Trent’anni, un matrimonio e un figlio. È questa, in estrema sintesi, la storia del Liceo “Giovanni Da Vigo” di Rapallo che celebra stasera, giovedì 7 novembre 2019, il suo trentesimo compleanno alle 20.45 al Teatro delle Clarisse della città, con la consegna del doppio diploma italo-francese alla presenza del Console Onorario di Francia Luc Penaud e una rappresentazione teatrale in lingua sul tema del diverso.

Il Da Vigo compie trent’anni

Sono passati trent’anni da quando, nel 1989, il Liceo Classico fu reso indipendente dal Liceo Delpino di Chiavari di cui – fino a quel momento – era stato una succursale. Per alcuni mesi rimase senza nome, contenendo al suo interno un percorso sperimentale davvero innovativo per quegli anni: niente greco, meno latino e più inglese, francese e spagnolo. Poi arrivò il nome del medico rinascimentale rapallino “Giovanni Da Vigo” e la nascita formale dell’indirizzo linguistico. Guidato per diversi anni dallo storico preside Rembado, nel 1997 divenne uno dei due contraenti del matrimonio con liceo scientifico “Nicoloso Da Recco”, sottodimensionato come numero di studenti e di classi, aprendo di fatto una nuova stagione di positive sinergie tra l’area umanistica e quella scientifica.

Divenuto celebre sul territorio per la formazione linguistica di qualità, negli anni duemila il Liceo è guidato da Caterina Sommella, sotto la cui dirigenza amplia la propria offerta formativa, introducendo la lingua tedesca, e varando alcuni importanti scambi culturali diventati appuntamenti fissi per l’istituto rapallino: da quello con la Polonia fino ai contatti con il Canada e l’Australia. Dal 2011 il Liceo passa sotto la guida della prof.ssa Persia, già storica insegnante della scuola, introducendo sistematicamente il doppio diploma ESABAC, la lingua russa tra le possibilità di studio offerte ai ragazzi e una nuova riorganizzazione degli indirizzi che consente l’apertura del linguistico anche a Recco. Sono gli anni della “Buona Scuola”, dell’intrecciarsi di collaborazioni sempre più fitte col territorio, della nascita del blog per ragazzi “Sharing”, dell’adesione della scuola alla rete degli istituti di eccellenza linguistica e dei riconoscimenti importanti del “Da Vigo” come scuola di qualità da parte di Eduscopio della Fondazione Agnelli e dall’IRIS dell’università di Genova.

Leggi anche:  L’orchestra Jean Sibelius a Rapallo

Dal 2018 diventa E-Twinning school ed è Guido Massone a diventarne dirigente, con l’apertura della terza sede a Chiavari e l’introduzione, dal 2020, del cinese nell’offerta formativa. Perché il tempo che passa al Da Vigo non è sinonimo di invecchiamento, ma di continua ricerca di nuove possibilità di crescita e di opportunità per tutti i ragazzi che, ormai da Nervi a Levanto, passando per Santo Stefano d’Aveto, lo frequentano.