Ancora all’attacco con un video, un “reportage”, così come era stato poco tempo addietro sul tema lavori al San Francesco, Andrea Carannante, candidato Sindaco a Rapallo sostenuto dalle liste civiche Libera Rapallo e Rapallo Civica. Questa volta il tema è quello delle due “anime” di Rapallo, quella “di serie A e quella di serie B”: la seconda, cioè, «quella “oltre il ponte” – chiosa Carannante – dei quartieri più urbanizzati, che versa in uno stato di degrado e non appare mai nelle priorità dell’attuale giunta». Si tratta del primo videoclip di una serie che, annunciano le due liste, «oltre ad evidenziare una serie di errori e negligenze compiute dall’attuale amministrazione, permetteranno ai cittadini di conoscere alcune delle soluzioni che avremmo preso se fossimo stati noi al loro posto». Immagini che vengono definite «inequivocabili dimostrazioni di interi quartieri dimenticati», e Carannante e compagni rincarano la dose, rivolgendosi direttamente all’attuale Primo Cittadino Bagnasco: «Se per lei non è una cosa brutta dire serie A e B, paragonando la Rapallo A al salotto buono e la Rapallo B ad un tinello e uno sgabuzzino, per distinguere le due anime della nostra città, il nostro modo di vivere la politica e la quotidianità dei problemi dei cittadini ci spinge a rigettare con forza questo ragionamento».

Leggi anche:  Rapallo, il PD chiede chiarimenti sulle "travi" del San Francesco

Il video