FrancoSenarega (lega Nord Liguria-Salvini) ha presentato un’interrogazione in cui ha chiesto alla giunta le misure previste per dotare la rete stradale ed autostradale della Liguria di un’adeguata copertura della rete telefonica.

Botta e risposta tra Senarega e Berrino

Senarega ha rilevato che ci sono frequenti casi di black out della rete lungo alcuni tratti stradali ed autostradali della Liguria e che la legge regionale 5 marzo 2012 n. 6 disciplina la tutela dei consumatori e degli utenti ed, in particolare, che la Regione persegue la qualità dei servizi e la tutela degli interessi economici dei consumatori e degli utenti. Secondo il consigliere una connessione efficiente sui tracciati stradali ed autostradali liguri rappresenta anche una sicurezza per l’utenza.

L’assessore alla tutela dei consumatori Gianni Berrino ha ricordato:

“I finanziamenti di Regione per lo sviluppo della Banda Ultra Larga che riguarda la connettività su internet e non la rete telefonica, ma sarebbe auspicabile che questa venga in futuro utilizzata dai gestori di telefonia”.

Berrino ha rilevato che la Regione fa parte di un’iniziativa per la diffusione della banda ultra larga nelle aree dove gli operatori privati di telecomunicazioni non hanno manifestato interesse a investire.

“Il principale obbiettivo – ha concluso – è creare un’infrastruttura per potenziare l’accesso alle reti di telecomunicazioni da parte di cittadini, imprese e pubblica amministrazione”.

Berrino ha proposto a Senarega di elaborare un ordine del giorno rivolto a governo affinché le compagnie telefoniche garantiscano una maggiore copertura .