Alessandro Lambruschini, campione europeo e bronzo olimpico nei 3000 siepi, al Liceti per il quarto Incontro con il campione.

Dopo calcio, ciclismo e pallavolo, è il turno dell’atletica leggera

Dopo il campione di calcio Marco Tardelli, quello di ciclismo Massimo Ghirotto e quello di pallavolo Claudio Galli, torna presso l’Aula Magna dell’Istituto Liceti di Rapallo l’iniziativa della Winner Volley in collaborazione con l’Istituto stesso, il quarto Incontro con il campione. Testimonial di questa edizione sarà Alessandro Lambruschini, campione europeo e medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Atlanta nel 1996, nella indimenticabile gara di atletica leggera dei 3000 siepi.

L’atletica leggera, sport olimpico per eccellenza, è una disciplina in cui l’Italia da sempre stenta ad essere protagonista abituale: alle individualità eccezionali di alcuni singoli campioni (alcuni dei quali anche leggendari, come il mitico Pietro Mennea), che con grande merito si impongono nel panorama mondiale, spesso stenta a riuscire a seguire un movimento sportivo capillare che consolidi la presenza italiana negli appuntamenti internazionali e fornisca un pari ricambio generazionale. Le ragioni sono tantissime, dalla scarsa tradizione del nostro Paese per certe discipline, alla carenza di strutture in proporzione a quelle dedicate ad altri sport, passando anche per il sistema retto – in virtù delle risorse disponibili con indiscutibile e talvolta incredibile successo in molti sport – dalle Forze Armate, che tuttavia fatica a poter raggiungere i giovanissimi già in età scolare, come avviene in altre nazioni.

Leggi anche:  Lunedì inizia la scuola ecco tutte le date e le 9 feste del calendario 2018/2019 in Liguria

Di questo ed altro potranno chiacchierare con Lambruschini (nelle foto d’archivio della FIDAL) ed il suo allenatore Giancarlo Chittolini i ragazzi del Liceti, lunedì 29 gennaio alle 11. E chissà che fra loro, incuriosito, non si possa nascondere un campione del domani nello sport più nobile ed antico.