È pronta la graduatoria dei vincitori delle borse di studio relative alla spesa sostenuta dalle famiglie per iscrizione e frequenza nell’anno scolastico 2017/2018, le cui istanze sono state presentate nell’autunno 2018.

Borse di studio, oltre 1200 vincitori

Quest’anno i vincitori di borsa di studio sono 1.203, per una spesa complessiva da parte di Regione Liguria di oltre 786 mila euro. Tutti gli studenti in graduatoria riceveranno in questi giorni la comunicazione firmata dall’assessore all’Istruzione. Questa tipologia di borsa di studio è stata istituita dalla Regione per contribuire alla spesa sostenuta dalle famiglie degli alunni delle scuole elementari (primarie), medie (secondarie di primo grado) e superiori (secondarie di secondo grado).

Anche quest’anno si conferma la crescita costante del numero di borse di studio erogate, negli ultimi tre anni: ben 638 borse in più rispetto al 2017. L’aumento di oltre il 100% della platea di vincitori rispetto a tre anni fa è dovuto alle modifiche dei criteri per l’accesso alle borse, a partire appunto dall’anno 2016, tra cui l’aumento della soglia massima di reddito per accedere alla borsa di studio, che da 30.000 euro (ISEE) è stata portata a 50.000 euro. Regione Liguria ha ampliato il numero degli aventi diritto per poter destinare maggiori risorse al sostegno delle famiglie degli studenti, nell’intento di garantire sempre di più il diritto allo studio degli alunni e la libertà nella scelta educativa dei genitori.

Leggi anche:  Dionisio Festival, ecco il programma completo

L’importo della borsa di studio è differenziato per i diversi ordini di scuola: 600 euro per la scuola elementare, 800 euro per la scuola media, 1.100 euro per la scuola superiore. Grazie a queste risorse, stanziate da Regione Liguria, tutti gli studenti che si sono rivelati idonei sono vincitori di borsa di studio: gli esclusi non sono stati ammessi unicamente perché non rientranti nei criteri previsti dalla legge.

Per chi avrà diritto al servizio sarà ALiSEO, l’Agenzia ligure per gli studenti e l’orientamento, a gestire le borse di studio per la Regione e provvedere ai pagamenti agli aventi diritto, a partire dal 2 maggio prossimo.