Il Nuovo Levante https://ilnuovolevante.it Tue, 16 Oct 2018 17:22:17 +0000 it-IT hourly 1 Palazzina ex Saub di Recco, avviata una nuova procedura di vendita https://ilnuovolevante.it/attualita/palazzina-ex-saub-di-recco-avviata-una-nuova-procedura-di-vendita/ https://ilnuovolevante.it/attualita/palazzina-ex-saub-di-recco-avviata-una-nuova-procedura-di-vendita/#respond Tue, 16 Oct 2018 17:22:17 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30351 Franco Senarega (Lega Nord Liguria Salvini) ha presentato un’interrogazione sulla palazzina ex Saub di via Pisa a Recco, attualmente vuota e in condizioni di degrado. Sonia Viale oggi in consiglio ha risposto che di recente è stata avviata una nuova procedura di alienazione. Il consigliere Senarega ha chiesto il recupero e la riqualificazione dell’immobile Il […]

Continua la lettura di Palazzina ex Saub di Recco, avviata una nuova procedura di vendita su Il Nuovo Levante.

]]>
Franco Senarega (Lega Nord Liguria Salvini) ha presentato un’interrogazione sulla palazzina ex Saub di via Pisa a Recco, attualmente vuota e in condizioni di degrado. Sonia Viale oggi in consiglio ha risposto che di recente è stata avviata una nuova procedura di alienazione.

Il consigliere Senarega ha chiesto il recupero e la riqualificazione dell’immobile

Il consigliere Senarega ha chiesto il recupero e la riqualificazione dell’immobile, ricordando il Decreto “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città”, che disciplina la sicurezza integrata come insieme di interventi dello Stato e degli Enti territoriali per promuovere un sistema che garantisca il benessere delle comunità territoriali, e il Disegno di legge 211 della Giunta che contiene la disciplina per favorire la rigenerazione di ambiti urbani in condizioni di degrado urbanistico – edilizio.

Viale: di recente è stata avviata una nuova procedura di alienazione

L’assessore alla sanità Sonia Viale ha ricordato che la struttura è stata messa in vendita una prima volta nel 2014, ma senza successo, e che recentemente è stata avviata una nuova procedura di alienazione: «Ho dato indicazione alla Asl3 – ha aggiunto – affinché le risorse ricavate dalla vendita siano impiegate per finanziare servizi sanitari sullo stesso territorio per la popolazione residente».

Continua la lettura di Palazzina ex Saub di Recco, avviata una nuova procedura di vendita su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/palazzina-ex-saub-di-recco-avviata-una-nuova-procedura-di-vendita/feed/ 0
Comprano due smart tv e le pagano con assegno scoperto, denunciati https://ilnuovolevante.it/cronaca/comprano-due-smart-tv-e-le-pagano-con-assegno-scoperto-denunciati/ https://ilnuovolevante.it/cronaca/comprano-due-smart-tv-e-le-pagano-con-assegno-scoperto-denunciati/#respond Tue, 16 Oct 2018 16:55:15 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30355 I Carabinieri della Stazione di Santa Margherita Ligure, a conclusione di accertamenti, hanno denunciato tre persone, con pregiudizi di polizia: in concorso tra loro hanno comprato in un esercizio commerciale di Rapallo due Smart TV e mediante artifizi e raggiri hanno pagato con assegno bancario, risultato poi scoperto di fondi e protestato.

Continua la lettura di Comprano due smart tv e le pagano con assegno scoperto, denunciati su Il Nuovo Levante.

]]>
I Carabinieri della Stazione di Santa Margherita Ligure, a conclusione di accertamenti, hanno denunciato tre persone, con pregiudizi di polizia: in concorso tra loro hanno comprato in un esercizio commerciale di Rapallo due Smart TV e mediante artifizi e raggiri hanno pagato con assegno bancario, risultato poi scoperto di fondi e protestato.

Continua la lettura di Comprano due smart tv e le pagano con assegno scoperto, denunciati su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/cronaca/comprano-due-smart-tv-e-le-pagano-con-assegno-scoperto-denunciati/feed/ 0
Il Comune di Rapallo cerca un operaio per il settore della segnaletica stradale https://ilnuovolevante.it/attualita/il-comune-di-rapallo-cerca-un-operaio-per-il-settore-della-segnaletica-stradale/ https://ilnuovolevante.it/attualita/il-comune-di-rapallo-cerca-un-operaio-per-il-settore-della-segnaletica-stradale/#respond Tue, 16 Oct 2018 16:29:14 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30345 Il Comune di Rapallo – Ripartizione Polizia Municipale – cerca un operaio per il settore della segnaletica stradale. Il contratto offerto è a tempo indeterminato, non è richiesta specifica qualifica, ma patente di guida B. Due prove selettive, contratto indeterminato La prova selettiva consiste in una prova pratica attitudinale consistente nell’utilizzo della macchina traccia linee […]

Continua la lettura di Il Comune di Rapallo cerca un operaio per il settore della segnaletica stradale su Il Nuovo Levante.

]]>
Il Comune di Rapallo – Ripartizione Polizia Municipale – cerca un operaio per il settore della segnaletica stradale. Il contratto offerto è a tempo indeterminato, non è richiesta specifica qualifica, ma patente di guida B.

Due prove selettive, contratto indeterminato

La prova selettiva consiste in una prova pratica attitudinale consistente nell’utilizzo della macchina traccia linee per segnaletica orizzontale e una prova pratica di carpenteria e muratura di posizionamento palina per segnaletiche stradali. Possono partecipare tutti coloro che sono in possesso dei requisiti per l’accesso al pubblico impiego. Il bando è stato pubblicato oggi, venerdì 16 ottobre: gli interessati possono chiedere al Centro per l’Impiego di competenza.

Continua la lettura di Il Comune di Rapallo cerca un operaio per il settore della segnaletica stradale su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/il-comune-di-rapallo-cerca-un-operaio-per-il-settore-della-segnaletica-stradale/feed/ 0
Sciare in Engadina: in alta quota i prezzi vanno in discesa libera. https://ilnuovolevante.it/salute/sciare-in-engadina-in-alta-quota-i-prezzi-vanno-in-discesa-libera/ Tue, 16 Oct 2018 15:49:43 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30341 La stagione invernale 2018/19 è alle porte e porta con sè una ventata di novità nell’Alta Engadina. Il desiderio di maggiore flessibilità manifestato nel corso degli anni si è finalmente tradotto in grande possibilità di risparmio per chi pianifica in anticipo la sua giornata in montagna. Da quest’anno infatti sarà in vigore lo “Snow deal”: […]

Continua la lettura di Sciare in Engadina: in alta quota i prezzi vanno in discesa libera. su Il Nuovo Levante.

]]>
La stagione invernale 2018/19 è alle porte e porta con sè una ventata di novità nell’Alta Engadina.
Il desiderio di maggiore flessibilità manifestato nel corso degli anni si è finalmente tradotto in grande possibilità di risparmio per chi pianifica in anticipo la sua giornata in montagna. Da quest’anno infatti sarà in vigore lo “Snow deal”: la possibilità di beneficiare di sconti anticipati fino al 30 % su biglietti giornalieri o multigiornalieri tramite il sito Snow-deal

Maggiori dettagli sullo Snow deal

Anziché chiedere come prima lo stesso prezzo tutti i giorni, per tutta la stagione, il prezzo dei biglietti varia a seconda della domanda nel giorno di validità in questione. Gli impianti di risalita dell’Alta Engadina reagiscono così alla tendenza di acquistare online e di poter scegliere quanto pagare il prezzo degli skipass.
Lo “Snow-Deal” consiste in un modello tariffario per skipass unico nell’arco alpino e ne beneficia chi prenota con anticipo lo skipass.
L’ospite è in grado di influenzare i prezzi in base alla data della prenotazione: chi prenota con anticipo, acquistando i biglietti fino a 15 giorni prima dell’utilizzo, beneficia ora di sconti fino al 30 per cento sullo skipass. I prezzi sono dinamici e partono da 45 franchi al giorno. Persino nella categoria di prezzi più elevata e nelle giornate più richieste, prenotando con anticipo si può beneficiare di prezzi più vantaggiosi dell’inverno scorso. Con il nuovo modello, tuttavia, gli ospiti che in alta stagione acquistano i loro skipass il giorno in cui li utilizzano pagheranno di più.
Chi prenota in anticipo, approfitta. Approfittane subito anche tu su: www.snow-deal.ch/it

Vantaggi proprio per tutti

Nell’Alta Engadina beneficiano dei prezzi ridotti anche i proprietari di residenze secondarie: per i prossimi tre anni i comuni dell’Alta Engadina concedono loro infatti una riduzione di prezzo del 10% sugli abbonamenti annuali degli impianti di risalita.

Informazione pubblicitaria

Continua la lettura di Sciare in Engadina: in alta quota i prezzi vanno in discesa libera. su Il Nuovo Levante.

]]>
Camogli, l’annullo speciale della Madonna del Boschetto https://ilnuovolevante.it/cultura-e-turismo/camogli-lannullo-speciale-della-madonna-del-boschetto/ https://ilnuovolevante.it/cultura-e-turismo/camogli-lannullo-speciale-della-madonna-del-boschetto/#respond Tue, 16 Oct 2018 15:48:44 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30334 Poste Italiane sarà presente con un servizio filatelico temporaneo in occasione del cinquecentenario dell’apparizione della Madonna del Boschetto. L’annullo potrà essere richiesto sabato 20 ottobre L’annullo, promosso dal Comitato 500 Anni Apparizione Nostra Signora del Boschetto, potrà essere richiesto nella giornata di sabato 20 ottobre dalle 14 alle 19, allo stand allestito presso il Santuario, […]

Continua la lettura di Camogli, l’annullo speciale della Madonna del Boschetto su Il Nuovo Levante.

]]>
Poste Italiane sarà presente con un servizio filatelico temporaneo in occasione del cinquecentenario dell’apparizione della Madonna del Boschetto.

L’annullo potrà essere richiesto sabato 20 ottobre

L’annullo, promosso dal Comitato 500 Anni Apparizione Nostra Signora del Boschetto, potrà essere richiesto nella giornata di sabato 20 ottobre dalle 14 alle 19, allo stand allestito presso il Santuario, in piazza Nostra Signora del Boschetto a Camogli.

Con il bollo speciale, sarà timbrata tutta la corrispondenza in partenza presentata direttamente allo sportello temporaneo, dove saranno disponibili le più recenti emissioni di francobolli insieme ai tradizionali prodotti filatelici di Poste Italiane: folder, pubblicazioni filateliche, cartoline, buste primo giorno, libri e raccoglitori per collezionisti.

Il timbro figurato  sarà depositato presso lo sportello filatelico dell’Ufficio Postale Chiavari nei 2 mesi successivi

Il timbro figurato, dopo l’utilizzo nella giornata del 20 ottobre, sarà depositato presso lo sportello filatelico dell’Ufficio Postale Chiavari, in piazza Nostra Signora dell’Orto 32, per i sessanta giorni successivi, a disposizione del pubblico marcofilo.

Continua la lettura di Camogli, l’annullo speciale della Madonna del Boschetto su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/cultura-e-turismo/camogli-lannullo-speciale-della-madonna-del-boschetto/feed/ 0
Partecipa al sondaggio https://ilnuovolevante.it/attualita/partecipa-al-sondaggio/ https://ilnuovolevante.it/attualita/partecipa-al-sondaggio/#respond Tue, 16 Oct 2018 15:19:01 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30326 Caro lettore, per dimostrarti che per noi la tua opinione conta, abbiamo deciso di lanciare un sondaggio per conoscerti meglio! 6 semplici domande, risposte rigorosamente anonime e meno di 1’ del tuo tempo. Pronti? Via! Crea la tua indagine per il feedback degli utenti

Continua la lettura di Partecipa al sondaggio su Il Nuovo Levante.

]]>
Caro lettore, per dimostrarti che per noi la tua opinione conta, abbiamo deciso di lanciare un sondaggio per conoscerti meglio! 6 semplici domande, risposte rigorosamente anonime e meno di 1’ del tuo tempo.

Pronti? Via!

Crea la tua indagine per il feedback degli utenti

Continua la lettura di Partecipa al sondaggio su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/partecipa-al-sondaggio/feed/ 0
Rapallo: quest’anno il Christmas Village si sposta in città https://ilnuovolevante.it/attualita/rapallo-questanno-il-christmas-village-si-sposta-in-citta/ https://ilnuovolevante.it/attualita/rapallo-questanno-il-christmas-village-si-sposta-in-citta/#respond Tue, 16 Oct 2018 15:17:46 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30323 Quest’anno il Christmas Village si sposta in città. Rapallo quest’anno avrà, invece che 40 casette sul Lungomare, centinaia di negozi addobbati come casette sparse in tutte le vie commerciali, per dar modo a tutti i visitatori del Castello di trovare la stessa atmosfera di allegria nelle vie della città. Il C.i.v., in collaborazione con Ascom, […]

Continua la lettura di Rapallo: quest’anno il Christmas Village si sposta in città su Il Nuovo Levante.

]]>
Quest’anno il Christmas Village si sposta in città. Rapallo quest’anno avrà, invece che 40 casette sul Lungomare, centinaia di negozi addobbati come casette sparse in tutte le vie commerciali, per dar modo a tutti i visitatori del Castello di trovare la stessa atmosfera di allegria nelle vie della città.

Il C.i.v., in collaborazione con Ascom, proporrà a tutti i commercianti di Rapallo l’addobbo che richiama la magica atmosfera natalizia delle tradizionali casette. L’ingresso delle attività commerciali si trasformerà dunque con legno, luci e decorazioni.

Continua la lettura di Rapallo: quest’anno il Christmas Village si sposta in città su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/rapallo-questanno-il-christmas-village-si-sposta-in-citta/feed/ 0
Santa Margherita Ligure, piano interventi al verde pubblico https://ilnuovolevante.it/attualita/santa-margherita-ligure-piano-interventi-al-verde-pubblico/ https://ilnuovolevante.it/attualita/santa-margherita-ligure-piano-interventi-al-verde-pubblico/#respond Tue, 16 Oct 2018 14:48:47 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30321 Sono partiti nella mattina di oggi, martedì 16 ottobre, alcune opere di manutenzione del verde pubblico nelle aree del territorio comunale di Santa Margherita Ligure. Spesa, 37mila euro Un articolato piano calendarizzato in accordo con la ditta affidataria (Pozzo di Recco) per una spesa di circa 37mila euro, che riguarda le seguenti zone: – Potature […]

Continua la lettura di Santa Margherita Ligure, piano interventi al verde pubblico su Il Nuovo Levante.

]]>
Sono partiti nella mattina di oggi, martedì 16 ottobre, alcune opere di manutenzione del verde pubblico nelle aree del territorio comunale di Santa Margherita Ligure.

