Tra pochi mesi Dario Capurro terminerà il suo secondo mandato in qualità di sindaco: chi prenderà il suo posto?

Elezioni a Recco

Sono due, per ora, le persone che hanno ufficializzato la volontà di mettersi in gioco per ottenere quell’incarico, ovvero Carlo Gandolfo e Gian Luca Buccilli. Attualmente rivestono entrambi il ruolo di assessore all’interno della giunta comunale in carica ma in merito alle elezioni comunali del 2019 hanno preso strade diverse. Gandolfo ha creato “AmaRecco”, associazione avente, come lui afferma, “l’obiettivo di dare vita a un programma amministrativo per il futuro di Recco a disposizione di tutti, dell’intera cittadinanza”. Verso il lavoro che sta attuando Gandolfo hanno manifestato interesse le tre forze politiche che usualmente si collocano nell’area di centrodestra, ovvero Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia (partito, quest’ultimo, in cui milita lo stesso Gandolfo). Buccilli vuole una lista da lui definita “civica al cento per cento”, ovvero, come ha riportato testualmente «senza partiti a fiancheggiarla ma, soprattutto, a condizionarla nelle scelte fondamentali». Un progetto sul quale è pronto a mettere a disposizione la sua esperienza e quella di pochi altri amministratori uscenti che condividono il medesimo intento: “per il resto – ha ribadito Buccilli – sarà una lista totalmente rinnovata, fatta di persone espressione delle migliori energie presenti in città”. Notizia recentissima il sostegno a Buccilli di “SoprattuttoRecco”, realtà nata cinque anni fa su iniziativa di un gruppo di persone coordinato da Marco Bertagnon.

Leggi anche:  Primo giorno di scuola a Recco

I futuri gruppi di Gandolfo e Buccilli si batteranno con altre formazioni, finora “Onda” e “Riprendiamoci Recco”.

“Chi ha dominato fino a oggi litiga e al momento recrimina e si incolpa a vicenda e c’è chi pretende, con un trasformismo tipico dei politicanti di mestiere, di riproporsi sotto un altro aspetto, come se si stesse mettendo all’asta il voto degli elettori con le solite ‘promesse’ elettorali – dice Massimiliano Demarchi, attivista di ‘Onda’ -. ‘Onda’ chiede uno sforzo di compattezza a tutte le forze politiche che hanno rappresentato storicamente l’opposizione e si rinvigorisce con nuove compagini, più giovani, che credono ancora nell’attivismo e nell’impegno civile”.

“‘Riprendiamoci Recco’ è un laboratorio di idee che vuole creare proposte per lo sviluppo della città cercando di dare voce a tanti recchelini che attualmente sono disorientati – hanno spiegato Veronica Raiola e Marcello Napoli, due rappresentanti di questo gruppo -. Nuove energie, nuove persone, nuovi obiettivi: un lavoro per il cambiamento di Recco, per riprenderci la città”.