Sessant’anni fa Recco visse una grande giornata di festa: era il 2 agosto 1959. La Pro Recco conquistò a Trieste il primo dei suoi 33 scudetti.

Oggi si celebrano i 60 anni dal primo scudetto targato Pro Recco

Non c’è nessuna data più importante per i tifosi della squadra di pallanuoto, un anniversario che l’Amministrazione comunale di Recco celebra con un manifesto in cui si ricorda la storica formazione: Eugenio Merello, Eraldo Pizzo, Mario Cevasco, Enrico Guidotti, Gianguerrino Giraldi, Angelo Maraschi, Franco Lavoratori; allenatore Piero Pizzo, presidente Ettore Zanoni, vicepresidente Antonio Ferro.

«Sono lieto e onorato di poter rivolgere un messaggio di saluto alla società e ai suoi atleti – dice Carlo Gandolfo, sindaco di Recco – in occasione di questo storico anniversario. I colori della nostra città hanno raggiunto l’Italia e il mondo, come testimonia il palmarès della squadra. E intendo ricordare anche l’ultimo titolo iridato vinto dall’Italia, conquistato grazie al contributo dei nostri imbattibili giocatori. In tutti questi anni, grazie alla presenza di una società sana, forte e ambiziosa, i tifosi hanno potuto assistere a uno spettacolo insuperabile. A Recco, oggi, festeggiamo lo sport e i suoi atleti. Festeggiamo chi ha vinto i campionati, chi dedica la propria vita alle attività sportive, chi con passione trasmette a noi tutti un’idea di sport sana ed educativa. La nostra amministrazione mette lo sport al centro dell’attenzione e intende promuoverne ancora di più la pratica come sinonimo di benessere e cultura della salute».