Spesa, 37mila euro

Un articolato piano calendarizzato in accordo con la ditta affidataria (Pozzo di Recco) per una spesa di circa 37mila euro, che riguarda le seguenti zone:

– Potature ed abbattimenti su tutto il lungomare, da via Gramsci a via Milite Ignoto

– Potature nel Quartiere degli Ulivi

– Potature ed abbattimenti nel parco di Villa Durazzo

– Potature ed abbattimenti nel parco giochi ed al Palazzetto dello Sport di Via della Salute

– Potature ed abbattimenti nel parco di Villa Carmagnola

– Potature in piazza Mazzini

– Potature nell’area verde ex ospedale

– Potature nel cimitero urbano

– Potature ed abbattimenti in piazza San Murialdo e via Roccatagliata

– Manutenzioni mediante fitofarmaci delle palme su tutto il lungomare, da via Gramsci a via Milite Ignoto

Sono previsti, inoltre, interventi mediante dendrochirurgia sulle palme del lungomare contro il proliferare del punteruolo rosso.

Continua la lettura di Santa Margherita Ligure, piano interventi al verde pubblico su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/santa-margherita-ligure-piano-interventi-al-verde-pubblico/feed/ 0
Boitano: “Senza aiuti la mucca cabannina rischia l’estinzione” https://ilnuovolevante.it/attualita/boitano-senza-aiuti-la-mucca-cabannina-rischia-lestinzione/ https://ilnuovolevante.it/attualita/boitano-senza-aiuti-la-mucca-cabannina-rischia-lestinzione/#respond Tue, 16 Oct 2018 14:17:32 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30319 “La mucca cabannina è sempre stata una risorsa per il nostro entroterra anche se i capi sono ormai circa trecento, la Regione Liguria non deve fare mancare il sostegno agli allevatori al fine di evitare la chiusura di ulteriori stalle”. Il consigliere regionale Giovanni Boitano ha esposto stamattina martedì 16 ottobre in aula l’interpellanza presentata […]

Continua la lettura di Boitano: “Senza aiuti la mucca cabannina rischia l’estinzione” su Il Nuovo Levante.

]]>
“La mucca cabannina è sempre stata una risorsa per il nostro entroterra anche se i capi sono ormai circa trecento, la Regione Liguria non deve fare mancare il sostegno agli allevatori al fine di evitare la chiusura di ulteriori stalle”. Il consigliere regionale Giovanni Boitano ha esposto stamattina martedì 16 ottobre in aula l’interpellanza presentata al presidente della giunta e all’assessore competente in merito ai gravi ritardi nella concessione dei finanziamenti a sostegno della razza cabannina.

La protesta degli allevatori a settembre

La protesta da parte degli allevatori era esplosa nel mese scorso durante la Mostra zootecnica di Farfanosa nel Comune di Rezzoaglio dove era stato esposto uno striscione con la scritta: “Vergogna” in merito alla mancata erogazione dei finanziamenti da parte della Regione Liguria.
“Non è possibile che a fronte di richieste presentate nel 2016, ad oggi non siano ancora stati disposti i contributi, gli allevatori hanno ragione – afferma Boitano – la loro protesta è sempre stata pacata ed avanzata in modo corretto, la “cabannina” deve essere salvaguardata”.

La causa dei ritardi  deve essere addebitata ad AGEA

L’assessore all’agricoltura Stefano Mai ha ripercorso la vicenda e la causa dei ritardi che deve essere addebitata ad AGEA l’Agenzia Nazionale che si occupa delle Erogazioni in Agricoltura, assicurando l’impegno affinché il problema sia risolto in tempi brevi.
“Nel Piano di Sviluppo Rurale è stata inserita la salvaguardia della mucca cabannina – conclude Boitano – gli allevatori ricevono poche centinaia di euro a capo, ma si tratta di somme indispensabili per garantirne la sopravvivenza, non dobbiamo perdere ulteriore tempo”.

Continua la lettura di Boitano: “Senza aiuti la mucca cabannina rischia l’estinzione” su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/boitano-senza-aiuti-la-mucca-cabannina-rischia-lestinzione/feed/ 0
Minori e affido: operatori socio sanitari da tutta la Liguria per il corso di formazione Anci – Regione Liguria https://ilnuovolevante.it/attualita/minori-e-affido-operatori-socio-sanitari-da-tutta-la-liguria-per-il-corso-di-formazione-anci-regione-liguria/ https://ilnuovolevante.it/attualita/minori-e-affido-operatori-socio-sanitari-da-tutta-la-liguria-per-il-corso-di-formazione-anci-regione-liguria/#respond Tue, 16 Oct 2018 13:36:57 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30311 Minori e affido: operatori socio sanitari da tutta la Liguria per il corso di formazione Anci – Regione Liguria. Presenti oltre 200 tra assistenti sociali, psicologi e operatori sanitari delle 5 Asl liguri Si è tenuta oggi martedì 16 ottobre, nella sala della Piramide dell’Agenzia delle Entrate di Genova, la prima di 6 giornate di […]

Continua la lettura di Minori e affido: operatori socio sanitari da tutta la Liguria per il corso di formazione Anci – Regione Liguria su Il Nuovo Levante.

]]>
Minori e affido: operatori socio sanitari da tutta la Liguria per il corso di formazione Anci – Regione Liguria.

Presenti oltre 200 tra assistenti sociali, psicologi e operatori sanitari delle 5 Asl liguri

Si è tenuta oggi martedì 16 ottobre, nella sala della Piramide dell’Agenzia delle Entrate di Genova, la prima di 6 giornate di formazione sul tema dell’affidamento familiare. Al corso, frutto della collaborazione tra ANCI e Regione Liguria, hanno preso parte oltre 200 tra assistenti sociali, psicologi e operatori sanitari delle 5 Asl liguri.

In Liguria circa 600 i minori accolti in famiglie affidatarie, 900 quelli ospitati nei servizi residenziali

L’affido è lo strumento con cui si garantisce ai bambini con genitori in difficoltà l’inserimento temporaneo presso un altro nucleo familiare (Legge n.184/83 e Legge n.149/01). La famiglia affidataria non si sostituisce alla famiglia di origine, come avviene invece per l’adozione, ma la affianca per il tempo necessario a rimuovere i problemi esistenti. Si conta che in Liguria siano circa 600 i minori accolti in famiglie affidatarie, 900 quelli ospitati nei servizi residenziali: numeri che mettono la regione al primo posto in Italia proprio per l’affidamento familiare.

Lo scopo dei corsi tenuti  secondo la modalità innovativa del “teatro contesto”

I corsi, tenuti secondo la modalità innovativa del “teatro contesto” da Antonella Delli Gatti e Irene Zagrebelsky, hanno lo scopo di creare una stretta relazione tra le persone-soggetto di studio e il contesto in cui operano, per stimolare una lettura critica e insieme partecipata del mondo circostante e costruire un tessuto sociale e civile vivo, critico e solidale.

Prossimo appuntamento a fine novembre.

In piedi, l’assessore regionale Sonia Viale

Continua la lettura di Minori e affido: operatori socio sanitari da tutta la Liguria per il corso di formazione Anci – Regione Liguria su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/minori-e-affido-operatori-socio-sanitari-da-tutta-la-liguria-per-il-corso-di-formazione-anci-regione-liguria/feed/ 0
Il campionato nazionale di bocce approda a Chiavari https://ilnuovolevante.it/attualita/il-campionato-nazionale-di-bocce-approda-a-chiavari/ https://ilnuovolevante.it/attualita/il-campionato-nazionale-di-bocce-approda-a-chiavari/#respond Tue, 16 Oct 2018 13:00:36 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30305 Il campionato nazionale di bocce approda a Chiavari: si tratta della 57sima edizione e si svolgerà dal 19 al 21 ottobre presso la bocciofila di Chiavari. Edizione numero 57 In cabina di regia, USACLI. “Questa è la 57sima edizione del campionato nazionale – ha ricordato Alberto Sanguineti – il primo torneo ha avuto inizio nel […]

Continua la lettura di Il campionato nazionale di bocce approda a Chiavari su Il Nuovo Levante.

]]>
Il campionato nazionale di bocce approda a Chiavari: si tratta della 57sima edizione e si svolgerà dal 19 al 21 ottobre presso la bocciofila di Chiavari.

Edizione numero 57

In cabina di regia, USACLI. “Questa è la 57sima edizione del campionato nazionale – ha ricordato Alberto Sanguineti – il primo torneo ha avuto inizio nel 1960 a Roma. I Campionati sono sempre stati onorati con numeri cospicui di presenze e partecipanti. La scorsa edizione è avvenuta a Pietra Ligure, con un centinaio di partecipanti per una cinquantina di formazioni”.  Le gare a Chiavari saranno arbitrate da arbitri federali.

Il Campionato nel 2003 si era svolto a Lavagna

La Liguria di levante ha già ospitato il torneo, a Lavagna nel 2003.

Le presenze che partecipano sono del Nord Italia, in particolare da Aosta e Trieste. Gli atleti e ospiti sono alloggiati negli alberghi Ferrari e Sud Est.

“Dirigenza nazionale e regionale dell’unione sportiva ringrazia tutti i dirigenti, soci e collaboratori per il loro aiuto prezioso – conclude Sanguineti -. Un particolare ringraziamento alle istituzioni chiavaresi per la loro cortesia e disponibilità”.

 

(Nella foto, Emiliano Cogni con Alberto Sanguineti)

Continua la lettura di Il campionato nazionale di bocce approda a Chiavari su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/il-campionato-nazionale-di-bocce-approda-a-chiavari/feed/ 0
Favale in lutto: è mancata la mamma del sindaco https://ilnuovolevante.it/attualita/favale-in-lutto-e-mancata-la-mamma-del-sindaco/ https://ilnuovolevante.it/attualita/favale-in-lutto-e-mancata-la-mamma-del-sindaco/#respond Tue, 16 Oct 2018 12:28:53 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30300 Lutto in Fontanabuona, in particolare a Favale, per la scomparsa di dove Pierina Boitano, madre del sindaco Ubaldo Crino. Aveva 87 anni. Il rosario sarà recitato questa sera martedì 16 ottobre, alle 20.30, nell’abitazione in via Caminata n.6, mentre il funerale domani mercoledì 17 ottobre alle 16 nel santuario di Nostra Signora del Rosario a […]

Continua la lettura di Favale in lutto: è mancata la mamma del sindaco su Il Nuovo Levante.

]]>
Lutto in Fontanabuona, in particolare a Favale, per la scomparsa di dove Pierina Boitano, madre del sindaco Ubaldo Crino. Aveva 87 anni. Il rosario sarà recitato questa sera martedì 16 ottobre, alle 20.30, nell’abitazione in via Caminata n.6, mentre il funerale domani mercoledì 17 ottobre alle 16 nel santuario di Nostra Signora del Rosario a Favale (partenza dalla casa alle 15.45). Pierina lascia anche un altro figlio, Cleto,  numerosi nipoti, pronipoiti, cugini, cognate e parenti. La famiglia ha chiesto non fiori, ma offerte alla Croce Rossa di Cicagna.

Continua la lettura di Favale in lutto: è mancata la mamma del sindaco su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/favale-in-lutto-e-mancata-la-mamma-del-sindaco/feed/ 0
800 cittadini raggiunti grazie alla campagna “Io non rischio” https://ilnuovolevante.it/attualita/800-cittadini-raggiunti-grazie-alla-campagna-io-non-rischio/ https://ilnuovolevante.it/attualita/800-cittadini-raggiunti-grazie-alla-campagna-io-non-rischio/#respond Tue, 16 Oct 2018 11:07:28 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30303 Anche piazza Matteotti tra le 400 piazze italiane che nello scorso fine settimana hanno aderito alla campagna “Io non rischio”. “Io non rischio”, 800 persone raggiunte Successo lo scorso fine settimana per la campagna nazionale “Io non rischio”. A Chiavari in piazza Matteotti, i volontari del Radio Club Levante hanno informato oltre 800 cittadini, grazie […]

Continua la lettura di 800 cittadini raggiunti grazie alla campagna “Io non rischio” su Il Nuovo Levante.

]]>
Anche piazza Matteotti tra le 400 piazze italiane che nello scorso fine settimana hanno aderito alla campagna “Io non rischio”.

“Io non rischio”, 800 persone raggiunte

Successo lo scorso fine settimana per la campagna nazionale “Io non rischio”. A Chiavari in piazza Matteotti, i volontari del Radio Club Levante hanno informato oltre 800 cittadini, grazie alla distribuzione di gadget e schede informative sui pericoli in caso di alluvioni.

Continua la lettura di 800 cittadini raggiunti grazie alla campagna “Io non rischio” su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/800-cittadini-raggiunti-grazie-alla-campagna-io-non-rischio/feed/ 0
Lutto a Casarza Ligure, scomparso ex assessore Massucco https://ilnuovolevante.it/attualita/lutto-a-casarza-ligure-scomparso-andrea-massucco/ https://ilnuovolevante.it/attualita/lutto-a-casarza-ligure-scomparso-andrea-massucco/#respond Tue, 16 Oct 2018 10:04:48 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30299 Lutto a Casarza Ligure, per la scomparsa dell’ex consigliere ed assessore comunale al bilancio e ai servizi sociali, Andrea Massucco. Massucco, nato nel 1950, è morto a Saragozza, dove da tempo si era trasferito con i figli. L’ex assessore era stato in politica ai tempi delle amministrazioni comunali guidate dall’ex sindaco Vito Vattuone. Sulla propria […]

Continua la lettura di Lutto a Casarza Ligure, scomparso ex assessore Massucco su Il Nuovo Levante.

]]>
Lutto a Casarza Ligure, per la scomparsa dell’ex consigliere ed assessore comunale al bilancio e ai servizi sociali, Andrea Massucco. Massucco, nato nel 1950, è morto a Saragozza, dove da tempo si era trasferito con i figli. L’ex assessore era stato in politica ai tempi delle amministrazioni comunali guidate dall’ex sindaco Vito Vattuone.

Sulla propria pagina facebook, l’amministrazione comunale di Casarza ha espresso cordoglio con un post: “Il Sindaco Giovanni Stagnaro e l’Amministrazione Comunale si uniscono al dolore della famiglia per la perdita di Andrea Massucco, già Assessore del Comune di Casarza Ligure”.

Continua la lettura di Lutto a Casarza Ligure, scomparso ex assessore Massucco su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/lutto-a-casarza-ligure-scomparso-andrea-massucco/feed/ 0
Alla scoperta del Mucast https://ilnuovolevante.it/cultura-e-turismo/alla-scoperta-del-mucast/ https://ilnuovolevante.it/cultura-e-turismo/alla-scoperta-del-mucast/#respond Tue, 16 Oct 2018 09:51:33 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30295 Alla scoperta del Mucast – Museo Archeominerario di Castiglione Chiavarese, con il laboratorio di Maria Rocca. Sabato 20 ottobre, presso il Polo Archeominerario di Masso – Castiglione Chiavarese, si terrà il laboratorio “Nella buia miniera”, dedicato a bambini di 6-12 anni, a cura di Maria Rocca. Dalle ore 15 alle ore 17.30 sarà possibile visitare […]

Continua la lettura di Alla scoperta del Mucast su Il Nuovo Levante.

]]>
Alla scoperta del Mucast – Museo Archeominerario di Castiglione Chiavarese, con il laboratorio di Maria Rocca.

Sabato 20 ottobre, presso il Polo Archeominerario di Masso – Castiglione Chiavarese, si terrà il laboratorio “Nella buia miniera”, dedicato a bambini di 6-12 anni, a cura di Maria Rocca.

