Si tratta senza dubbio della partita più importante nella storia della Virtus Entella. Non tanto per il risultato in palio, che pende dalla parte dei giallorossi quanto per l’appuntamento in se.

Trasferimento, tour della città con guida, pranzo tipico romano e partita

Mai il club chiavarese si era spinto oltre in una competizione di questo genere. Diretta su Rai2 e attenzione mediatica ai massimi livelli. Tutto bellissimo, ma mai come vivere la storia in prima persona. Così la società del Presidente Gozzi, sempre in prima linea nel coinvolgimento dei propri tifosi, ha pensato di organizzare una trasferta unica, anzi storica.

VISITpass, startup proprio di Chiavari, ha deciso di puntare sul turismo sportivo. Perchè limitarsi a seguire la propria squadra solo per le due ore della partita? Così ha creato una rete nazionale di partners (in costante crescita) che vanno dai club stessi alle attività commerciali ad essi circostanti…ovvero tutto ciò che serve per organizzare una trasferta e trasformarla in vacanza: hotel, bar, ristoranti, negozi, attrazioni turistiche e mezzi di trasporto. L’obiettivo è quello di ridurre sensibilmente i costi della vacanza allungandone i tempi e magari coinvolgendo moglie e famiglia. Per farlo basta attivare un pass digitale totalmente gratuito ed esibirlo nelle suddette attività coinvolte nel “Progetto Accoglienza Tifosi” per ottenere sconti e promozioni.

Nel caso di Roma-Entella, si è andati però ben oltre. L’organizzazione prevede un pacchetto predefinito che comprende trasferimento in pullman Flixbus (partner Visitpass) con partenza da Chiavari e arrivo nel centro della Capitale, accoglienza di una guida turistica locale e visita delle principali piazze, pranzo in un ristorante con menù degustazione, continuazione del tour in città con a disposizione anche di un paio d’ore di tempo libero, trasferimento allo stadio con biglietto incluso e ripartenza per la Liguria a fine match.