Bilancio 2018 di Mediaterraneo Servizi: per Gian Paolo Benedetti e Marco Conti «i risultati esaltati da Ghio e Massucco sono una pura operazione propagandistica».

Mediaterraneo, polemiche sul bilancio

«Dopo aver letto le dichiarazioni trionfanti dell’Amministratore della Mediaterraneo servizi srl, società in house del Comune di Sestri Levante per aver conseguito un utile di 4.139 euro, e le dichiarazioni del Sindaco sugli ottimi risultati della gestione economica della partecipata, si ritiene doverosa una analisi più accurata di tali risultati», scrivono Benedetti e Marco Conti, capogruppo di “Riprenditi Sestri-Sestri Popolare” in Consiglio Comunale a Sestri  Levante, in merito a quanto comunicato dopo l’approvazione del bilancio di Mediaterraneo.

«La genesi dell’istituto delle partecipate in house nasce dalla previsione che un’amministrazione pubblica provveda ai propri bisogni tramite strutture interne quali le società in house, a queste possono essere affidate le attività che il Comune potrebbe gestire in proprio o che potrebbe affidare mediante gara a privati. Di fatto la partecipata non può essere considerato sostanzialmente terzo, bensì una mera articolazione organizzativa interna al Comune. Pertanto il risultato economico di una società comunale non è indicativo se non valutato alla luce del risultato economico complessivo sia dell’ente che della partecipata in quanto spostare ricavi a vantaggio della partecipata e mantenere costi a carico dell’ente è cosa di una facilità estrema»: questa la premessa di Conti da cui l’analisi che segue.

Leggi anche:  La Lavagnese vince in casa e supera il Sestri, sconfitto a Lecco

«Purtroppo il risultato economico della gestione dell’esercizio 2018 del Comune di Sestri Levante chiude con un risultato d’esercizio negativo per euro 681.450,17 risultato stemperato dall’utile della partecipata di soli euro 4.139,00 – indica Conti – Trasformare questi risultati nella proclamazione di un successo rimane una semplice operazione di propaganda che non rende giustizia a quello che i cittadini devono sapere per poter valutare la vera situazione economica».

«Il risultato economico negativo di un Comune non è di per se stesso un indice che deve preoccupare, quello che deve preoccupare invece è il ripetersi di questi risultati infatti i risultati economici del Comune di Sestri Levante negli anni precedenti sono i seguenti», citano dalla minoranza consiliare:

  • anno 2014 perdita -1.889.482,6
  • anno 2015 perdita -1.424.737,17
  • anno 2016 perdita -2.579.126,49
  • anno 2017 utile di 2.950.863,53 prodotto da un totale proventi straordinari di 5.494.494,63
  • anno 2018 perdita -681.450,17

«Questa è la vera situazione – concludono Conti e Benedetti – una continua erosione del patrimonio comunale che nel 2017 ha costretto l’amministrazione a vendere i suoi immobili di pregio».