Soddisfazione per la battaglia vinta fra i commericanti sammargheritesi, l’Ascom locale e l’Associazione Santa 2.0. Ieri sera in consiglio pratica Coop rinviata, ma la guerra continua.

Proteste e serrande abbassate, i consiglieri comunali «cedono»: pratica Coop rinviata all’unanimità

La protesta di ieri mattina, in cui – a partire dalle 11 circa – gli esercizi commerciali hanno abbassato le serrande per mezz’ora pare aver sortito l’effetto sperato: o meglio, quanto meno ci si ferma per riflettere, il progetto resta in piedi ma in «stand by».

«200 commercianti ci hanno dato fiducia», scrive l’Associazione Santa 2.0, «decidendo, chi per interessi, chi per spirito solidale, di partecipare in modo convinto e deciso, alla “serrata”, per dichiarare la loro contrarietà al progetto Coop: stasera soprattutto, dobbiamo dire grazie ai consiglieri, innanzi a Fabiola Brunetti, che hanno deciso di ascoltarci, e in poche ore, di comprendere come ci fossero aspetti legati al progetto oggetto della pratica, ancora poco chiari». Per l’associazione si è trattato di «una serata storica», pur nella consapevolezza che la attendono probabilmente nuove battaglie. Che possono esser vinte? Chissà, staremo a vedere, come conclude la stessa Santa 2.0: «Non succede… ma se succede…»

Eguale soddisfazione per Augusto Sartori, presidente dell’Ascom di Santa Margherita, per il ritiro della pratica riguardante l’apertura della nuova Coop a San Siro. Sartori, oltre a ribadire la preoccupazione per le piccole e medie imprese commerciali che il nuovo centro commerciale metterebbe in difficoltà, constata con piacere «la grande e composta partecipazione di commercianti e cittadini alla seduta del Consiglio Comunale di ieri sera», così come l’Ascom aveva richiesto ai propri iscritti. «Sarà ora compito di tutti i consiglieri comunali», conclude Sartori a nome dell’Ascom tutta e dei commercianti che essa rappresenta, «fare un’attenta ed ulteriore riflessione su questo argomento, così importante per il futuro di Santa Margherita».

Leggi anche:  Il politologo Pasquino premiato a Santa Margherita Ligure

Pratica Coop rinviata, le parole di Donadoni

All’indomani dalla decisione di rinviare il voto sul caso Coop, così dichiarano il Sindaco Paolo Donadoni e il Capogruppo di Donadoni Sindaco Insieme per la Città Patrizia Marchesini:

«È una operazione che presenta un’incidenza rilevante su un’area ampia di Santa Margherita Ligure e sul suo tessuto commerciale. Fin da principio abbiamo operato affinché questa pratica fosse discussa e decisa in Consiglio comunale, per trasparenza e per massimizzare i benefici per la città. Ciò presuppone serenità da parte dei Consiglieri e chiarezza nei confronti dei cittadini. Nelle ultime ore sono emersi alcuni nuovi interrogativi e pertanto abbiamo ritenuto – tutti insieme concordemente – che, prima del voto, andasse sgomberato ogni eventuale dubbio».