Dalle ore 15 alle ore 17.30 sarà possibile visitare il museo archeominerario e la galleria della miniera ottocentesca scoprendo insieme il lavoro e gli strumenti del minatore, preistorico e moderno, giocando come piccoli narratori di storie.

Nella buia miniera è un laboratorio dove si mescoleranno scoperte ed esperienza sensoriale, un percorso durante il quale ogni bambino sarà accompagnato a raccogliere dati e informazioni attraverso l’osservazione, il disegno e la narrazione, impegnandosi a trasferirli in una storia con la costruzione di un piccolo libro, fatto di pagine, segni, buchi. Minatori, mazzuoli, mineralizzazioni, frustoli di carbone di legna, fuochi per indebolire la struttura della roccia incassante, strumenti realizzati in rame, sono alcuni dei soggetti che potranno comparire nelle pagine realizzate dai bambini.

Laboratorio gratuito. Obbligo di prenotazione

Prenotazione: telefono 0185 – 478530, mail info@musel.it

Continua la lettura di Alla scoperta del Mucast su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/cultura-e-turismo/alla-scoperta-del-mucast/feed/ 0
Stefano Salvetti nuovo responsabile Adiconsum https://ilnuovolevante.it/attualita/stefano-salvetti-nuovo-responsabile-adiconsum/ https://ilnuovolevante.it/attualita/stefano-salvetti-nuovo-responsabile-adiconsum/#respond Tue, 16 Oct 2018 09:46:52 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30292 Il presidente regionale di Adiconsum Cisl, Stefano Salvetti, subentra a Corrado Cicciarelli nella sede chiavarese di via Vinelli di Adiconsum. Continua la battaglia sul caso diamanti. Salvetti incontrerà i consumatori ogni venerdì dalle 15 alle 18, fino a data da destinarsi.

Continua la lettura di Stefano Salvetti nuovo responsabile Adiconsum su Il Nuovo Levante.

]]>
Il presidente regionale di Adiconsum Cisl, Stefano Salvetti, subentra a Corrado Cicciarelli nella sede chiavarese di via Vinelli di Adiconsum. Continua la battaglia sul caso diamanti. Salvetti incontrerà i consumatori ogni venerdì dalle 15 alle 18, fino a data da destinarsi.

Continua la lettura di Stefano Salvetti nuovo responsabile Adiconsum su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/stefano-salvetti-nuovo-responsabile-adiconsum/feed/ 0
A Massimo Solari il primo premio per il Miglior Uliveto di Chiavari https://ilnuovolevante.it/attualita/a-massimo-solari-il-primo-premio-per-il-miglior-uliveto-di-chiavari/ https://ilnuovolevante.it/attualita/a-massimo-solari-il-primo-premio-per-il-miglior-uliveto-di-chiavari/#respond Tue, 16 Oct 2018 08:34:40 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30286 A Massimo Solari il primo premio per il Miglior Uliveto di Chiavari: classificato con 41 punti, è stato premiato stamattina martedì 16 ottobre in Comune. L’uomo è di Chiavari. Sette i vincitori  premiati a Palazzo Bianco per i i migliori uliveti del territorio. La classifica dei vincitori del premio “Miglior Uliveto di Chiavari”: 1° CLASSIFICATO […]

Continua la lettura di A Massimo Solari il primo premio per il Miglior Uliveto di Chiavari su Il Nuovo Levante.

]]>
A Massimo Solari il primo premio per il Miglior Uliveto di Chiavari: classificato con 41 punti, è stato premiato stamattina martedì 16 ottobre in Comune. L’uomo è di Chiavari. Sette i vincitori  premiati a Palazzo Bianco per i i migliori uliveti del territorio.

La classifica dei vincitori del premio “Miglior Uliveto di Chiavari”:

1° CLASSIFICATO con punti 41 SOLARI MASSIMO
2° CLASSIFICATO, con punti 40 CAFFERATA MARIA a pari merito con CODEBO’ MARCO
3° CLASSIFICATO, con punti 37 COPELLO GIOVANNI
4° CLASSIFICATO, con punti 36 MARINONI MASSIMO
5° CLASSIFICATO, con punti 35 COPELLO GIOVANNI BATTISTA
6° CLASSIFICATO, con punti 30 COOPERATIVA NABOT

Servizio sul prossimo numero de Il Nuovo Levante in edicola venerdì 19 ottobre

Continua la lettura di A Massimo Solari il primo premio per il Miglior Uliveto di Chiavari su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/a-massimo-solari-il-primo-premio-per-il-miglior-uliveto-di-chiavari/feed/ 0
Moconesi, Trossarello annuncia che non si ricandiderà come sindaco https://ilnuovolevante.it/attualita/moconesi-trossarello-annuncia-che-non-si-ricandidera-come-sindaco/ https://ilnuovolevante.it/attualita/moconesi-trossarello-annuncia-che-non-si-ricandidera-come-sindaco/#respond Tue, 16 Oct 2018 07:59:15 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30284 Con un post su facebook, l’attuale primo cittadino di Moconesi Gabriele Trossarello ha annunciato l’intenzione di non ricandidarsi come sindaco alle prossime elezioni amministrative. Trossarello non correrà come sindaco alle prossime amministrative Ha affidato a facebook, la sera di domenica 14 ottobre, l’intenzione di non ricandidarsi a sindaco, dopo due mandati, a Moconesi. Il comune […]

Continua la lettura di Moconesi, Trossarello annuncia che non si ricandiderà come sindaco su Il Nuovo Levante.

]]>
Con un post su facebook, l’attuale primo cittadino di Moconesi Gabriele Trossarello ha annunciato l’intenzione di non ricandidarsi come sindaco alle prossime elezioni amministrative.

Trossarello non correrà come sindaco alle prossime amministrative

Ha affidato a facebook, la sera di domenica 14 ottobre, l’intenzione di non ricandidarsi a sindaco, dopo due mandati, a Moconesi. Il comune della val Fontanabuona andrà a nuove elezioni nella primavera del 2019.

Trossarello lascia la fascia per la famiglia

“Ultimamente molte persone si avvicinano e mi chiedono se mi ricandiderò a Sindaco di Moconesi il prossimo anno per le elezioni che ci saranno a maggio/giugno… – ha scritto -. Come ho detto da tempo, mi piacerebbe molto e lo farei volentieri (e tecnicamente potrei anche, visto che sotto i 3 mila abitanti si possono fare 3 mandati), ma i due piccoletti che sono arrivati nel frattempo meritano le mie attenzioni, adesso e non domani… non vorrei poi avere rimpianti di non aver passato più tempo con loro tra qualche anno…”.

Possibile, comunque, una candidatura come consigliere comunale

“Ma ci sarà comunque una nostra lista che continuerà il lavoro fatto ed impostato, che darà continuità al rilancio del nostro bel Comune… – ha aggiunto nel post -. Se servirà, io potrò dare il mio piccolo contributo, magari come semplice Consigliere, per aiutare chi si assumerà l’incarico e la responsabilità di amministrare in prima persona o per portare avanti qualche battaglia particolare per la Fontanabuona (vedi la questione del “tunnel”), se i nostri concittadini così vorranno… Per cui in alto i cuori, avanti tutta e cerchiamo ancora una volta di tenere in alto il nome di Moconesi!!!”

Continua la lettura di Moconesi, Trossarello annuncia che non si ricandiderà come sindaco su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/moconesi-trossarello-annuncia-che-non-si-ricandidera-come-sindaco/feed/ 0
Il Comune vuole comprare il Binario morto: cosa nascerà https://ilnuovolevante.it/attualita/il-comune-vuole-comprare-il-binario-morto-cosa-nascera/ https://ilnuovolevante.it/attualita/il-comune-vuole-comprare-il-binario-morto-cosa-nascera/#respond Tue, 16 Oct 2018 07:22:10 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30282 Incontro a Palazzo Bianco, martedì 25 settembre, tra l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Marco Di Capua e i responsabili di Ferrovie dello Stato. Sul tavolo, l’acquisizione del Comune del binario morto della stazione ferroviaria. Il primo cittadino ha ribadito ai tecnici alla valorizzazione del patrimonio di Fs, la volontà di comprare l’area dismessa, e l’area […]

Continua la lettura di Il Comune vuole comprare il Binario morto: cosa nascerà su Il Nuovo Levante.

]]>
Incontro a Palazzo Bianco, martedì 25 settembre, tra l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Marco Di Capua e i responsabili di Ferrovie dello Stato. Sul tavolo, l’acquisizione del Comune del binario morto della stazione ferroviaria. Il primo cittadino ha ribadito ai tecnici alla valorizzazione del patrimonio di Fs, la volontà di comprare l’area dismessa, e l’area di cantiere situata in corso De Michiel.

L’operazione per acquistare il binario morto

«Siamo in attesa di ricevere la valutazione della perizia per stabilire la congruità della spesa per l’acquisizione – ha dichiarato il sindaco in seguito all’incontro -. Nel bilancio 2018 abbiamo già stanziato 100 mila euro. Una cifra indicativa, che si aggira sui 80mila euro più tasse».

Cosa sorgerà al posto dell’area del binario morto

Lungo circa 400 metri, al posto dell’area del binario a monte della ferrovia, diverse le migliorie previste su parcheggi, sosta degli autobus, e alla viabilità nella zona, quotidianamente molto trafficata, sia per la vicinanza alla stazione FS chiavarese, sia per le fermate dei bus Atp. L’area del park Assarotti, secondo i piani dell’amministrazione comunale, verrà ampliata. Nel parcheggio, sorgeranno nuovi stalli “blu” a pagamento e, probabilmente, il nuovo capolinea degli autobus, che si trasferirà da quello attuale in piazza N.S. dell’Orto. Non ancora quantificato il numero di posteggi aggiuntivi, in un’area, confinante col Park Assarotti, che parte dalla stazione e arriva al sottopassaggio di corso Garibaldi.

Trattativa in corso anche per l’acquisizione dell’area cantiere Fs

Dopo le continue lamentele per l’inquinamento atmosferico e acustico da parte dei residenti, il Comune è intenzionato a acquisire, totalmente o parzialmente, anche l’area di cantiere FS di corso De Michiel. Da anni, oramai, gli abitanti sono letteralmente esasperati, per i lavori, che in molte occasioni, si svolgono anche di notte. Difficile capire, chi lavora nel cantiere, poichè operano in subappalto diverse ditte e aziende esterne a Ferrovie dello Stato.

Al posto del cantiere Fs tra corso De Michiel e via Groppo, nuovi posteggi “bianchi”

Qui, l’amministrazione, “rispolverebbe” un vecchio progetto dell’ex vicesindaco e assessore Pierluigi Piombo. Tolto il cantiere, sorgerà un’area con nuovi parcheggi gratuiti. La risposta alla trattativa avverrà entro la metà di ottobre.

Continua la lettura di Il Comune vuole comprare il Binario morto: cosa nascerà su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/il-comune-vuole-comprare-il-binario-morto-cosa-nascera/feed/ 0
Un ottimo autunno per olio, funghi, castagne e vino in Liguria https://ilnuovolevante.it/attualita/un-ottimo-autunno-per-olio-funghi-castagne-e-vino-in-liguria/ https://ilnuovolevante.it/attualita/un-ottimo-autunno-per-olio-funghi-castagne-e-vino-in-liguria/#respond Tue, 16 Oct 2018 07:12:43 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30279 Un ottimo autunno per olio, funghi, castagne e vino in Liguria Un autunno in controtendenza rispetto agli anni passati per la nostra Regione Aria e colori d’autunno si respirano in Liguria, dove inizia la stagione d’oro delle eccellenze locali, con la battitura delle olive in vista dell’olio nuovo, la fine della vendemmia con il mosto […]

Continua la lettura di Un ottimo autunno per olio, funghi, castagne e vino in Liguria su Il Nuovo Levante.

]]>
Un ottimo autunno per olio, funghi, castagne e vino in Liguria

Un autunno in controtendenza rispetto agli anni passati per la nostra Regione

Aria e colori d’autunno si respirano in Liguria, dove inizia la stagione d’oro delle eccellenze locali, con la battitura delle olive in vista dell’olio nuovo, la fine della vendemmia con il mosto nei tini che profuma le cantine, la raccolta dei funghi e, quest’anno, delle castagne che animano sagre e feste da levante a ponente.

Nella nostra regione l’autunno 2018 segna una netta inversione di tendenza rispetto alle delusioni dello scorso anno per molte produzioni, che non hanno subito la siccità dell’estate precedente e hanno avuto modo di svilupparsi grazie alle piogge che hanno idratato il terreno e reso le piante più sane. La vendemmia, iniziata a settembre fa prevedere un aumento della produzione di vino rispetto al 2017, dove si sono prodotti 76mila hl di vino e, parola degli agricoltori, sarà un’annata da ricordare qualitativamente parlando. Non hanno causato danni al settore le violenti piogge e le improvvise grandinate del mese di settembre, che hanno fatto invece temere per un’altra grande produzione ligure: l’olio. Lo scorso anno in Liguria si sono raccolti circa 218mila quintali di olive e prodotto 30mila quintali di olio: l’annata 2018 si prevede, nonostante tutto, migliore in quantità e qualità di quella precedente a giudicare dai frutti che si presentano sani e rigogliosi. Sarà quindi possibile per l’olio extravergine ligure, farsi ancora più strada nel mercato sia nazionale che estero.

Non mancano quest’anno i frutti spontanei dei nostri boschi, i funghi, che gli appassionati possono trovare in abbondanza in tutta la regione grazie alle precipitazioni estive che hanno creato l’ambiente ideale per la loro nascita. Nei mesi di ottobre e novembre si moltiplicano sagre e feste dedicate a questa prelibatezza che quest’anno torna accompagnata dall’atro grande simbolo dell’autunno, la castagna che, dopo aver rischiato la scomparsa a causa dell’attacco del cinipide galligeno del castagno (vespina cinese), è tornata a riempire i castagneti liguri e nazionali. A livello nazionale si stima per il frutto amato da grandi e piccini, un raccolto superiore a 30 milioni di chili, in aumento dell’80% rispetto a cinque anni fa.

“Olio e vino – affermano il Presidente di Coldiretti Liguria, Gianluca Boeri e il delegato Confederale Bruno Rivarossa – sono due prodotti cardine della Liguria, dal grande valore economico per le nostre aziende, le quali coltivano su un terreno non tra i più facili d’Italia. Sono due grandi eccellenze che portano sul mercato il vero sapore del nostro territorio e rappresentano un tassello importante dell’economia agricola ligure. Sono dedicate a questi ori autunnali sagre e feste, che ne salutano la produzione e che attirano ogni anno turisti da ogni parte del mondo, mentre in ogni piccolo borgo si riscoprono le antiche ricette tipiche del territorio preparate con i funghi o con le castagne, quest’ultime gustate come caldarroste o essiccate nei tecci, mentre con la loro pregiata farina si prepara il locale castagnaccio e le tagliatelle da condire con sughi di noci, funghi e con l’intramontabile pesto alla genovese. È una grande vittoria avere di nuovo a disposizione la castagna italiana, ma resta ancora alto il rischio di trovarsi nel piatto, senza saperlo, castagne straniere provenienti soprattutto dalla Turchia, Spagna, dal Portogallo e dalla Grecia. Servono più controlli sull’origine delle castagne messe in vendita in Italia per evitare che diventino tutte, incredibilmente, tricolori. E se il consumatore vuole cucinare a casa propria questa leccornia autunnale meglio frequentare i mercati degli agricoltori di Campagna Amica Liguria, dove è possibile fare buoni acquisti di alta qualità oppure rivolgersi alle imprese agricole e riscoprire il gusto di partecipare nei boschi alla raccolta delle castagne.”

