«Che bello essere qui, in mezzo a tantissime persone, per ricordare coloro che hanno sacrificato la propria vita per affrancare la propria terra e i propri figli dal potere delle mafie e delle criminalità organizzata, dall’odio e da una politica corrotta che antepone gli interessi di pochi al bene comune della comunità». Guido Stefani, candidato sindaco della lista civica di centrosinistra “Officina Lavagnese” ha partecipato lo scorso 21marzo a Sestri Levante alla XXIV Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, organizzata dalla rete di Libera e da Avviso pubblico. «E’ come il passaggio da una Resistenza che ha lottato per la libertà e la democrazia, contro le ideologie del nazi-fascismo, ad una nuova Resistenza contro la criminalità, la corruzione, l’egoismo, le varie forme di razzismo, l’ingiustificata paura delle differenze, la diffidenza» ha ribadito Stefani.

E stamani, sabato 30 marzo, alle 11, si è tenuta l’inaugurazione del punto d’incontro di Stefani e di Officina Lavagnese al civico 112 di via Roma a Lavagna (foto in evidenza).