Mantenere alta l’attenzione, sfruttare l’entusiasmo post vittoria della Coppa Italia: domani la Pro Recco è attesa dal big match contro il Barceloneta campione di Spagna.

Pro Recco – Barceloneta

Appuntamento alla piscina Monumentale di Torino, alle 20.30, terza tappa della Champions League itinerante, iniziativa che ha portato il club biancoceleste nella Hall of Fame della Cultura Sportiva istituita a Matera. Diretta su Sky Sport Uno e grande attesa sotto la Mole: biglietti esauriti già da giorni per un anticipo di Final 8 vitale, soprattutto, per gli spagnoli che dopo la sconfitta di Brescia vogliono avvicinarsi alla squadra di Rudic, prima a punteggio pieno nel girone A.

«Ci attende un Barceloneta agguerrito – commenta Stefano Tempesti, tra i protagonisti della vittoria in casa dei catalani nel dicembre scorso -. Avranno voglia di riscatto e di mostrare che non c’è tutto il divario visto nella partita di andata, soprattutto nei primi due tempi: entrambe le squadre puntano a vincere la coppa. Si gioca a Torino, una piazza eccezionale che ha sempre risposto benissimo ai grandi appuntamenti della pallanuoto: è tutto esaurito da giorni e sono certo sarà un altro spettacolo. La Champions League itinerante è merito della visione illuminata e lungimirante del presidente Felugo che punta sempre ad alzare l’asticella del nostro brand per essere maggiormente appetibili al grande pubblico; Matera Capitale Europa della Cultura ha riconosciuto questo sforzo, economico ed organizzativo, e il premio ritirato lunedì ci riempie di orgoglio».

Leggi anche:  Rapallo nuoto, quarto posto ai campionati italiani Open Master

«Siamo reduci da un bellissimo week end che ci ha portato il primo titolo di stagione, la Coppa Italia, ma la testa è già a venerdì: sarà una partita durissima, il Barceloneta arriverà a Torino per fare punti – aggiunge Francesco Di Fulvio -. Essere paragonato a Perrone? Un grande onore, è uno dei giocatori più forti al mondo, metterò la mia grinta per compensare la sua esperienza».

Prima del match la Pro Recco omaggerà con una targa l’indimenticabile figura di Mattia Aversa. Inoltre i bambini della Reale Mutua Torino ’81 Iren, dell’Aquatica e della Dinamica, sfileranno con le squadre durante la presentazione al pubblico. Arbitreranno l’incontro Alexandrescu (Romania) e Stampalija (Croazia). Delegato lo svizzero Racine.