Persiane della scuola primaria di piazza Sanfront nel quartiere di Ri Basso, pericolanti; studenti dell’istituto al “chiuso” da circa 5 giorni.

Persiane pericolanti, vanno tenute chiuse: e i ragazzi in aula non vedono più il sole

È questa la scoperta di alcune mamme degli studenti del quartiere di Ri Basso dopo l’incontro tra genitori e studenti, avvenuto nel plesso scolastico nel pomeriggio di ieri, giovedì 6 dicembre. Notando tutte le persiane chiuse, con l’assolata giornata di ieri, i genitori hanno chiesto i motivi di tale chiusura di tutte le persiane e l’uso della luce artificiale, scoprendo la disposizione voluta direttamente dal dirigente scolastico della scuola. Ai genitori inoltre è stato detto che non prima delle vacanze di Natale le persiane potranno essere riparate, e che quindi i loro figli resteranno in questa situazione sino per lo meno a gennaio. Infastiditi dal prolungarsi della situazione di disagio, i genitori riferiscono di aver segnalato il caso al sindaco chiavarese Marco Di Capua.

Il Primo Cittadino di Chiavari ha risposto celermente alla segnalazione, annunciando in un commento su Facebook in risposta proprio ad una madre preoccupata che già sono stati stanziati 3.600 euro per l’intervento di messa in sicurezza, e che i lavori – non potendo tenersi mentre i ragazzi sono a scuola – si svolgeranno nei fine settimana e nei festivi, già da domani benché vi sia la doppia concomitanza con l’Immacolata. Di Capua ha anche specificato che fintantoché ad aprirle e chiuderle – fissandole ai muri – saranno i bidelli, prima dell’arrivo e dopo l’uscita dei piccoli studenti, non ci dovrebbe essere più problema a tenerle aperte in ora di lezione, e proprio su sollecito dell’amministrazione ciò comincerà a venir fatto a partire da lunedì prossimo.