Continua la lettura di Un ottimo autunno per olio, funghi, castagne e vino in Liguria su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/un-ottimo-autunno-per-olio-funghi-castagne-e-vino-in-liguria/feed/ 0
Un tavolo con il Governo per il caso Astore https://ilnuovolevante.it/attualita/un-tavolo-con-il-governo-per-il-caso-astore/ https://ilnuovolevante.it/attualita/un-tavolo-con-il-governo-per-il-caso-astore/#respond Tue, 16 Oct 2018 07:04:11 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30277 Un ordine del giorno congiunto approvato all’unanimità da 4 consigli comunali sul caso Astore. Caso Astore, sì unanime all’ordine del giorno collettivo Si è conclusa con l’approvazione unanime dell’ordine del giorno sul caso Astore, la seduta dei consigli comunali congiunti di Sestri Levante, Casarza Ligure, Castiglione Chiavarese e Moneglia, tenutosi ieri sera a Villa Sottanis […]

Continua la lettura di Un tavolo con il Governo per il caso Astore su Il Nuovo Levante.

]]>
Un ordine del giorno congiunto approvato all’unanimità da 4 consigli comunali sul caso Astore.

Caso Astore, sì unanime all’ordine del giorno collettivo

Si è conclusa con l’approvazione unanime dell’ordine del giorno sul caso Astore, la seduta dei consigli comunali congiunti di Sestri Levante, Casarza Ligure, Castiglione Chiavarese e Moneglia, tenutosi ieri sera a Villa Sottanis a Casarza. Per evitare lo spostamento della ditta Astore da Casarza Ligure a Casella, le assemblee chiedono la costruzione di un tavolo ministeriale, cui partecipare unitamente a Governo, Regione, Città Metropolitana, azienda, Confindustria, parlamentari e consiglieri regionali eletti nel territorio. Al consiglio comunale unici assenti i rappresentanti dell’azienda.

Continua la lettura di Un tavolo con il Governo per il caso Astore su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/un-tavolo-con-il-governo-per-il-caso-astore/feed/ 0
Torriglia, nella nuova area una struttura sanitaria-ricettiva? https://ilnuovolevante.it/attualita/torriglia-nella-nuova-area-una-struttura-sanitaria-ricettiva/ https://ilnuovolevante.it/attualita/torriglia-nella-nuova-area-una-struttura-sanitaria-ricettiva/#respond Tue, 16 Oct 2018 06:44:17 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30275 Si è ricomposta, seppur parzialmente, la frattura all’interno del CdA della Fondazione Torriglia. Giovedì 4 ottobre, alcuni consiglieri hanno chiesto e ottenuto di ricevere alcune deleghe, per dare nuova linfa e azione al CdA, dopo la richiesta di dimissioni da parte di Palazzo Bianco al presidente Arnaldo Monteverde. I consiglieri Davide Domenighini e Marco Glorialanza si occuperanno di pianificazione urbanistica per […]

Continua la lettura di Torriglia, nella nuova area una struttura sanitaria-ricettiva? su Il Nuovo Levante.

]]>
Si è ricomposta, seppur parzialmente, la frattura all’interno del CdA della Fondazione Torriglia. Giovedì 4 ottobre, alcuni consiglieri hanno chiesto e ottenuto di ricevere alcune deleghe, per dare nuova linfa e azione al CdA, dopo la richiesta di dimissioni da parte di Palazzo Bianco al presidente Arnaldo Monteverde. I consiglieri Davide Domenighini e Marco Glorialanza si occuperanno di pianificazione urbanistica per l’area di Preli, interloquendo con il Comune, per destinare l’area nel Puc a una destinazione turistico-ricettiva; Mauro Miaschi ha ricevuto la delega alla costruzione della nuova ala e alla manutenzione, valorizzazione e gestione affitti del patrimonio della Fondazione Torriglia; Francesco Brunetti e Vittorio Moro, la delega all’efficentamento sanitario della struttura per il riconoscimento a Residenza Sanitaria Assistenziale o Residenza Protetta, ottenendo l’accreditamento e il convenzionamento della Regione; per Riccardo Dellacasa affari legali e modalità attuativa del CdA.

Il commento del consigliere del Torriglia, Mauro Miaschi

«Entrate e uscite si equivalgono, ma il problema è che il patrimonio immobiliare necessità ogni anno di forti manutenzioni – ha spiegato Mauro Miaschi -. Chi ci ha preceduto, negli anni, in situazioni finanziarie gravi ha sempre venduto parte degli immobili, riportando tutto in equilibrio. Ma facendo così non si ha un futuro. Nella nuova ala di 1800 metri quadrati mi immagino una struttura polifunzionale, un albergo per anziani su tre piani; una struttura duttile in sinergia con la casa di riposo».

Il piano di ampliamento del Torriglia non è ancora tramontato

I quattro consiglieri del CdA, di nomina comunale, hanno rilanciato il mutuo e le alienazioni per realizzare il piano di ampliamento. Ciò emerge, dalla riunione della commissione consigliare avvenuta ieri mattina, lunedì 15 ottobre a Palazzo Bianco.

Continua la lettura di Torriglia, nella nuova area una struttura sanitaria-ricettiva? su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/torriglia-nella-nuova-area-una-struttura-sanitaria-ricettiva/feed/ 0
Doppia denuncia per lesioni a Mezzanego https://ilnuovolevante.it/cronaca/doppia-denuncia-per-lesioni-a-mezzanego/ https://ilnuovolevante.it/cronaca/doppia-denuncia-per-lesioni-a-mezzanego/#respond Tue, 16 Oct 2018 06:17:07 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30273 I Carabinieri di Sestri Levante hanno denunciato per lesioni personali due persone residenti a Mezzanego. Si tratta di un uomo di 63 anni, nato in provincia di Enna, e di una donna di 56 anni di origine francese. Il fatto risale allo scorso 22 settembre quando, in un locale di Via Fascie, i due avrebbero procurato […]

Continua la lettura di Doppia denuncia per lesioni a Mezzanego su Il Nuovo Levante.

]]>
I Carabinieri di Sestri Levante hanno denunciato per lesioni personali due persone residenti a Mezzanego. Si tratta di un uomo di 63 anni, nato in provincia di Enna, e di una donna di 56 anni di origine francese. Il fatto risale allo scorso 22 settembre quando, in un locale di Via Fascie, i due avrebbero procurato lesioni personali ad una donna per futili motivi. Le lesioni sono state giudicate guaribili in 30 giorni. La donna si era rivolta, in seguito ai carabinieri per segnalare l’accaduto. Concluse le indagini, gli agenti hanno denunciato la coppia.

Continua la lettura di Doppia denuncia per lesioni a Mezzanego su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/cronaca/doppia-denuncia-per-lesioni-a-mezzanego/feed/ 0
La partita del cuore fra vecchie glorie Genoa e Samp, Nazionale Parlamentari e VVF Genova https://ilnuovolevante.it/attualita/la-partita-del-cuore-fra-vecchie-glorie-genoa-e-samp-nazionale-parlamentari-e-vvf-genova/ https://ilnuovolevante.it/attualita/la-partita-del-cuore-fra-vecchie-glorie-genoa-e-samp-nazionale-parlamentari-e-vvf-genova/#respond Mon, 15 Oct 2018 16:59:00 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30256 Nella giornata di ieri domenica 14 ottobre, si è svolto presso lo stadio Garrone di Bogliasco sede degli allenamenti della Samp, il triangolare di calcio fra vecchie glorie Genoa e Sampdoria, la Nazionale Italiana Parlamentari e la rappresentativa VVF di Genova. Questi incontri si sono svolti al fine di raccogliere dei fondi destinati alle vittime […]

Continua la lettura di La partita del cuore fra vecchie glorie Genoa e Samp, Nazionale Parlamentari e VVF Genova su Il Nuovo Levante.

]]>

Nella giornata di ieri domenica 14 ottobre, si è svolto presso lo stadio Garrone di Bogliasco sede degli allenamenti della Samp, il triangolare di calcio fra vecchie glorie Genoa e Sampdoria, la Nazionale Italiana Parlamentari e la rappresentativa VVF di Genova.
Questi incontri si sono svolti al fine di raccogliere dei fondi destinati alle vittime del crollo del Ponte Morandi.
Il torneo ha visto uscire vittoriosi le vecchie glorie Genoa e Samp, al secondo posto i VVF e ultimi la Nazionale Parlamentari.

La gallery:

Continua la lettura di La partita del cuore fra vecchie glorie Genoa e Samp, Nazionale Parlamentari e VVF Genova su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/la-partita-del-cuore-fra-vecchie-glorie-genoa-e-samp-nazionale-parlamentari-e-vvf-genova/feed/ 0
Caso Segalerba, il sindaco Di Capua querela il gruppo Noi di Chiavari https://ilnuovolevante.it/attualita/caso-segalerba-il-sindaco-di-capua-querela-il-gruppo-noi-di-chiavari/ https://ilnuovolevante.it/attualita/caso-segalerba-il-sindaco-di-capua-querela-il-gruppo-noi-di-chiavari/#respond Mon, 15 Oct 2018 16:13:06 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30254 Il sindaco Marco Di Capua querela il gruppo Noi di Chiavari dopo la querela per diffamazione rivolta al presidente del consiglio comunale Antonio Segalerba (nella foto). Querelati i tre consiglieri Levaggi, Garibaldi e Colombo Dopo quanto diffuso dal gruppo consiliare di minoranza Noi di Chiavari, in merito alla querela per diffamazione rivolta al presidente del consiglio comunale […]

Continua la lettura di Caso Segalerba, il sindaco Di Capua querela il gruppo Noi di Chiavari su Il Nuovo Levante.

]]>
Il sindaco Marco Di Capua querela il gruppo Noi di Chiavari dopo la querela per diffamazione rivolta al presidente del consiglio comunale Antonio Segalerba (nella foto).

Querelati i tre consiglieri Levaggi, Garibaldi e Colombo

Dopo quanto diffuso dal gruppo consiliare di minoranza Noi di Chiavari, in merito alla querela per diffamazione rivolta al presidente del consiglio comunale di Chiavari Antonio Segalerba, interviene il sindaco Marco Di Capua.

«Purtroppo l’ex sindaco Roberto Levaggi, Silvia Garibaldi e Daniela Colombo non hanno ancora somatizzato la sonora sconfitta elettorale del 2017 – scrive il primo cittadino -. Invece di criticare l’operato della mia amministrazione sul piano degli atti amministrativi, spostano il dibattito su piani personali manifestando la loro incapacità di svolgere anche il solo ruolo di opposizione. Confondono l’azione politica con l’azione amministrativa, in quanto il post a cui fanno riferimento è stato pubblicato sulla pagina Facebook di Avanti Chiavari, a firma del segretario Antonio Segalerba, ed è la risposta a notizie non corrette, diffuse da Noi di Chiavari tra le quali le zero contropartite valide che la città riceverebbe in cambio della collocazione del depuratore in zona Colmata.
L’associazione politica di cui faccio parte, ha uno statuto e un regolamento democratico nel pieno rispetto della nostra Costituzione e lo stesso statuto è stato sottoscritto da me e dagli altri membri fondatori davanti ad un notaio.
Non sono pertanto accettabili affermazioni, diffuse a mezzo stampa, da parte di Roberto Levaggi, Silvia Garibaldi e Daniela Colombo secondo cui saremmo amministratori prepotenti, manichei e perennemente fiancheggiati e spalleggiati da personaggi facinorosi, fascisti conclamati e pregiudicati.
Ho, pertanto, deciso di procedere con querela nei confronti dei tre consiglieri per le frasi riportate sopra, che non rientrano nella critica politica perché attribuiscono fatti gravissimi e falsi agli amministratori, in maniera personale. Tali fatti ledono la morale e i principi civili su cui è stata impostata tutta l’attività politica e amministrativa, mia e del presidente del consiglio Antonio Segalerba, e di tutti i membri della mia amministrazione.
Purtroppo chi non ha argomenti validi, pur di avere un po di visibilità, non può far altro che offendere e mistificare la realtà. Mio malgrado, sono costretto, per la prima volta nella mia vita, a richiedere tutela giudiziaria».

La solidarietà di tutta la maggioranza

E  in giornata si sono fatti sentire anche  i capigruppo della maggioranza Alberto Corticelli, per Avanti Chiavari – Marco Di Capua Sindaco”, Giorgio Canepa per Partecipattiva e Giovanni Giardini per Cambia con me. Chiavari da tutelare

«Il ruolo della minoranza dovrebbe essere di stimolo e fonte di proposte alternative nei confronti di chi governa – scrivono – oppure di condivisione delle decisioni e dei progetti, come accaduto, talvolta, con i consiglieri Lino Cama e Sandro Garibaldi. Purtroppo, è consuetudine per il gruppo consiliare di minoranza Noi di Chiavari, ridursi a meri attacchi personali e di basso profilo politico, sperando in una crisi del gruppo di maggioranza.
Il presidente del consiglio Antonio Segalerba mette serietà e dedizione in quello che fa, nel rispetto della dialettica politica, e, soprattutto, si adopera, anche nel ruolo di consigliere metropolitano, ogni giorno per trovare soluzioni ai diversi problemi legati alla gestione di una città capofila, qual è Chiavari. La solidarietà di tutta la maggioranza per questi attacchi ad personam che nulla hanno di politico, ma dimostrano solo debolezza e impotenza di fronte al dinamismo di questa amministrazione che è proiettata a sviluppare a fondo il suo programma politico per migliorare Chiavari».

Continua la lettura di Caso Segalerba, il sindaco Di Capua querela il gruppo Noi di Chiavari su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/caso-segalerba-il-sindaco-di-capua-querela-il-gruppo-noi-di-chiavari/feed/ 0
Commissione Antimafia regionale, iniziato l’iter https://ilnuovolevante.it/attualita/commissione-antimafia-regionale-iniziato-liter/ https://ilnuovolevante.it/attualita/commissione-antimafia-regionale-iniziato-liter/#respond Mon, 15 Oct 2018 15:32:19 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30248 È stato avviato oggi lunedì 15 ottobre in Commissione il percorso per l’istituzione della Commissione Antimafia regionale, ai sensi dell’articolo 27 del Regolamento Interno del Consiglio. Proposto dal PD in Regione Liguria, primo firmatario il consigliere Luca Garibaldi Il Gruppo del Partito Democratico in Regione Liguria ne ha proposto l’istituzione, primo firmatario il consigliere Luca […]

Continua la lettura di Commissione Antimafia regionale, iniziato l’iter su Il Nuovo Levante.

