Da un po’ a Mezzanego si scaldano i motori in vista delle prossime elezioni. Da diverse settimane infatti, l’opposizione gira per il comune della Valle Sturla attaccando i manifesti della campagna elettorale.

«Valorizzare il castello di Borgonovo Ligure»

Nel mirino di Fabrizio Brignole, Alessio Boggiano e Marcello Perona, finisce un tema molto caro agli abitanti di Mezzanego: il castello di Borgonovo Ligure. E’ questo il tema del capitolo quattro – come lo chiama l’opposizione – dell’amministrazione guidata da Danilo Repetto: «Ci impegnamo a realizzare l’allargamento della strettoia sulla SP 586 dell’Aveto all’altezza del castello. Il progetto prevede la demolizione del corpo aereo che sovrasta la strettoia e la demolizione di tre fabbricati lato monte della SP 586», riportano i consiglieri di insieme per Mezzanego riferendosi al 2014. La sovraintendenza ai beni culturali però, ha dato parere negativo alla demolizione confermando il valore storico della struttura e quindi uniti ribadiscono: «E’ un simbolo riconosciuto del nostro territorio che intendiamo valorizzare e non abbatteremo valutando migliorie alla viabilità che non ne pregiudichino le caratteristiche», sottolineano i politici dell’opposizione.