Sestri Levante, campagna elettorale: apre lo spazio aperto “Il Cantiere delle Idee – Valentina Ghio Sindaco”.

Il Cantiere delle Idee

Valentina Ghio ha aperto questa mattina in Largo Colombo 25 il nuovo spazio del “Cantiere delle idee”: «Si tratta di un luogo fisico di incontro e di confronto dove i cittadini possono esprimere le idee di città ed essere ascoltati», spiega il Sindaco uscente. «La partecipazione e il coinvolgimento sono stati tratti caratterizzanti di questi 5 anni di mandato, a partire dalla fase della costruzione partecipata del programma e intendo mantenerli e rafforzarli. Il Cantiere delle idee non è solo il luogo fisico aperto questa mattina o il sito virtuale dove i cittadini hanno già iniziato a fare proposte, – continua Valentina Ghio – ma anche un percorso di ascolto e confronto nelle frazioni e nei quartieri».

I primi appuntamenti nel programma della Ghio lunedì mattina a Riva Trigoso e mercoledì 18 aprile un incontro con gli operatori turistici proprio nello spazio del “cantiere”.

Il programma

Durante l’incontro di stamani Valentina Ghio ha presentato i primi progetti da definire insieme nel “Cantiere delle Idee”.

A partire dalla cura quotidiana: «La parola chiave del mandato sarà cura, che significa attenzione costante nella cura della città, nell’ascolto dei bisogni, prevenzione e intervento tempestivo, nell’avere attenzione quotidiana al nostro territorio», sostiene Valentina Ghio, che asserisce essere quanto ha fatto in questi anni «ad esempio nella gestione degli interventi idrogeologici: garantendo risorse certe anno per anno e progettando la prevenzione. La cura del territorio, con la prevenzione, la rete dei sentieri, il sostegno alla nascita di associazioni di quartiere, è stato un modello che ha funzionato e che noi vogliamo allargare su tutti gli spazi pubblici di quartieri e frazioni».

Per questo, annuncia il Sindaco, nascerà il “Progetto Cura Quotidiana”, che prevede di  stabilire un bilancio di quartiere e di frazione: «risorse certe ogni anno per gli interventi di cura dedicati al singolo quartiere o frazione», e «fare in modo che i cittadini siano parte integrante di questo processo. La nostra idea è stimolare
la creazione di custodi di quartieri e frazioni, singoli o associazioni, che ci aiuteranno a monitorare costantemente il territorio per consentirci di dare risposte tempestive ai problemi, ma anche per programmare insieme ed efficacemente gli interventi da fare. Li chiameremo Amici del quartiere, come in altre realtà italiane, saranno un riferimento attivo dei luoghi della città».

Quindi il tema viabilità: «In questi anni sono stati realizzati grandi interventi strategici che hanno cambiato il volto della città – continua Ghio -, il prossimo intervento strategico riguarderà la rete della mobilità, della sosta, per rispondere ancora meglio alle nuove esigenze e alla crescita turistica».
La Ghio vuole che il Comune torni a gestire direttamente il sistema dei parcheggi, con l’obiettivo di rendere più semplice coordinare le attività sulla sosta con le politiche di promozione della città e di sostegno alle attività turistiche e commerciali prevedendo fasce di gratuita’ a sostegno delle attività economiche. Ma anche quello di garantire risorse dirette in capo al Comune e possibilità di reinvestire in un nuovo sistema di mobilità e della sosta più efficace e funzionale.

«Tutto questo – afferma Valentina Ghio – significa ripensare in maniera integrata il modo di muoversi nella nostra città tutto l’anno, con una forte rete ciclabile, e tanti spazi pubblici e attrattivi. I sistemi di pagamento del parcheggio vanno ripensati e resi più moderni: la nuova gestione diretta consentirà di investire su questo, facilitando e dando la possibilità di pagare con app e altri strumenti digitali. Bisogna adeguare il sistema della sosta alle esigenze del territorio. Con il nuovo sistema di gestione diretta si intende incrementare alcune gratuità utili a cittadini e sviluppo economico, come ad esempio la fascia della pausa pranzo 13-15 per sostenere il nostro tessuto commerciale. Inoltre il nuovo progetto di mobilità prevederà la creazione di nuovi parcheggi auto di cintura e aree di interscambio nella zona intorno all’uscita autostradale con un sistema integrato e circolare di navette per i centri e le spiagge, che consentano a chi arriva a Sestri Levante di potersi spostare in maniera più tranquilla senza la preoccupazione del parcheggio».