]]>
È stato avviato oggi lunedì 15 ottobre in Commissione il percorso per l’istituzione della Commissione Antimafia regionale, ai sensi dell’articolo 27 del Regolamento Interno del Consiglio.

Proposto dal PD in Regione Liguria, primo firmatario il consigliere Luca Garibaldi

Luca Garibaldi
Luca Garibaldi

Il Gruppo del Partito Democratico in Regione Liguria ne ha proposto l’istituzione, primo firmatario il consigliere Luca Garibaldi. “L’inizio di questa discussione è una buona notizia – spiega Garibaldi – assieme alla proposta del Pd, allo studio dell’aula, c’è anche quella del Movimento 5 Stelle. Nei mesi scorsi anche l’assessore regionale alla Sicurezza Sonia Viale ne ha auspicato la nascita. Siamo sicuri che troveremo una sintesi comune per arrivare a un risultato importante come l’istituzione della Commissione Antimafia”.

La Commissione Antimafia uno strumento importante per arginare la criminalità organizzata

“La Liguria è una delle regioni del Nord Italia che desta preoccupazione per la presenza di criminalità organizzata di stampo mafioso – continua -. E visto che riteniamo molto importante mantenere alta l’attenzione nei confronti di questo pericoloso fenomeno, siamo convinti che strumenti come la Commissione Antimafia siano molto importanti per arginare e combattere con maggiore efficacia la criminalità organizzata, sia dal punto di vista della conoscenza del fenomeno che del rafforzamento delle normative regionali”.

Continua la lettura di Commissione Antimafia regionale, iniziato l’iter su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/commissione-antimafia-regionale-iniziato-liter/feed/ 0
Omicidio Craviasco, confermata la condanna a 30 anni per Claudio Borgarelli https://ilnuovolevante.it/attualita/omicidio-craviasco-confermata-la-condanna-a-30-anni-per-claudio-borgarelli/ https://ilnuovolevante.it/attualita/omicidio-craviasco-confermata-la-condanna-a-30-anni-per-claudio-borgarelli/#respond Mon, 15 Oct 2018 14:44:47 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30250 La corte d’Assise d’Appello di Genova ha confermato la condanna a 30 anni per Claudio Borgarelli, l’infermiere che nel 2016 decapitò lo zio Albano Crocco,  68 anni, pensionato, nei boschi di Craviasco, Lumarzo. I giudici hanno escluso la premeditazione e confermato la sussistenza dei futili motivi: il nipote uccise lo zio perché non voleva che passasse sul […]

Continua la lettura di Omicidio Craviasco, confermata la condanna a 30 anni per Claudio Borgarelli su Il Nuovo Levante.

]]>
La corte d’Assise d’Appello di Genova ha confermato la condanna a 30 anni per Claudio Borgarelli, l’infermiere che nel 2016 decapitò lo zio Albano Crocco,  68 anni, pensionato, nei boschi di Craviasco, Lumarzo. I giudici hanno escluso la premeditazione e confermato la sussistenza dei futili motivi: il nipote uccise lo zio perché non voleva che passasse sul suo terreno.

Continua la lettura di Omicidio Craviasco, confermata la condanna a 30 anni per Claudio Borgarelli su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/omicidio-craviasco-confermata-la-condanna-a-30-anni-per-claudio-borgarelli/feed/ 0
Premiati i volontari della Croce Rossa impegnati nel crollo del ponte Morandi https://ilnuovolevante.it/attualita/premiati-i-volontari-della-croce-rossa-impegnati-nel-crollo-del-ponte-morandi/ https://ilnuovolevante.it/attualita/premiati-i-volontari-della-croce-rossa-impegnati-nel-crollo-del-ponte-morandi/#respond Mon, 15 Oct 2018 14:25:04 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30241 Sono stati premiati questa mattina lunedì 15 ottobre i volontari della Croce Rossa della Liguria che hanno operato nelle ore immediatamente successive al crollo di ponte Morandi e anche nel terremoto di Amatrice del 2016. Una targa di riconoscimento per 26 operatori Ventisei operatori con una particolare professionalità e abilità nel soccorso tra le macerie […]

Continua la lettura di Premiati i volontari della Croce Rossa impegnati nel crollo del ponte Morandi su Il Nuovo Levante.

]]>
Sono stati premiati questa mattina lunedì 15 ottobre i volontari della Croce Rossa della Liguria che hanno operato nelle ore immediatamente successive al crollo di ponte Morandi e anche nel terremoto di Amatrice del 2016.

Una targa di riconoscimento per 26 operatori

Ventisei operatori con una particolare professionalità e abilità nel soccorso tra le macerie e nella ricerca dei dispersi, a cui l’assessore regionale alla Protezione Civile di Regione Liguria Giacomo Giampedrone e il consigliere delegato del Comune di Genova Sergio Gambino hanno consegnato una targa di ringraziamento per l’opera compiuta.

Oltre 1.000 persone occupate su tutto il territorio della Liguria e sullo scenario di Genova in più di 50 giorni

“I volontari della croce Rossa fanno parte del grande mondo della Protezione civile che in più di 50 giorni ha visto oltre 1.000 operatori occupati su tutto il territorio della Liguria e sullo scenario di Genova – ha ricordato l’assessore Giampedrone – Squadre specializzate che possono intervenire su grandi emergenze, corpi preparati ma a carattere volontario a cui ci sembrava opportuno e significativo offrire un riconoscimento, sia per l’opera prestata a Genova, sia ad Amatrice nei luoghi del terremoto del 2016″.

“Oggi noi premiamo la prima emergenza”

“Oggi noi premiamo la prima emergenza – ha continuato Giampedrone – quella del cratere del ponte crollato, l’impegno rispetto ad una situazione che non si era mia vista, molto complicata. Ma saranno sempre questi volontari presenti oggi che accompagneranno nei prossimi giorni gli sfollati della zona rossa nelle loro abitazioni, e li aiuteranno a recuperare i beni a loro più cari. A loro va il nostro sentito ringraziamento”.

Continua la lettura di Premiati i volontari della Croce Rossa impegnati nel crollo del ponte Morandi su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/premiati-i-volontari-della-croce-rossa-impegnati-nel-crollo-del-ponte-morandi/feed/ 0
L’ultima intervista di Cassano a Le Iene con la maglia dell’Entella https://ilnuovolevante.it/attualita/lultima-intervista-di-cassano-a-le-iene-con-la-maglia-dellentella/ https://ilnuovolevante.it/attualita/lultima-intervista-di-cassano-a-le-iene-con-la-maglia-dellentella/#respond Mon, 15 Oct 2018 13:29:56 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30236 Il giocatore Antonio Cassano finisce anche a Le Iene: l’ultima intervista con la maglia dell’Entella, dopo il clamoroso annuncio dell’addio al calcio. Le dichiarazioni sono andate in onda nella puntata di ieri, domenica 14 ottobre. “Ho scelto l’Entella perché il presidente è mio amico”  Stefano Corti e Alessandro Onnis hanno intervistato l’ex calciatore 36enne della Nazionale […]

Continua la lettura di L’ultima intervista di Cassano a Le Iene con la maglia dell’Entella su Il Nuovo Levante.

]]>
Il giocatore Antonio Cassano finisce anche a Le Iene: l’ultima intervista con la maglia dell’Entella, dopo il clamoroso annuncio dell’addio al calcio. Le dichiarazioni sono andate in onda nella puntata di ieri, domenica 14 ottobre.

“Ho scelto l’Entella perché il presidente è mio amico”

 Stefano Corti e Alessandro Onnis hanno intervistato l’ex calciatore 36enne della Nazionale il giorno prima del clamoroso annuncio. Non sono mancati riferimenti all’Entella: “L’ho scelta perché soprattutto è vicino casa, perché il presidente è un mio amico e poi sì, può anche darsi anche perché  i colori della maglia mi ricordano Messi, il mio idolo in assoluto“. E poi, la famiglia, le “cassanate” fatte nelle varie squadre, la qualità dei giocatori (“Meglio quelli degli Anni 90, quelli di oggi sono delle pippe“), il sesso fuori e dentro il campo, gli allenatori, le squadre.

Ecco l’intervista finita nel celebre programma Mediaset:
https://www.iene.mediaset.it/video/antonio-cassano-intervista-calciatore_197904.shtml

Continua la lettura di L’ultima intervista di Cassano a Le Iene con la maglia dell’Entella su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/lultima-intervista-di-cassano-a-le-iene-con-la-maglia-dellentella/feed/ 0
Omicidio Craviasco, Borgarelli chiede perdono in Aula https://ilnuovolevante.it/attualita/omicidio-craviasco-borgarelli-chiede-perdono-in-aula/ https://ilnuovolevante.it/attualita/omicidio-craviasco-borgarelli-chiede-perdono-in-aula/#respond Mon, 15 Oct 2018 12:25:59 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30233 Ha letto una lettera di scuse dalla gabbia della Corte d’Assise d’Appello, Claudio Borgarelli, l’ex infermiere di 56 anni che l’11 ottobre 2016 uccise e decapitò, nel bosco di Craviasco (Lumarzo), lo zio Albano Crocco, 68 anni pensionato. La sentenza con rito abbreviato, è prevista per questo pomeriggio Stamattina lunedì 15 ottobre Borgarelli ha chiesto […]

Continua la lettura di Omicidio Craviasco, Borgarelli chiede perdono in Aula su Il Nuovo Levante.

]]>
Ha letto una lettera di scuse dalla gabbia della Corte d’Assise d’Appello, Claudio Borgarelli, l’ex infermiere di 56 anni che l’11 ottobre 2016 uccise e decapitò, nel bosco di Craviasco (Lumarzo), lo zio Albano Crocco, 68 anni pensionato.

La sentenza con rito abbreviato, è prevista per questo pomeriggio

Stamattina lunedì 15 ottobre Borgarelli ha chiesto perdono ai familiari leggendo una lettera di scuse dalla gabbia della Corte d’Assise d’Appello. Nel processo di primo grado l’uomo è stato condannato a 30 anni di carcere.
Un delitto maturato per futili motivi, in quanto Borgarelli da tempo non sopportava il passaggio dello zio e delle persone abitanti in paese lungo un sentiero che porta nel bosco, adiacente alla sua abitazione, ritenuto di esclusiva proprietà.
La sentenza, con rito abbreviato, è prevista per questo pomeriggio.

Continua la lettura di Omicidio Craviasco, Borgarelli chiede perdono in Aula su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/omicidio-craviasco-borgarelli-chiede-perdono-in-aula/feed/ 0
Scuola media di Carasco: conquistato per la terza volta il Quality Label https://ilnuovolevante.it/attualita/scuola-media-di-carasco-conquistato-per-la-terza-volta-il-quality-label/ https://ilnuovolevante.it/attualita/scuola-media-di-carasco-conquistato-per-la-terza-volta-il-quality-label/#respond Mon, 15 Oct 2018 12:07:29 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30231 Anche quest’anno, per la terza volta, la scuola secondaria di 1° grado di Carasco ottiene il Quality Label grazie al Progetto “Welcome into my dream world” coordinato dalla prof Maria Luisa Protasoni con ragazzi del terzo anno. Un prestigioso Certificato di Qualità A darne notizia, il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Valli e Carasco Glauco Berrettoni. “Il […]

Continua la lettura di Scuola media di Carasco: conquistato per la terza volta il Quality Label su Il Nuovo Levante.

]]>
Anche quest’anno, per la terza volta, la scuola secondaria di 1° grado di Carasco ottiene il Quality Label grazie al Progetto “Welcome into my dream world” coordinato dalla prof Maria Luisa Protasoni con ragazzi del terzo anno.

Un prestigioso Certificato di Qualità

A darne notizia, il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Valli e Carasco Glauco Berrettoni. “Il Quality Label è il prestigioso Certificato di Qualità dell’Unità nazionale e-Twinning – ricorda – che testimonia l’impegno, la partecipazione e la preparazione degli studenti di Carasco e dei loro docenti.

Sei i criteri per poter accedere al Certificato

Sono ben sei i criteri a cui si deve sottostare per poter accedere al Certificato:

1) Innovazione tecnologica: le attività del progetto sono basate su innovativi metodi pedagogici, privilegiando il lavoro creativo, responsabile e autonomo di ciascun

alunno, non necessariamente sottoposto all’idea del docente;

2) Integrazione curricolare: Il lavoro del progetto è integrato nel curricolo e nei programmi delle varie materie;

3) Comunicazione e scambio fra le scuole partner: il gemellaggio ha saputo attivare processi che favoriscono lo scambio e la condivisione delle informazioni fra insegnanti e alunni;

4) Collaborazione fra scuole partner: ogni scuola ha bisogno dell’altra per poter completare l’attività prevista;

5) Uso della tecnologia: viene valutata la modalità di realizzazione del progetto;

6) Risultati, impatto e documentazione: viene valutato il risultato finale del progetto, ovvero il coinvolgimento degli alunni nella piattaforma, la documentazione delle attività, l’impatto su studenti, docente e territorio.

Continua la lettura di Scuola media di Carasco: conquistato per la terza volta il Quality Label su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/scuola-media-di-carasco-conquistato-per-la-terza-volta-il-quality-label/feed/ 0
Recco, da domani divieto di sosta in via Liceti https://ilnuovolevante.it/attualita/recco-da-domani-divieto-di-transito-in-via-liceti/ https://ilnuovolevante.it/attualita/recco-da-domani-divieto-di-transito-in-via-liceti/#respond Mon, 15 Oct 2018 10:53:17 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30228 Il comune di Recco informa che a partire da domani, martedì 16 ottobre, sarà istituito il divieto di transito veicolare in Via Liceti. Divieto di sosta con rimozione forzata Si tratta del tratto compreso tra l’accesso al cantiere relativo all’area compresa tra la Chiesa Parrocchiale San Giovanni Battista e il Viadotto G.G. Rebora e la […]

Continua la lettura di Recco, da domani divieto di sosta in via Liceti su Il Nuovo Levante.

]]>
Il comune di Recco informa che a partire da domani, martedì 16 ottobre, sarà istituito il divieto di transito veicolare in Via Liceti.

Divieto di sosta con rimozione forzata

Si tratta del tratto compreso tra l’accesso al cantiere relativo all’area compresa tra la Chiesa Parrocchiale San Giovanni Battista e il Viadotto G.G. Rebora e la scalinata di accesso alla stazione ferroviaria. A partire dal 16/10/2018 fino a fine lavori di ripristino del viadotto nel seguente orario dalle ore 22:00 alle ore 06:00 del giorno successivo divieto di sosta con rimozione forzata in Via Liceti dalle ore 22:00 del 16/10/2018 fino a fine lavori di ripristino del viadotto, negli stalli auto/moto tracciati tra l’accesso al cantiere relativo all’area compresa tra la Chiesa Parrocchiale San Giovanni Battista e il Viadotto G.G. Rebora sino alla scalinata di accesso alla stazione ferroviaria e in 7 stalli auto tracciati all’altezza del civico 64, adiacenti al viadotto; doppio senso di circolazione in Via Liceti, nel tratto compreso tra il Viadotto G.G. Rebora il Ponte sul torrente Treganega esclusivamente per i proprietari/utilizzatori dei box contraddistinti dai civici 66-104.

