Non ha ancora vent’anni e sogna un grande futuro come il connazionale Egan Bernal vincitore domenica del Tour de France. Santiago Buitrago è il leader del team Cinelli la squadra ciclistica con sede in Val Fontanabuona del presidente Roberto Portunato.

Ciclismo

Con Bernal ha in comune l’attitudine alla salita e la provenienza dalla Colombia. Entrambi a suon di pedalate cercano di guadagnarsi il pane e un posto nella storia del ciclismo. Bernal c’è riuscito, Buitrago spera di farcela. Non ambisce a vincere il Tour, privilegio di pochi, ma un contratto tra i professionisti potrebbe  scapparci. Importante, serietà e determinazione. Doti che Buitrago ha messo in mostra nel recente Giro della Val d’Aosta. Quello che conta non sono i risultati nelle tappe e il sesto posto ottenuto nella classifica finale, ma quanto ha dimostrato giorno dopo giorno. Un combattente, pregio sempre più raro nel mondo delle due ruote. L’atleta colombiano era arrivato in Italia a stagione ciclistica già iniziata, i primi mesi non erano stati facili, problemi di lingua, l’ambientazione in un paese diverso e qualche caduta di troppo non gli avevano permesso di mettere in mostra le sue indubbie doti di scalatore. Un breve ritorno in Colombia per rivedere la famiglia ed affinare la preparazione in altura. Al ritorno, tutt’altra musica. Al Giro della Val d’Aosta la definitiva consacrazione. Domenica 28 luglio un altro passo avanti con l’ottimo 4° posto nella “Bassano – Monte Grappa” una classicissima per dilettanti che annovera nell’albo d’oro persino Gino Bartali. La stagione è ancora lunga, si concluderà domenica 6 ottobre con la Milano – Rapallo sulle strade di casa. Se riesce a mantenere la forma salirà prima o poi sul gradino più alto del podio. Il team Cinelli ha già ottenuto un successo in Toscana con Matteo Rotondi, ma non vuole accontentarsi, merito del  ds Francesco Ghiarè, uno che mastica ciclismo da quando era in culla, capace di preparare e motivare i ragazzi come pochi. Portunato non si ferma qui, ha in serbo tante novità per la prossima stagione.

Leggi anche:  Cade un masso sulla 225 della Fontanabuona