Giorni questi, di grandi vittorie per gli atleti della FIMA Chiavari impegnati in contemporanea in molte specialità.

Campionato Italiano Individuale Canna da Riva, vince Alessiani

Dopo la conquista del Titolo di Campioni d’Italia a squadre ed individuale nel lancio tecnico nella pesca in mare arriva il successo di Alessio Alessiani (nella foto in alto), impegnato la scorsa domenica (2/06/19) a Brindisi sulla diga foranea di Punta Riso nella prima prova del Campionato Italiano Individuale Canna da Riva.
Un convincente terzo posto di settore con 1150 punti di pescato permette ad Alessio  di passare il turno e qualificarsi per le finali di Ortona a settembre. Su 120 atleti provenienti dalle selezioni provinciali vi erano i 30 azzurri (compreso Alessiani), e giocarsi un posto nella rosa dei 60 finalisti. Una gara difficile, molto tecnica alla ricerca di bughe, castagnole e qualche pesce da fondo, per un bottino risicato, dove catturare 1 kg di pesce significava passaggio del turno. Così è stato per Alessiani, e a settembre lo aspettano due prove ancora più difficili ad Artona, dove vi saranno in palio non solo il podio ed il Titolo di Campione d’Italia, ma pure i 15 posti per entrare nel Club Azzurro e sperare di far parte della Nazionale di Specialità ai Campionati Europei e Mondiali di pesca in mare.

“Con Alessiani la FIMA Chiavari è tornata da un paio di anni all’Agonismo di alto livello nella Specialità Canna da Riva – evidenzia Umberto Righi – dopo decenni di assenza, ovviamente non mancavano successi ed allori nazionali e mondiali in altre specialità, ma nella canna da riva la FIMA negli anni 70 e 80 si era fatta conoscere perché vinceva tutto, creato una scuola e tanti talenti. Sono moltissimi gli Atleti formatisi in FIMA poi trasferitisi in altri Club, vincendo e stravincendo con la maglia della nazionale. Ora a Chiavari, finalmente si riparla anche della Canna da Riva, e grazie ad Alessio in seno alla FIMA, si sta formando un nuovo team di atleti della specialità”.

Leggi anche:  Torna il 17 agosto a Recco la tradizionale nuotata d'estate

 

Il Trofeo Notturno Muggini alla foce dell’Entella

Alberto Cordano

Si è invece svolto domenica 2 giugno alla foce dell’Entella il Trofeo Notturno Muggini: diversi i pescatori della scuola FIMA presenti.

“Nel migliore dei modi e di pesci ne sono stati catturati tanti, oltre 40 kg e tutti rilasciati vivi dopo pesatura – racconta Umberto Righi – ed il migliore di tutti è stato Alberto Cordano che si è aggiudicato l’Assoluto di gara con 12500 punti e 18 catture. Nell’altro settore vince Marco Chino con 6.915 punti e 11 pesci. Tra i secondi di settore troviamo Rinaldo Superchi e Carmine Costantino. Terzi invece Umberto Righi e Luca Padovani. Il Trofeo Notturno non è finito, prevede altri due appuntamenti che andranno a realizzarsi nei prossimi mesi, per cui il progetto ‘Pesca in città’ ravviverà le serate estive dei chiavaresi e turisti nel lungo Entella”.