Continua la lettura di Recco, da domani divieto di sosta in via Liceti su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/recco-da-domani-divieto-di-transito-in-via-liceti/feed/ 0
Noi di Chiavari querela l’avvocato Segalerba https://ilnuovolevante.it/politica/noi-di-chiavari-querela-lavvocato-segalerba/ https://ilnuovolevante.it/politica/noi-di-chiavari-querela-lavvocato-segalerba/#respond Mon, 15 Oct 2018 10:09:08 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30226 Il gruppo consiliare Noi di Chiavari ha querelato per diffamazione il presidente del consiglio comunale di Chiavari, avvocato Antonio Segalerba. “Ci diffama e non rispetta il suo ruolo” “Riteniamo – affermano Roberto Levaggi (capogruppo), Daniela Colombo e Silvia Garibaldi – gravemente lesivo della nostra immagine, della nostra storia e della nostra dignità l’ultimo post apparso […]

Continua la lettura di Noi di Chiavari querela l’avvocato Segalerba su Il Nuovo Levante.

]]>
Il gruppo consiliare Noi di Chiavari ha querelato per diffamazione il presidente del consiglio comunale di Chiavari, avvocato Antonio Segalerba.

“Ci diffama e non rispetta il suo ruolo”

“Riteniamo – affermano Roberto Levaggi (capogruppo), Daniela Colombo e Silvia Garibaldi – gravemente lesivo della nostra immagine, della nostra storia e della nostra dignità l’ultimo post apparso sulla pagina Facebook di Avanti Chiavari e firmato da Segalerba, dove veniamo accusati di aver previsto nel nostro piano urbanistico “migliaia di metri cubi di residenze e incubatori sulla Colmata”. Non c’è niente di più lontano dalla realtà: né nelle nostre dichiarazioni verbali, né nel nostro programma elettorale, né soprattutto nel piano urbanistico da noi messo a punto con la maggior tutela dell’ambiente possibile, per superare gli obbrobri di quello precedente. Stranamente, però, tale piano è fermo da un anno e l’attuale maggioranza, non noi, ha intenzione di metterci mano. L’avvocato Segalerba dovrà dimostrare davanti a un giudice la veridicità di quanto scritto”.

I consiglieri osservano:

“Stiamo vivendo uno dei momenti più bui della vita politica di Chiavari. Dove la democrazia è continuamente calpestata da amministratori prepotenti, manichei e perennemente fiancheggiati e spalleggiati da personaggi facinorosi, fascisti conclamati e pregiudicati. Tutto questo è inaccettabile. Abbiamo detto sin dall’inizio che ci saremmo tutelati in ogni maniera di fronte a questo schifo, a questa caccia alle streghe. Avanti Chiavari sta spegnendo ogni parvenza di confronto dialettico, all’insegna del motto ‘con noi o contro di noi’ che sembra andare tanto di moda di questi tempi, con il colpevole silenzio di Canepa e Giardini, un tempo paladini della trasparenza. Per questo abbiamo querelato Segalerba, nella speranza di riportare un minimo di ordine”.

Levaggi, Colombo e Garibaldi aggiungono:

“Noi di Chiavari non diffonde nessuna fake news. Semplicemente continuiamo a sostenere che è stata gettata via l’area di sviluppo più strategica per Chiavari. Ottenendo come contropartita una scogliera. Il resto, infatti, è tutto da dimostrare. Non esiste neppure uno studio di fattibilità sul depuratore nella collocazione indicata da questa maggioranza, come denunciato da alcuni consiglieri metropolitani. E se fosse necessario spostarsi più all’interno? E ancora: per quanti anni la Colmata sarà inservibile come area per i parcheggi liberi? A chi ci accusa di diffondere notizie false, ricordiamo che non siamo stati noi a produrre, in campagna elettorale, un manifesto con un camino alto sei metri che emanava fumo giallo come una centrale nucleare. Se anche tentassimo di diffondere notizie false, non ne saremmo mai capaci e partiremmo sempre sconfitti in partenza da quelli di Avanti Chiavari, maestri irraggiungibili di balle e di fuffa”.

L’ultima considerazione è per l’avvocato Segalerba:

“Continua a fare dichiarazioni da sindaco. Mentre quello ufficiale, Di Capua, è nel torpore più assoluto. Peccato che Segalerba, da Presidente del Consiglio Comunale, dovrebbe avere un ruolo più istituzionale, di garanzia e tutela di tutti. Invece, come abbiamo fatto presente al Prefetto di Genova, continua a scendere nell’arena con un livore e un’arroganza pazzeschi. Forse si sente ancora un assessore all’urbanistica, come ai tempi del sindaco Agostino? Quando approvò decine di progetti e varianti a firma del figlio dell’ex sindaco, compresi i palazzi di Preli. Proprio in questo periodo, guarda caso, nacque quel progetto di edilizia residenziale alla Colmata di cui esiste ampia documentazione. Però, per l’avvocato i cementificatori saremmo noi…”.

L’associazione Noi di Chiavari, nelle prossime settimane, organizzerà una serie di incontri aperti a tutti sul tema depuratore e su molte altre priorità cittadine, “anche allo scopo di tenere alta l’asticella della democrazia di fronte a questo continuo svilimento. Chiavari, città con profonde radici cristiane e liberal democratiche, non merita di veder protagonisti esclusivamente simili esaltati”.

Continua la lettura di Noi di Chiavari querela l’avvocato Segalerba su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/politica/noi-di-chiavari-querela-lavvocato-segalerba/feed/ 0
Spese pazze, chiesti 3 anni e 4 mesi per Edoardo Rixi https://ilnuovolevante.it/attualita/spese-pazze-chiesti-3-anni-e-4-mesi-per-edoardo-rixi/ https://ilnuovolevante.it/attualita/spese-pazze-chiesti-3-anni-e-4-mesi-per-edoardo-rixi/#respond Mon, 15 Oct 2018 09:47:53 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30224 Nell’ambito del processo sulle “spese pazze” il procuratore aggiunto Francesco Pinto ha chiesto una condanna a tre anni e quattro mesi per Edoardo Rixi. Accuse di peculato e falso Edoardo Rixi, attuale viceministro delle Infrastrutture del Governo Conte, risulta indagato nel processo sulle spese pazze in Regione Liguria. Le indagini sulle spese pazze si concentrano dal 2010 al […]

Continua la lettura di Spese pazze, chiesti 3 anni e 4 mesi per Edoardo Rixi su Il Nuovo Levante.

]]>
Nell’ambito del processo sulle “spese pazze” il procuratore aggiunto Francesco Pinto ha chiesto una condanna a tre anni e quattro mesi per Edoardo Rixi.

Accuse di peculato e falso

Edoardo Rixi, attuale viceministro delle Infrastrutture del Governo Conte, risulta indagato nel processo sulle spese pazze in Regione Liguria. Le indagini sulle spese pazze si concentrano dal 2010 al 2012. Oltre a Rixi sono numerosi i consiglieri ed ex consiglieri regionali coinvolti nel processo.

Le condanne chieste dal pm Pinto: Rosso 3 anni e 6 mesi, Miceli 3 anni, Siri 2 anni e sei mesi, Limoncini 3 anni e 6 mesi, Melgrati due anni e tre mesi, Rocca due anni e tre mesi, Saso due anni e sei mesi, Della Bianca due anni e sei mesi, Garibaldi, due anni e tre mesi, Boffa due anni e due mesi, Chiesa assoluzione, Morgillo due anni e sei mesi, Conti due anni e due mesi, Rossi due anni e sei mesi, Capurro due anni e tre mesi, Rixi tre anni e 4 mesi, Donzella assoluzione, Bruzzone due anni e tre mesi, Fusco un anno e 4 mesi, Quaini assoluzione.

Secondo le accuse molti consiglieri regionali avrebbe pagato cene, viaggi e vestiti con soldi pubblici. Si parla di diverse centinaia di migliaia di euro “truccate” come spese istituzionali.

Continua la lettura di Spese pazze, chiesti 3 anni e 4 mesi per Edoardo Rixi su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/spese-pazze-chiesti-3-anni-e-4-mesi-per-edoardo-rixi/feed/ 0
Santa Margherita, lezioni di sicurezza con Vai Tranquillo https://ilnuovolevante.it/attualita/santa-margherita-lezioni-di-sicurezza-con-vai-tranquillo/ https://ilnuovolevante.it/attualita/santa-margherita-lezioni-di-sicurezza-con-vai-tranquillo/#respond Mon, 15 Oct 2018 09:07:11 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30220 Domani mattina si terrà l’evento Vai Tranquillo dedicato alle scuole. All’appuntamento parteciperanno anche le forze dell’ordine e le associazioni del territorio. Domani dalle 8.30 alle 13.30 nei Giardini a Mare Torna a Santa Margherita Ligure, la mattina di mercoledì 17 ottobre 2018,  la manifestazione Vai Tranquillo rivolta alle scuole cittadine che vede la partecipazione delle […]

Continua la lettura di Santa Margherita, lezioni di sicurezza con Vai Tranquillo su Il Nuovo Levante.

]]>
Domani mattina si terrà l’evento Vai Tranquillo dedicato alle scuole. All’appuntamento parteciperanno anche le forze dell’ordine e le associazioni del territorio.

Domani dalle 8.30 alle 13.30 nei Giardini a Mare

Torna a Santa Margherita Ligure, la mattina di mercoledì 17 ottobre 2018,  la manifestazione Vai Tranquillo rivolta alle scuole cittadine che vede la partecipazione delle associazioni e delle forze dell’ordine. I ragazzi effettueranno un percorso a tappe ai Giardini a Mare attraverso il quale apprendere piccole e grandi nozioni di “buone pratiche di vita”.

Continua la lettura di Santa Margherita, lezioni di sicurezza con Vai Tranquillo su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/santa-margherita-lezioni-di-sicurezza-con-vai-tranquillo/feed/ 0
Sestri, biker soccorso dai vigili del fuoco https://ilnuovolevante.it/cronaca/sestri-biker-soccorso-dai-vigili-del-fuoco/ https://ilnuovolevante.it/cronaca/sestri-biker-soccorso-dai-vigili-del-fuoco/#respond Mon, 15 Oct 2018 08:14:04 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30217 Nella mattinata di ieri, domenica 14 ottobre, è stato soccorso con l’elicottero un biker che si trovava sopra le gallerie di Sant’Anna. Distorsione ad un piede per il biker Il giovane biker è caduto dalla sua mountain bike in località Selva, tra Lavagna e Sestri Levante. Nella caduta il giovane avrebbe riportato una distorsione ad […]

Continua la lettura di Sestri, biker soccorso dai vigili del fuoco su Il Nuovo Levante.

]]>
Nella mattinata di ieri, domenica 14 ottobre, è stato soccorso con l’elicottero un biker che si trovava sopra le gallerie di Sant’Anna.

Distorsione ad un piede per il biker

Il giovane biker è caduto dalla sua mountain bike in località Selva, tra Lavagna e Sestri Levante. Nella caduta il giovane avrebbe riportato una distorsione ad un piede. Necessario dunque l’intervento dell’elicottero dei vigili del fuoco che ha recuperato il biker e trasportato all’ospedale San Martino di Genova.

Continua la lettura di Sestri, biker soccorso dai vigili del fuoco su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/cronaca/sestri-biker-soccorso-dai-vigili-del-fuoco/feed/ 0
Astore, stasera consiglio comunale congiunto a Casarza https://ilnuovolevante.it/attualita/astore-stasera-consiglio-comunale-congiunto-a-casarza/ https://ilnuovolevante.it/attualita/astore-stasera-consiglio-comunale-congiunto-a-casarza/#respond Mon, 15 Oct 2018 07:34:04 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30214 E’ previsto per questa sera alle ore 21 presso Villa Sottanis a Casarza il consiglio congiunto per discutere sul futuro dell’azienda Astore. All’ordine del giorno azioni di sostegno alla permanenza in Val Petronio dell’azienda La ditta potrebbe lasciare Casarza Ligure per trasferirsi a Casella. Nelle scorse settimane l’azienda, che produce valvole industriali che appartiene alla […]

Continua la lettura di Astore, stasera consiglio comunale congiunto a Casarza su Il Nuovo Levante.

]]>
E’ previsto per questa sera alle ore 21 presso Villa Sottanis a Casarza il consiglio congiunto per discutere sul futuro dell’azienda Astore.

All’ordine del giorno azioni di sostegno alla permanenza in Val Petronio dell’azienda

La ditta potrebbe lasciare Casarza Ligure per trasferirsi a Casella. Nelle scorse settimane l’azienda, che produce valvole industriali che appartiene alla multinazionale Aliaxis, aveva motivato la decisione con la necessità di ottimizzare la produzione concentrando i propri siti italiani.

Il consiglio comunale congiunto vede coinvolti i comuni di Casarza Ligure, Sestri Levante, Castiglione Chiavarese e Moneglia.

Continua la lettura di Astore, stasera consiglio comunale congiunto a Casarza su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/astore-stasera-consiglio-comunale-congiunto-a-casarza/feed/ 0
La Val di Vara trionfa nel campionato europeo cinofilo https://ilnuovolevante.it/attualita/la-val-di-vara-trionfa-nel-campionato-europeo-cinofilo/ https://ilnuovolevante.it/attualita/la-val-di-vara-trionfa-nel-campionato-europeo-cinofilo/#respond Mon, 15 Oct 2018 06:59:18 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30211 Si è concluso ieri a Varsavia il campionato europeo cinofilo (European Dog Show) che ha presentato, in esposizioni di lavoro e bellezza oltre 9000 cani di ogni razza provenienti da tutta Europa. Un cane allevato in Val di Vara vince all’European Dog Show Uno spettacolo prestigioso a cui hanno assistito migliaia di persone, e una […]

Continua la lettura di La Val di Vara trionfa nel campionato europeo cinofilo su Il Nuovo Levante.

]]>
Si è concluso ieri a Varsavia il campionato europeo cinofilo (European Dog Show) che ha presentato, in esposizioni di lavoro e bellezza oltre 9000 cani di ogni razza provenienti da tutta Europa.

Un cane allevato in Val di Vara vince all’European Dog Show

Uno spettacolo prestigioso a cui hanno assistito migliaia di persone, e una vetrina importante per gli allevatori europei.
Ed è stato un cane allevato in Val di Vara (allevamento Bovaro del Bernese della Val di Vara) che si è imposto nella prova di bellezza in classe juniores.

“Si chiama Tommaso della Val di Vara, ed è nato da una fattrice allevata da noi e presente in allevamento” dice la proprietaria e allevatrice Mara Rattone, molto felice per questo successo europeo di un suo esemplare.

Oltre a ciò, Tommaso è stato proclamato miglior juniores di questa razza (Best Puppy) e si è aggiudicato la sesta posizione tra gli juniores di tutte le razze presenti.
Il campionato europeo vedeva la partecipazione di migliaia di esemplari rappresentanti le razze riconosciute dalla Federazione Cinofila Internazionale e, tra queste, il Bovaro del Bernese era presente con ben 187 esemplari nelle varie categorie di età.

