“Bomber” Simone Tuccio ha dato l’addio al calcio, sabato 23 giugno davanti ad un centinaio di amici nei campi BSC, Beach Sport Chiavari, presso la spiaggia del porto turistico.

Il “bomber” Simone Tuccio ha dato l’addio al calcio

Oltre al socio della struttura, gestita dall’estate 2015 insieme a Paolo Livellara, Andrea Croci, Massimo Corradi e Adriano Podestà, presente il “gotha” del calcio locale, tra cui gli amici Simone Basso, Simone Pasticcio, Andrea Rei, Pietro Oneto e i compagni di squadra del Cicagna, della Panchina e della Val d’Aveto. Presentatore d’eccezione della serata, l’ex capitano dell’Entella Michele Russo, reduce dalla vittoria del campionato di Lega Pro col Padova.

L’addio al calcio di Simone Tuccio dopo ventanno di carriera

Vent’anni di carriera, di cui 8 in Lombardia, dove calcisticamente è nato e cresciuto a Gallarate, e 12 nel Tigullio: «Nel Tigullio mi proposi nel 2006 al Rivasamba che mi girò al Cicagna di mister Andrea Dagnino, dove nel 2008 vincemmo il campionato. Ho deciso di smettere perchè fisicamente ho qualche acciacco. Quello che poteva fare l’ho fatto; ora vorrei dare qualcosa trasmettendo alle nuove leve il mio modo di affrontare il calcio dilettantistico e dando il massimo per la mia futura esperienza». Nell’ultimo anno Tuccio è stato tra gli allenatori dello staff tecnico della Panchina. All’orizzonte l’ingresso nello staff tecnico della prima squadra della Lavagnese.