Il consigliere regionale Claudio Muzio chiede all’assessore Gianni Berrino di esercitare la sua autorevolezza affincé Rfi e Trenitalia mettano in atto il piano per ridurre i disagi sulla tratta del Levante.

Claudio Muzio propone un monitoraggio attento e puntuale sulla situazione dei lavori

I lavori di manutenzione straordinaria alla galleria San Martino, tra Genova Brignole e Quarto stanno causando disagi ai tanti pendolari e turisti che ogni giorno si muovono dal Levante a Genova e viceversa.

“Ho apprezzato l’iniziativa assunta la scorsa settimana dall’assessore Berrino – ha proseguito Muzio – nei confronti di Rfi e Trenitalia, e stamane ho ascoltato attentamente le sue parole. Ci troviamo di fronte ad un quadro assai complesso, che necessita di risposte in tempi brevissimi. Servono soluzioni serie. La riduzione del numero dei treni, con il contestuale rafforzamento dei servizi integrativi, sembra essere la nuova ipotesi per una forte attenuazione dei disagi. Verificheremo all’atto della messa in campo di questa proposta”.

“Quello che però voglio ribadire – ha concluso il consigliere regionale di Forza Italia – è che i lavori erano programmati da tempo, in questo caso da febbraio. Desta pertanto stupore il fatto che Rfi e Trenitalia, preso atto a intervento iniziato che vi erano rilevanti problemi, non abbiano elaborato una diversa programmazione degli accorgimenti tesi ad evitare i disagi, e che si sia dovuti arrivare ad una puntuale sollecitazione da parte dell’assessorato per prospettare altre soluzioni. A questo si aggiungano la mancanza di certezze e la carenza di informazioni, su cui vi sono evidenti responsabilità. A fare le spese di tutto ciò sono stati i viaggiatori. Ora è il tempo delle risposte”.