“Il bovaro del Bernese è uno splendido cane da famiglia – prosegue Mara che, coadiuvata dalla mamma Laura Ferraro, svolge l’attività cinofila nel comune di Varese Ligure – un cane di cui ti innamori subito. Nel 2018 abbiamo collezionato un campione italiano (Furla Rojaus Bernas), una Giovane Promessa (Petra della Val di Vara) ed ora il giovane campione Europeo, che tra l’altro era il più giovane della categoria Juniores, il che fa ben sperare per il suo futuro”.

Il bovaro del bernese è una razza antica, deriva dai molossi delle legioni romane, ma in seguito ha rappresentato il custode dei grossi bovini. È un cane pacifico per indole, naturalmente docile con tutti: i suoi simili, gli altri animali, gli uomini ed i bambini.

Continua la lettura di La Val di Vara trionfa nel campionato europeo cinofilo su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/la-val-di-vara-trionfa-nel-campionato-europeo-cinofilo/feed/ 0
Pro Recco Rugby, ieri la presentazione della squadra https://ilnuovolevante.it/sport/pro-recco-rugby-ieri-la-presentazione-della-squadra/ https://ilnuovolevante.it/sport/pro-recco-rugby-ieri-la-presentazione-della-squadra/#respond Mon, 15 Oct 2018 06:28:51 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30205 La Pro Recco Rugby si presenta ai suoi tifosi e amici, con un momento tutto all’insegna dei colori biancocelesti, in una presentazione contornata da momenti di divertimento e coinvolgimento. Tante foto, qualche passaggio con la palla ovale e focaccia al formaggio. La sala del consiglio di Recco ancora una volta accoglie il tanto atteso momento […]

Continua la lettura di Pro Recco Rugby, ieri la presentazione della squadra su Il Nuovo Levante.

]]>
La Pro Recco Rugby si presenta ai suoi tifosi e amici, con un momento tutto all’insegna dei colori biancocelesti, in una presentazione contornata da momenti di divertimento e coinvolgimento.

Tante foto, qualche passaggio con la palla ovale e focaccia al formaggio.

La sala del consiglio di Recco ancora una volta accoglie il tanto atteso momento in cui il velo viene tolto e la squadra abbraccia la città. Alla presenza del vicesindaco e assessore allo sport Gian Luca Buccilli, autorità comunali, ospiti, ex giocatori e tutte le squadre e staff, Andrea Carretti – attore, speaker ufficiale del Genoa e già rugger – ha presentato anche Andrea Di Patrizi: eroe di Mezzogiorno in Famiglia lo scorso anno.

 

Continua la lettura di Pro Recco Rugby, ieri la presentazione della squadra su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/sport/pro-recco-rugby-ieri-la-presentazione-della-squadra/feed/ 0
Camogli, arrestato un ex ufficiale dell’esercito polacco https://ilnuovolevante.it/cronaca/camogli-arrestato-un-ex-ufficiale-dellesercito-polacco/ https://ilnuovolevante.it/cronaca/camogli-arrestato-un-ex-ufficiale-dellesercito-polacco/#respond Mon, 15 Oct 2018 06:06:20 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30201 Un ex ufficiale dell’esercito polacco, Marek Jureczek, è stato arrestato dai carabinieri. L’uomo era ricercato in tutta Europa. Ricercato in tutta Europa per aver preso parte ad una rissa in Polonia Marek Jureczek, 43 anni di origine polacca, era ricercato in tutta Europa per aver preso parte ad una rissa in patria e ferito alcune persone […]

Continua la lettura di Camogli, arrestato un ex ufficiale dell’esercito polacco su Il Nuovo Levante.

]]>
Un ex ufficiale dell’esercito polacco, Marek Jureczek, è stato arrestato dai carabinieri. L’uomo era ricercato in tutta Europa.

Ricercato in tutta Europa per aver preso parte ad una rissa in Polonia

Marek Jureczek, 43 anni di origine polacca, era ricercato in tutta Europa per aver preso parte ad una rissa in patria e ferito alcune persone nel 2012. Come riporta Il Secolo XIX, nel momento del ritrovamento l’uomo alloggiava presso l’hotel Cenobio dei Dogi di Camogli. La segnalazione è arrivata direttamente da Ministero dell’Interno e i carabinieri della stazione di Santa Margherita e della Radiomobile della locale compagnia si sono subito mobilitati. Sorpreso nell’hotel dalle forze dell’ordine, Marek Jureczek non si aspettava di dover finire in manette e si è detto pronto a difendersi davanti al giudice del tribunale di Genova.

Continua la lettura di Camogli, arrestato un ex ufficiale dell’esercito polacco su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/cronaca/camogli-arrestato-un-ex-ufficiale-dellesercito-polacco/feed/ 0
Chiavari, rissa tra prostitute per contendersi i clienti https://ilnuovolevante.it/cronaca/chiavari-rissa-tra-prostitute-per-contendersi-i-clienti/ https://ilnuovolevante.it/cronaca/chiavari-rissa-tra-prostitute-per-contendersi-i-clienti/#comments Mon, 15 Oct 2018 05:45:23 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30198 Nella notte tra venerdì e sabato scorso quattro prostitute che si trovavano lungo l’Aurelia hanno iniziato a litigare per contendersi i clienti. Una donna albanese finisce al pronto soccorso L’episodio è avvenuto nel parcheggio del benzinaio della rotonda di Chiavari, prima del ponte sull’Entella che porta a Lavagna. Nella serata due prostitute albanesi e due […]

Continua la lettura di Chiavari, rissa tra prostitute per contendersi i clienti su Il Nuovo Levante.

]]>
Nella notte tra venerdì e sabato scorso quattro prostitute che si trovavano lungo l’Aurelia hanno iniziato a litigare per contendersi i clienti.

Una donna albanese finisce al pronto soccorso

L’episodio è avvenuto nel parcheggio del benzinaio della rotonda di Chiavari, prima del ponte sull’Entella che porta a Lavagna. Nella serata due prostitute albanesi e due romene hanno iniziato la lite che poi è sfociata in schiaffi e pugni. Una delle due donne albanesi è finita al pronto soccorso di Lavagna riportando ferite guaribili in cinque giorni secondo i medici.

Continua la lettura di Chiavari, rissa tra prostitute per contendersi i clienti su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/cronaca/chiavari-rissa-tra-prostitute-per-contendersi-i-clienti/feed/ 1
Gambatesa, ieri esercitazione all’interno della miniera https://ilnuovolevante.it/attualita/gambatesa-ieri-esercitazione-allinterno-della-miniera/ https://ilnuovolevante.it/attualita/gambatesa-ieri-esercitazione-allinterno-della-miniera/#respond Mon, 15 Oct 2018 05:28:18 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30191 Ieri, domenica 16 ottobre, all’interno della miniera di Gambatesa è stata simulata un’evacuazione dei visitatori. Un evento per verificare la sicurezza della miniera. Impegnate diverse figure tecniche all’interno della miniera In seguito alla convenzione stipulata con l’Ente Parco dell’Aveto, ieri si è svolta l’esercitazione congiunta del CNSAS Delegazione speleologica XIII Liguria e la Stazione Alpina […]

Continua la lettura di Gambatesa, ieri esercitazione all’interno della miniera su Il Nuovo Levante.

]]>
Ieri, domenica 16 ottobre, all’interno della miniera di Gambatesa è stata simulata un’evacuazione dei visitatori. Un evento per verificare la sicurezza della miniera.

Impegnate diverse figure tecniche all’interno della miniera

In seguito alla convenzione stipulata con l’Ente Parco dell’Aveto, ieri si è svolta l’esercitazione congiunta del CNSAS Delegazione speleologica XIII Liguria e la Stazione Alpina di Rapallo all’interno della miniera di Gambatesa in val Graveglia.
Insieme alle guide della miniera è stata simulata un’evacuazione dei visitatori attraverso il percorso di emergenza, valutando le modalità migliori e discutendo le diverse problematiche che sarebbero potute insorgere durante l’esecuzione.
Un evento formativo che ha visto impiegate diverse figure tecniche, per aumentare la  sicurezza all’interno del complesso minerario oggetto di un percorso turistico di grande interesse storico-culturale.

Continua la lettura di Gambatesa, ieri esercitazione all’interno della miniera su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/gambatesa-ieri-esercitazione-allinterno-della-miniera/feed/ 0
Disagi e traffico in tilt durante la tappa del Giro Handbike, il sindaco di Chiavari ammette le responsabilità https://ilnuovolevante.it/attualita/disagi-e-traffico-in-tilt-durante-la-tappa-del-giro-handbike-il-sindaco-di-chiavari-ammette-le-responsabilita/ https://ilnuovolevante.it/attualita/disagi-e-traffico-in-tilt-durante-la-tappa-del-giro-handbike-il-sindaco-di-chiavari-ammette-le-responsabilita/#respond Sun, 14 Oct 2018 16:41:44 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30184 Un lungo serpentone di macchine per le vie cittadine. Questa, purtroppo, è stata l’altra faccia della medaglia della tappa chiavarese del Giro d’Italia di Handbike. Giro d’Italia di Handbike, festa sportiva ma con qualche errore Il disagio al traffico veicolare, andato completamente in tilt, è stato notevolissimo. Nel ponente della città, partiva questa lunga coda […]

Continua la lettura di Disagi e traffico in tilt durante la tappa del Giro Handbike, il sindaco di Chiavari ammette le responsabilità su Il Nuovo Levante.

]]>
Un lungo serpentone di macchine per le vie cittadine. Questa, purtroppo, è stata l’altra faccia della medaglia della tappa chiavarese del Giro d’Italia di Handbike.

Giro d’Italia di Handbike, festa sportiva ma con qualche errore

Il disagio al traffico veicolare, andato completamente in tilt, è stato notevolissimo. Nel ponente della città, partiva questa lunga coda già dall’uscita del casello autostradale di Chiavari: inutili le segnalazioni dei monitor presenti lungo l’autostrada che invitavano gli automobilisti a non uscire a Chiavari.  Via Fiume, corso Genova, via Prandina, piazza Torriglia e corso Italia, con auto completamente ferme. Così come per chi veniva dal levante cittadino e si dirigeva per la via Aurelia, verso l’unica via di entrata disponibile al casello autostradale, tramite il passaggio in via Antica Romana, essendo anche viale Millo chiusa al traffico. E anche nelle vie limitrofe in Salita Bacezza e corso Buenos Aires, tutto completamente bloccato. Dall’altra parte della città, la coda si era formata anche da Caperana e lungo viale Kasman, corso De Michiel e corso Assarotti. Nella tarda mattinata da Caperana alla Colmata a mare ci sono voluti circa 35 minuti; quasi un’ora da Lavagna alla parte a ponente della città. Risultato, una pioggia di critiche di cittadini e commercianti inferociti sia sui social che, soprattutto, dal vivo.

Su Facebook il sindaco di Chiavari Marco Di Capua, con un post, si è assunto tutta la responsabilità: «Abbiamo sbagliato, ho sbagliato, la responsabilità è solo ed esclusivamente mia, ho delegato troppo senza seguire con la dovuta diligenza l’evento sportivo – ha scritto -. Dagli errori si impara, chiedo scusa per i disagi arrecati. Non mi pento, soprattutto non mi vergogno di aver portato a Chiavari la tappa; abbiamo tutti tanto da imparare da questi atleti».

Continua la lettura di Disagi e traffico in tilt durante la tappa del Giro Handbike, il sindaco di Chiavari ammette le responsabilità su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/disagi-e-traffico-in-tilt-durante-la-tappa-del-giro-handbike-il-sindaco-di-chiavari-ammette-le-responsabilita/feed/ 0
Morte di Marco Corvisiero, alla lettera dei famigliari risponde uno degli accusati https://ilnuovolevante.it/attualita/morte-di-marco-corvisiero-alla-lettera-dei-famigliari-risponde-uno-degli-accusati/ https://ilnuovolevante.it/attualita/morte-di-marco-corvisiero-alla-lettera-dei-famigliari-risponde-uno-degli-accusati/#respond Sun, 14 Oct 2018 15:27:36 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30182 Ci scrive Marco Bedini, uno dei tre imputati assolti in primo grado per la morte di Marco Corvisiero (nella foto) avvenuta otto anni fa a Santo Stefano d’Aveto: lo fa in replica alla lettera della famiglia da noi pubblicata. Riportiamo anche in questo caso il testo in maniera integrale. La lettera di Marco Bedini Desidero […]

Continua la lettura di Morte di Marco Corvisiero, alla lettera dei famigliari risponde uno degli accusati su Il Nuovo Levante.

]]>
Ci scrive Marco Bedini, uno dei tre imputati assolti in primo grado per la morte di Marco Corvisiero (nella foto) avvenuta otto anni fa a Santo Stefano d’Aveto: lo fa in replica alla lettera della famiglia da noi pubblicata. Riportiamo anche in questo caso il testo in maniera integrale.

La lettera di Marco Bedini

Desidero rispondere alla lettere pubblicata dai famigliari del povero Marco che otto anni fa ha tragicamente perso la vita nel comprensorio sciistico di S.Stefano d’Aveto. Mi sembra doveroso, nel massimo rispetto del dolore di chi ha perso una persona cara, far sapere che esiste anche un’altro aspetto della vicenda fin’ora da tutti noi volutamente taciuta. Per tutti noi intendo i volontari del soccorso alpino dei quali all’epoca dei fatti ero responsabile e come tale accusato di aver concorso a cagionare la morte di Marco insieme al mio vice.

In tanti anni di attività nel soccorso alpino abbiamo salvato centinaia di vite umane che, per passione o professione, si trovavano in difficoltà tali da richiedere il nostro intervento. Il soccorso alpino e speleologico non si occupa di emergenze ordinarie, che possono essere risolte con le normali forze in campo, ma si occupa d’interventi straordinari in ambienti impervi e molto spesso estremi dove le normali risorse di uomini e mezzi non possono arrivare. Forse è giusto chiedersi: chi sono e perché lo fanno se questo vuol dire mettere a repentaglio la propria vita per gli altri? Sono volontari specializzati in questi tipi di operazioni che si addestrano puntualmente con le stesse identiche procedure che vengono richieste a chi lo fa nelle grandi alpi da ormai un secolo. Persone: padri di famiglia, mariti, operai, studenti che sono periodicamente esaminati e continuamente addestrati affinché in caso di bisogno possano essere a disposizione gratuitamente di chi si trova in difficoltà. Persone che hanno deciso di dedicare la propria esperienza e passione per la montagna al prossimo il più delle volte rinunciando al proprio tempo libero o al pranzo di natale con la famiglia perché di loro in quel momento c’è bisogno.

Anche quel giorno ognuno di noi ha smesso di fare quello che stava facendo per correre in aiuto di Marco. Sono passati in silenzio dettagli come l’elicottero dei Vigili del fuoco, ai quali va la mia ammirazione per il tentativo disperato di portare soccorso, che è precipitato rischiando la vita di tutto l’equipaggio; è passato in silenzio il fatto che l’elicottero dei vigili del fuoco inizialmente era impegnato in un altro intervento e per sopperire e portare velocemente le squadre sul posto abbiamo fatto intervenire un elicottero privato pagato dai singoli volontari 3.500 Euro; è passato in silenzio che, nel disperato tentativo di portare velocemente il personale sanitario del 118, la motoslitta si è ribaltata e l’infermiere si è ferito; è passato in silenzio che uno dei nostri soccorritori mentre tentava di rianimare Marco piangeva ma continuava anche se non si sentiva più le dita delle mani. Per noi tutto era giusto passasse in silenzio perché siamo stati da sempre abituati così : prima di tutto per noi viene chi ha bisogno.

