È partito nell’istituto di istruzione primaria di Recco il progetto musica e sport a scuola, per rendere ricca e diversificata, adatta a tutti gli interessi, l’offerta nell’anno scolastico 2019/2020.

Recco: musica e sport a scuola per crescere meglio

L’assessore alla pubblica istruzione Davide Manerba, i consiglieri delegati allo sport, Luigi Massone, e alle strutture sportive, Sara Rastelli, hanno dato il via a questa nuova iniziativa educativa pomeridiana. L’idea è quella di dare alle famiglie recchesi, e ai bambini delle elementari, servizi di doposcuola che possano coniugare le attività ludiche a quelle formative. Tutti i giorni della settimana scolastica, dalle ore 16.30 alle 17.30, i bambini potranno imparare con la filarmonica Rossini (lunedì) a suonare vari strumenti, apprenderanno la pratica del judo con la Pro Recco Judo (martedì) e a giocare a volley con la Pro Recco Pallavolo (mercoledì) , infine (giovedì e venerdì) gli alunni potranno avvicinarsi alla pratica degli scacchi con l’Asd Scacchi Golfo Paradiso.

«Con il nuovo anno si aggiungeranno anche le bocce e la vela. Abbiamo chiesto alle diverse società operative in città di tenere corsi nelle scuole, per dare agli alunni l’opportunità di conoscere le varie attività sportive che offre il territorio», spiega il consigliere Massone. «Il benessere dei bambini della nostra città – dichiara il sindaco Carlo Gandolfo – è una vera priorità. L’intento del comune di Recco è di garantire, in base alle singole esigenze, un ambiente formativo ricco di stimoli e opportunità. Con la scuola abbiamo stretto un patto educativo che ci vede uniti nel tracciare percorsi condivisi per la crescita serena, anche attraverso attività musicali e sportive».