Stasera e domani altri due incontri con la cittadinanza per il gruppo “Rinnovamento per Cogorno”.

Garibaldi: «Incontri con la cittadinanza non solo frutto di un’esigenza elettorale, ma continuità di un percorso avviato da anni»

«Non siamo nuovi ad appuntamenti di confronto con i cittadini – ha spiega il candidato sindaco Gino Garibaldi alla vigilia della serie di incontri avviatasi già nella seconda metà di aprile – in questi anni, in numerose occasioni, abbiamo incentivato la partecipazione della cittadinanza. Ad esempio per PUC (Piano Urbanistico Comunale), per la gestione della raccolta differenziata, per la sicurezza (in collaborazione con le forze dell’ordine), per l’accoglienza migranti (anche con la costituzione di un Tavolo di Accoglienza), per il Piano di Protezione Civile e per l’avviamento del progetto Pedibus (in collaborazione con la scuola)».

«Siamo orgogliosi di poter affermare che i nostri incontri con la cittadinanza non sono solo il frutto di un’esigenza elettorale, ma sono la continuità di un percorso avviato da anni: valorizzare la partecipazione è stato un punto molto importante per la nostra attività amministrativa, basti ricordare le linee guida per l’utilizzo di volontari in attività di pubblica utilità che sono state votate recentemente in Giunta – dice Garibaldi – Siamo convinti del lavoro e dell’impegno profuso in questi cicli amministrativi, che hanno permesso di avviare e portare a termine numerosi progetti e iniziative. Attraverso il confronto possiamo continuare nella nostra opera di rinnovamento e crescita, perché voler bene a Cogorno significa fare, assumersi delle responsabilità e tenere i piedi ben piantati in terra non smettendo mai di continuare a sognare».

Leggi anche:  Cassinelli, Bagnasco e Muzio in visita a Marassi

Gli incontri di questo fine settimana

  • Venerdì 17 alle 20,30 incontro con i cittadini di San Salvatore presso la sala polivalente della Scuola Rocca.
  • Sabato 18 nel pomeriggio il banchetto di Rinnovamento per Cogorno sarà all’esterno del supermercato Basko.