Eppure tutto questo è accaduto “in un comprensorio grande come un fazzoletto”troppo spesso sottovalutato ma che ogni tanto si porta via qualcuno. Abbiamo vissuto molte esperienze nelle quali non ce l’abbiamo fatta: ricordo qualche anno fa sul monte Aiona in piena bufera di neve ne abbiamo portati in salvo 15 ragazzi che come Marco era li per trascorrere una giornata di piacere. Ci abbiamo messo tre giorni e tre notti ma purtroppo uno di loro non ce l’ha fatta; diversi di noi per giorni sono stati male. Potrei citarne a centinaia ma non è mai stato nel nostro stile; il più delle volte non ne parliamo nemmeno a casa. Ogni intervento che non riesci a concludere come vorresti è un dispiacere, un amaro in bocca una sconfitta professionale ma prima di tutto umana. Anche il corpo nazionale soccorso alpino e speleologico ha perso tanti giovani durante i soccorsi; ragazzi che finito l’intervento avevano chi li aspettava a casa ma non sono mai più tornati.

Il lavoro del soccorritore a qualunque livello va apprezzato perché nella società di oggi è un valore aggiunto che non è per tutti. Lo dimostra il fatto che è sempre più difficile trovare giovani che si vogliono avvicinare a questo mondo. Non ho rancori o rimorsi di coscienza per quanto accaduto solo un grande dispiacere perché è mancato un ragazzo ma so che ognuno di noi in quel momento ha dato tutto ciò che poteva. Certo col senno di poi possiamo diventare tutti cattedratici basta avere il tempo per pensare e riflettere con calma; il soccorso non ti da questo tempo ma ti dice di sbrigarti e fare presto. Come ha detto qualcuno: la vita si scrive in brutta copia ma purtroppo non ti da il tempo di ricopiarla in bella.

Marco Bedini
Ex capo stazione
Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico

Continua la lettura di Morte di Marco Corvisiero, alla lettera dei famigliari risponde uno degli accusati su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/morte-di-marco-corvisiero-alla-lettera-dei-famigliari-risponde-uno-degli-accusati/feed/ 0
Punteruolo rosso, allarme anche a Carasco nell’area esterna all’Asilo Manuel Rocca https://ilnuovolevante.it/attualita/punteruolo-rosso-allarme-anche-a-carasco-nellarea-esterna-allasilo-manuel-rocca/ https://ilnuovolevante.it/attualita/punteruolo-rosso-allarme-anche-a-carasco-nellarea-esterna-allasilo-manuel-rocca/#respond Sun, 14 Oct 2018 13:56:07 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=29840 Il punteruolo rosso ha attaccato le palme anche a Carasco nei giorni scorsi. Nello specifico l’ufficio tecnico ha constato che due presenti nell’area esterna all’Asilo Manuel Rocca erano compromesse irrimediabilmente. Unica soluzione, eliminare le piante Il sopralluogo è stato effettuato dal personale del comune di Carasco a inizio del mese ottobre che non ha potuto […]

Continua la lettura di Punteruolo rosso, allarme anche a Carasco nell’area esterna all’Asilo Manuel Rocca su Il Nuovo Levante.

]]>
Il punteruolo rosso ha attaccato le palme anche a Carasco nei giorni scorsi. Nello specifico l’ufficio tecnico ha constato che due presenti nell’area esterna all’Asilo Manuel Rocca erano compromesse irrimediabilmente.

Unica soluzione, eliminare le piante

Il sopralluogo è stato effettuato dal personale del comune di Carasco a inizio del mese ottobre che non ha potuto fare altro che appurare che l’unica cosa da fare era quella di eliminare le piante presenti che possono essere oggetto di pericolo. La stessa problematica è emersa anche per quanto riguarda le tre piante che sono ​​​​​​presenti nei gardini pubblici comunali.

L’ordinanza comunale

Per questo motivo il vicesindaco Diego Marchiolè, considerando la comunicazione regionale in merito alle misure da adottare in questi casi, ha emesso un’ordinanza di interdizione dell’area esterna e l’immediato abbattimento.
Il punteruolo rosso della palma è un coleottero curculionide originario dell’Asia sudorientale e della Melanesia.
La prima segnalazione che c’è stata in Italia, secondo quanto riportato da Wikipedia, è datata 2004. Nel Tigullio in diverse aree è stata accertata la sua presenza, con conseguenti ordinanze e abbattimenti.

Continua la lettura di Punteruolo rosso, allarme anche a Carasco nell’area esterna all’Asilo Manuel Rocca su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/punteruolo-rosso-allarme-anche-a-carasco-nellarea-esterna-allasilo-manuel-rocca/feed/ 0
Giornata di Colombo, il Tigullio protagonista in Cile https://ilnuovolevante.it/attualita/giornata-di-colombo-il-tigullio-protagonista-in-cile/ https://ilnuovolevante.it/attualita/giornata-di-colombo-il-tigullio-protagonista-in-cile/#respond Sun, 14 Oct 2018 12:49:50 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30176 Tanti italiani, così come molti abitanti del quartiere del “Cerro Yungay” si sono riuniti la mattina del 12 ottobre u.s., nel Belvedere Camogli, un terrazzo con una veduta spettacolare del Porto di Valparaiso (Cile) – dichiarato patrimonio culturale dell’umanità nel 2003 – che permette guardare sull’Oeano Pacifico e ricordare il mare Ligure. In una cerimonia […]

Continua la lettura di Giornata di Colombo, il Tigullio protagonista in Cile su Il Nuovo Levante.

]]>
Tanti italiani, così come molti abitanti del quartiere del “Cerro Yungay” si sono riuniti la mattina del 12 ottobre u.s., nel Belvedere Camogli, un terrazzo con una veduta spettacolare del Porto di Valparaiso (Cile) – dichiarato patrimonio culturale dell’umanità nel 2003 – che permette guardare sull’Oeano Pacifico e ricordare il mare Ligure. In una cerimonia solenne si è celebrato il sedicesimo anniversario del Belvedere Camogli con la presenza del sindaco di Valparaiso, Jorge Sharp; il neo ambasciatore d’Italia in Cile, Mauro Battocchi; il console d’Italia a Valparaiso; Franco Dezerega Pitto, (d’origine di Santa Margherita); il presidente dell’Associazione Ligure del Cile, Claudio Massone Stagno; il presidente della Società Canottieri Italiana, Bruno Dondero (d’origine di Moconesi); l’organizzatore di questo evento – cittadino onorario di Camogli e figlio benemerito della città di Valparaiso – Pablo Peragallo; diversi autorità civili; la comunità italiana residenti e molti abitanti del rione “Cerro Yungay”. Sul prossimo numero del Nuovo Levante in edicola venerdì ampio servizio.

Continua la lettura di Giornata di Colombo, il Tigullio protagonista in Cile su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/giornata-di-colombo-il-tigullio-protagonista-in-cile/feed/ 0
Gattorna, il sole bacia funghi e ballotte https://ilnuovolevante.it/cultura-e-turismo/gattorna-il-sole-bacia-funghi-e-ballotte/ https://ilnuovolevante.it/cultura-e-turismo/gattorna-il-sole-bacia-funghi-e-ballotte/#respond Sun, 14 Oct 2018 12:02:16 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30171 Il Comitato Bassa Gattorna ha colpito nel segno: chi oggi, domenica 14 ottobre, deciderà di andare a Gattorna di Moconesi dove è in pieno svolgimento la 34^ edizione della Mostra e fiera del fungo e Sagra della ballotta deve mettere in conto che non sarà facile trovare un parcheggio. I segreti del successo sono molti […]

Continua la lettura di Gattorna, il sole bacia funghi e ballotte su Il Nuovo Levante.

]]>
Il Comitato Bassa Gattorna ha colpito nel segno: chi oggi, domenica 14 ottobre, deciderà di andare a Gattorna di Moconesi dove è in pieno svolgimento la 34^ edizione della Mostra e fiera del fungo e Sagra della ballotta deve mettere in conto che non sarà facile trovare un parcheggio. I segreti del successo sono molti a cominciare dai prezzi contenuti per quanto riguarda le specialità gastronomiche, da non perdere polenta e funghi fritti. Oggi pomeriggio e stasera si balla con l’orchestra Davide Aramini.

Durante la giornata sarà possibile acquistare le magliette di “Genova nel cuore” il cui ricavato va a favore delle vittime e degli sfollati del ponte Morandi. I negozi sono aperti e sono presenti numerose bancarelle di merci varie. Non resta altro che salire in macchina e raggiungere Gattorna. Sul prossimo numero del Nuovo Levante in edicola venerdì ampio servizio.

Continua la lettura di Gattorna, il sole bacia funghi e ballotte su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/cultura-e-turismo/gattorna-il-sole-bacia-funghi-e-ballotte/feed/ 0
Boitano: «La sicurezza sul lavoro non deve essere optional ma certezza» https://ilnuovolevante.it/attualita/boitano-la-sicurezza-sul-lavoro-non-deve-essere-optional-ma-certezza/ https://ilnuovolevante.it/attualita/boitano-la-sicurezza-sul-lavoro-non-deve-essere-optional-ma-certezza/#respond Sun, 14 Oct 2018 11:29:52 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30168 Boitano: «La sicurezza sul lavoro non deve essere un optional ma una certezza». Boitano alla Giornata per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro «La sicurezza sul posto di lavoro non deve essere un optional, ma una garanzia e certezza per il futuro del nostro Paese e per tutti i lavoratori». Così il consigliere regionale Giovanni […]

Continua la lettura di Boitano: «La sicurezza sul lavoro non deve essere optional ma certezza» su Il Nuovo Levante.

]]>
Boitano: «La sicurezza sul lavoro non deve essere un optional ma una certezza».

Boitano alla Giornata per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro

«La sicurezza sul posto di lavoro non deve essere un optional, ma una garanzia e certezza per il futuro del nostro Paese e per tutti i lavoratori». Così il consigliere regionale Giovanni Boitano, che è intervenuto oggi, domenica 14 ottobre a Genova, nel corso della iniziativa indetta da ANMIL che ha celebrato la 68^ edizione della Giornata per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro.
«Un tema scottante e di grande attualità – continua Boitano – in quanto i dati forniti da INAIL sono preoccupanti, registrano un incremento in merito al numero di incidenti sul lavoro». Siamo passati dalle 637mila denunce annue del 2016 alle 641mila del 2017 ed anche per il 2018 sembra profilarsi un andamento infortunistico in linea con questa tendenza. «Spesso gli incidenti vanno di pari passo con la precarietà – conclude Boitano – per questo aziende, enti locali e tutte le istituzioni competenti in materia devono impegnarsi al massimo a tutela dei lavoratori patrimonio imprescindibile di un Paese che vuole guardare con fiducia al futuro».
All’incontro organizzato dall’ANMIL di Genova ha preso parte una cospicua rappresentanza di persone provenienti dal Tigullio.

Continua la lettura di Boitano: «La sicurezza sul lavoro non deve essere optional ma certezza» su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/boitano-la-sicurezza-sul-lavoro-non-deve-essere-optional-ma-certezza/feed/ 0
Santa dice addio a Franco Pischedda https://ilnuovolevante.it/attualita/santa-dice-addio-a-franco-pischedda/ https://ilnuovolevante.it/attualita/santa-dice-addio-a-franco-pischedda/#respond Sun, 14 Oct 2018 10:54:11 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=30165 Risotto ai frutti di mare e scampi con quel sughetto che faceva solo lui. Questo il biglietto da visita di Gian Franco, per tutti solo Franco, Pischedda. È mancato la scorsa domenica mattina, dopo aver combattuto a lungo con la malattia. Ha lasciato la moglie Carmen, il figlio Federico, la figlia Emanuela e la nipotina Rachele. Aveva […]

Continua la lettura di Santa dice addio a Franco Pischedda su Il Nuovo Levante.

]]>
Risotto ai frutti di mare e scampi con quel sughetto che faceva solo lui. Questo il biglietto da visita di Gian Franco, per tutti solo Franco, Pischedda. È mancato la scorsa domenica mattina, dopo aver combattuto a lungo con la malattia. Ha lasciato la moglie Carmen, il figlio Federico, la figlia Emanuela e la nipotina Rachele. Aveva 71 anni. Era a Santa Margherita Ligure dagli anni ‘60, dopo aver trascorso la gioventù in Sardegna, a Fordongianus. I primi lavori nella cucine di Portofino, Paraggi e Santa Margherita Ligure, poi per tanti anni cuoco del ristorante “Battj”, a Santa Margherita Ligure.

Nel 2001, Franco aveva fatto la scelta di aprire un ristorante tutto suo, il Bompresso, in corso Matteotti. Al suo fianco la moglie ed il figlio Federico. Risotto ai frutti di mari e scampi come sempre le sue specialità. Una grande passione dietro ai fornelli, una vita dedicata al lavoro. Anche agli inizi della malattia, Pischedda non rinunciava alla sua professione, sempre in prima linea nella cucina del Bompresso. Finché ha potuto. Poi, quel male incurabile ha preso il sopravvento, il ristorante di famiglia è stato ceduto l’inverno scorso, lui ha continuato a lottare. Fino a domenica scorsa.

Il funerale è stato celebrato martedì pomeriggio, nella chiesa di San Siro.

Continua la lettura di Santa dice addio a Franco Pischedda su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/santa-dice-addio-a-franco-pischedda/feed/ 0
Nuovi loculi a Tribogna e frazione https://ilnuovolevante.it/attualita/nuovi-loculi-a-tribogna-e-frazione/ https://ilnuovolevante.it/attualita/nuovi-loculi-a-tribogna-e-frazione/#respond Sun, 14 Oct 2018 10:44:07 +0000 https://ilnuovolevante.it/?p=29782 Sarà la ditta Consorzio Artigiani Edili di Chiavari a procedere alla costruzione di nuovi loculi nel cimitero del capoluogo e nella frazione di Pian dei Preti. Il costo dell’intervento ammonta a poco più di 33mila euro. Il termine dei lavori è fissato entro sessanta giorni. Conti alla mano e tempo permettendo i loculi dovrebbero essere […]

Continua la lettura di Nuovi loculi a Tribogna e frazione su Il Nuovo Levante.

]]>
Sarà la ditta Consorzio Artigiani Edili di Chiavari a procedere alla costruzione di nuovi loculi nel cimitero del capoluogo e nella frazione di Pian dei Preti. Il costo dell’intervento ammonta a poco più di 33mila euro. Il termine dei lavori è fissato entro sessanta giorni. Conti alla mano e tempo permettendo i loculi dovrebbero essere pronti entro la fine del corrente anno. La spesa effettuata dal Comune viene in seguito recuperata con la vendita delle cellette.

Continua la lettura di Nuovi loculi a Tribogna e frazione su Il Nuovo Levante.

]]>
https://ilnuovolevante.it/attualita/nuovi-loculi-a-tribogna-e-frazione/feed/ 0