“Libera Rapallo” e “Rapallo Civica” criticano la scelta dell’amministrazione di finanziare la quasi totalità delle manifestazioni cittadine con i proventi derivanti dalla tassa di soggiorno.

Le dichiarazioni:

“Accanto al lavoro sul territorio per ripristinare spiagge e infrastrutture, dopo la mareggiata di fine ottobre, serve una maggiore e migliore promozione della città, che i fondi derivanti dalla tassa di soggiorno possono permettere.

E invece con la delibera n.87 del 05/03/2019 la Giunta Comunale stanzia 264.500,00 euro, introiti derivanti dall’imposta di soggiorno 2019, per finanziare alcune manifestazioni.

Ancora una volta nessun euro per la promozione dell’accoglienza, la comunicazione, il marketing turistico, la partecipazione a fiere del settore anche con accordi sovracomunali, come richiesto dagli operatori turistici.

Si preferisce nuovamente finanziare con l’imposta di soggiorno, le manifestazioni che in un recente passato venivano sostenute con le entrate correnti del Comune stesso.

Non è possibile chiedere un balzello ai turisti, se poi queste somme non vengono reinvestite per migliorare i servizi ad essi connessi”.