Il Coni, nella persona del Presidente del Collegio di Garanzia dello Sport Franco Frattini, ha respinto l’istanza della Virtus Entella con la quale si chiedeva – quale misura cautelativa – la sospensione dell’inizio del campionato di Serie B, in attesa della definitiva risoluzione da parte della giustizia sportiva del caso Cesena a seguito del quale l’Entella potrebbe presumere un possibile ripescaggio in B. In particolare, il Coni ha ritenuto inaccoglibile l’istanza dei chiavaresi in quanto si fa ricorso nei confronti di una sentenza di cui ancora non sono state pubblicate le motivazioni: in poche parole, è impossibile per il Coni impugnare una sentenza per presunti vizi di illegittimità, quando senza le motivazioni di una sentenza non è ovviamente possibile dedurre eventuali vizi. Un’altra porta che – come del resto previsto e prevedibile – si chiude di fronte alla società biancoceleste.