Grande festa e premiazione, venerdì sera alla Focacceria della Manuelina, in onore della Pro Recco Judo. “La società – ha detto il vice Sindaco e assessore allo Sport Gian Luca Buccilli – è un orgoglio per tutta la Città. Recco ha un valore aggiunto ed è quello dello Sport. Il fatto che, in ogni occasione, tutte le realtà agonistiche, e non, si riuniscano è sinonimo di quanto forte sia il tessuto territoriale sportivo recchelino”.

Recco premia gli atleti di Judo

Judo targhe recco

Sono state 23 le targhe consegnate ad altrettanti atleti e tecnici durante la premiazione dell’altra sera.

“Un’eccellenza, questo è lo Sport e lo Pro Recco Judo – ha detto il Sindaco Dario Capurro – Così come il Rugby, Basket, Ginnastica e Pallanuoto la nostra Città è sempre ai vertici”. Presenti in sala, a premiare gli atleti, non solo l’assessore Valentina Grazioli ma anche “Il Caimano” Eraldo Pizzo con Nenne Lavoratori, moglie del compianto campione di pallanuoto Franco Lavoratori.
Al tavolo dei relatori, insieme ai rappresentanti del Comune di Recco, era presente per il Coni Pino Raiola. Per la società di Judo il presidente Luisa Moltedo e il tecnico Rudy Figari; con loro anche il presidente della Polisportiva Augusto Marchesi e il presidente regionale Fijlkam della Liguria Filippo Faranda.
Foto di rito, video e tanti applausi per celebrare una società recchelina che, anche quest’anno si è classificata tra le prime società di Judo in Italia.