Calcio in Lituania. Non è il titolo di un film ma l’avventura che sta per affrontare Luca Galimberti. Milanese di nascita ma lavagnese d’adozione, visto che vive a Lavagna dal 1982, Galimberti a metà febbraio partirà per il paese baltico.

Due squadre lituane di Serie A nel futuro dell’allenatore

Lascia, dopo pochi mesi, sia il ruolo di vice allenatore del Sestri Levante in Serie D, essendo il secondo di Costanzo Celestini, sia quello di tecnico della Juniores nazionale corsara.

“Peccato perché a Sestri mi trovo benissimo – confessa Galimberti – in primis con il presidente Stefano Risaliti, il direttore tecnico delle giovanili Vittorio Raffo e il responsabile del settore giovanile rossoblu Domenico Bertorino”.

Galimberti nelle prossime ore renderà nota la sua destinazione precisa: ci sono, infatti, due squadre lituane di Serie A nel futuro dell’allenatore che, tra l’altro, è il marito di Annabella Vattuone, ex assessore comunale. La famiglia resterà a Lavagna, lui è pronto per il campionato lituano che si disputa tra marzo e ottobre. Anche se il suo pensiero è rivolto ancora al Sestri.

“E’ una stagione importante questa – sottolinea – c’è un glorioso centenario da celebrare”.

Galimberti non è nuovo a exploit europei. Lo scorso aprile, alla guida degli Allievi 2002 della Lavagnese, era arrivato secondo al torneo di Primavera che si svolgeva a Praga, in Repubblica Ceca. Galimberti è l’ultimo corsaro che, in tempi recenti, ha spiccato il volo nel calcio professionistico dopo l’attaccante Marco Firenze al Crotone in Serie B e l’ex tecnico Diego Gabriel Raimondi oggi al Bologna come collaboratore tecnico di Sinisa Mihajlovic in Serie A.