L’incentivo a una migliore gestione dei cani, soprattutto se di grossa taglia e particolarmente aggressivi; un supporto agli agenti di polizia municipale per incrementare i controlli sui comportamenti impropri da parte dei proprietari di cani; una collaborazione con gli enti e le associazioni preposte per verificare che i proprietari di cani che presentano problematiche comportamentali seguano i suggerimenti per una corretta gestione degli animali, sia per il benessere degli stessi, sia per scongiurare episodi di aggressività nei confronti di persone o altri quattrozampe, come quello che è accaduto ieri pomeriggio, nei dintorni di via Aurelia di
Levante, dove un bassotto (regolarmente condotto al guinzaglio dalla proprietaria) è stato letteralmente sbranato da due cani di grossa taglia che vagavano liberi.

Ecco i provvedimenti che l’amministrazione comunale ha intenzione di intraprendere.
“In linea generale la nostra posizione, che è condivisa con Enpa, è evitare il verificarsi di fatti come quello successo ieri e il conseguente abbattimento dei cani che abbiano manifestato comportamenti aggressivi: ad una soluzione estrema come la soppressione dei cani preferiamo senza dubbio un percorso rieducativo con esperti veterinari comportamentisti – spiega Daniele Trucco, consigliere incaricato alle Politiche animali – In base a questa linea, i due cani che ieri hanno aggredito il bassotto non saranno soppressi e vedremo di individuare per loro un percorso di rieducazione. Ovviamente i proprietari dovranno assumersi le eventuali responsabilità dell’accaduto, anche dal punto di vista penale”.

Leggi anche:  Sestri Levante, cittadinanza onoraria a Liliana Segre

Una gestione responsabile da parte dei padroni dei cani, soprattutto se manifestamente aggressivi, è quindi fondamentale, così come un controllo affinché questi comportamentimresponsabili da parte dei proprietari di cani vengano messi in atto. A tal proposito, l’intenzione dell’amministrazione comunale è quella di intensificare l’attività della polizia municipale. “Intendiamo potenziare l’attività dei vigili urbani tramite un supporto che possa incrementare una verifica più intensiva delle segnalazioni che riguardano comportamenti impropri da parte di padroni di cani – prosegue Trucco – E’ importante che i proprietari seguano le indicazioni che vengono loro date per la miglior gestione dei loro cani, in
particolare se problematici. In caso queste indicazioni venissero disattese, scatteranno sanzioni importanti. Quanto accaduto ieri non deve più ripetersi. Colgo l’occasione per esprimere la mia vicinanza ai proprietari del bassotto che ieri ha purtroppo avuto la peggio: perdere un membro della famiglia, e gli animali domestici lo sono, è sempre un grande dolore”.