Il consigliere regionale del Partito democratico Luca Garibaldi ha presentato un’interrogazione in cui ha chiesto alla giunta come intende intervenire nella situazione della Fondazione dell’asilo Merello di Zoagli. Il  consigliere regionale ha ricordato che, a fine marzo , i 3 componenti del cda, appena nominati dalla Regione, hanno rassegnato le dimissioni e che, quindi, oggi  l’organismo non può  assumere alcuna decisione. Secondo la normativa sul controllo delle fondazioni, la Giunta Regionale esercita il controllo sulle fondazioni e può – ha aggiunto – nominare e sostituire gli amministratore o i rappresentanti, quando le disposizioni contenute nell’atto di fondazione non possono attuarsi.

L’assessore regionale Sonia Viale ha risposto al consigliere Luca Garibaldi spiegando i motivi della chiusura dell’asilo di Zoagli

L’assessore alla sanità Sonia Viale in una lunga e articolata risposta ha ricordato le alterne vicende del cda della Fondazione e le relative competenze. L’assessore ha ricordato che «la Fondazione non svolge più funzioni di scuola dell’infanzia dall’anno scolastico 2018/19 e avrebbe perso la qualifica di scuola paritaria in seguito ad un provvedimento ministeriale e, quindi, oggi l’istituto è chiuso». Viale ha ribadito che la competenza, relativamente alle nomine, spetta al Comune, che indica 4 dei 5 membri del cda, ma ha assicurato il supporto e la consulenza della direzione Affari legali e legislativi della Regione