Leggi anche:  Nuovo distributore nel porto: Noi di Chiavari all'attacco

Anche il mare è un tema fondamentale per la città, secondo il Sindaco uscente: «Il lavoro fatto in questi anni sul turismo, organizzando strategie comuni con gli operatori del settore, ha portato risultati concreti. Anche per la valorizzazione del mare la strada è questa», spiega. «La proposta è quella di creare un Tavolo Blu sul modello della Conferenza sul Turismo, che permetta di portare tutti gli operatori del mare, le associazioni, le imprese a confrontarsi, per mettere a sistema il valore autentico del nostro mare e delle nostre spiagge con il suo grande potenziale di sviluppo. Dalle attività del mare ai pescatori sportivi, dalle associazioni agli operatori del settore, dall’ittiturismo alle spiagge accessibili, dai matrimoni sul mare agli sport nautici: su tutto questo e molto altro va impostato un percorso comune e condiviso che porti nuovo sviluppo mantenendo intatta la salvaguardia di questo patrimonio».

Anche tale “Tavolo”, dunque, secondo il programma di Valentina Ghio dovrà «dare gambe» a progetti strategici, «in una zona, come quella del Levante
ligure, in cui Sestri è il baricentro tra Spezia e Genova, e dove, con una sinergia tra i diversi comuni, potremo lavorare per rafforzare le attività sul mare, sportive, veliche, enogastronomiche e produttive».

«Sestri non è una città sul mare, è una città di mare – continua Valentina Ghio – ed è il momento che il Comune e tutti coloro che creano valore dal nostro oro blu progettino iniziative concrete per valorizzare e promuovere le nostre eccellenze. La gestione del Piano degli arenili, il disinsabbiamento della Baia di ponente, la protezione dei litorali dalla forza del mare a cominciare da quello più esposto Renà, il rafforzamento della diga di Levante, un progetto condiviso per posizionare un ampia fascia di panne a tutela della balneazione durante la stagione balneare: sono alcuni esempi di azioni concrete da pianificare con tutti i soggetti che operano sul mare».

Una lista «giovane», di ragazzi e ragazze, a sostegno della Ghio

Durante l’incontro Valentina Ghio ha anche annunciato l’arrivo di una nuova lista a suo sostegno per le prossime elezioni amministrative: «Nel nostro percorso di questi anni, ho incontrato tante persone che in diversi modi hanno voluto dare il loro contributo allo sviluppo della comunità. Rinnovare significa far emergere e far crescere le tante energie di cui la nostra città dispone e renderle protagoniste dei ruoli di governo della città, per rendere più contemporanea ai nostri tempi la gestione del territorio. In queste settimane ho ricevuto tantissime sollecitazioni di ragazze e ragazzi giovani, che si sono messi a disposizione del cambiamento. Per questo tra le tante novità che voglio introdurre nel percorso dei prossimi anni, c’è quella di dare voce e responsabilità di gestione della cosa pubblica a talenti ed energie giovani e dinamiche dalla nostra città. La politica spesso si occupa solo del presente, del futuro a cinque anni. Uno sguardo a domani lo possiamo dare solo con gli occhi di chi vivrà Sestri domani. Per questo – annuncia il Candidato Sindaco Valentina Ghio – sta nascendo a sostegno del nostro percorso una nuova lista di ragazze e ragazzi, che poteranno le loro capacità di innovare, e soprattutto a la loro conoscenza dei nuovi modi di vivere la città e che diventeranno protagonisti del governo di Sestri Levante. Perché Sestri è di chi la vive e anche di chi la vivrà domani».