Nella partita dello scorso 23 dicembre sono volate parole pesanti nei confronti della terna arbitrale che ha dovuto lasciare il campo scortata dalle forze dell’ordine.

Insulti e minacce all’arbitro

Il giudice sportivo ha deciso che il Casarza Ligure dovrà pagare una multa di 650 euro dopo la partita persa in casa lo scorso 23 dicembre contro il Little Club G. Mora. Durante la partita infatti alcuni tifosi avrebbero iniziato ad insultare pesantemente l’arbitro. Nella motivazione del giudice sportivo si legge di “insulti di stampo pesantemente omofobo”. Dopo la partita i tifosi hanno assediato lo spogliatoio della terna arbitrale sfondando la porta ed uno degli arbitri sarebbe stato minacciato.