Sabato 18 maggio alle ore 17.30, Wylab (via Davide Gagliardo 7 a Chiavari) ospita il primo incontro del ciclo “Chiavari chiama America Latina – Riflessioni e testimonianze su un continente amico”.

L’incontro

La rassegna si propone di aprire un focus sui rapporti storicamente molto intensi, a partire dal passato, tra il Tigullio e il Sud America. Il primo incontro in programma, a ingresso libero, avrà per tema: “Venezuela: un sovranismo militare”. A parlarne è stato invitato Loris Zanatta, professore ordinario di Storia dell’America Latina a l l’Università di Bologna, tra i principali conoscitori della vicenda venezuelana e autore di numerose pubblicazioni.

“Teniamo molto a parlare dei legami tra Levante genovese e America Latina e, in particolare, dell’attualissima vicenda del Venezuela, come abbiamo già fatto in uno dei nostri editoriali – afferma Antonio Gozzi -Lo stretto e intenso rapporto che ci lega ad alcuni paesi del Sud America è alla base della nostra cultura e di molti rapporti sia sociali che commerciali ed economici che sono in essere ancora oggi. Siamo convinti che questa pagina del nostro passato non vada mai dimenticata. Prossimamente, il ciclo di incontri proseguirà con un focus dedicato al Brasile e uno all’Argentina”.

A moderare l’incontro con il professor Loris Zanatta sarà il giornalista Massimil ian o Luss ana. Tra gli organizzatori del pomeriggio e del ciclo “Chiavari chiama America Lat i na” c’è anche l’avvocato chiavarese Giovanni Beverini.

“Mi occupo della questione venezuelana da quasi due anni – spiega – Me ne sono interessato anche stabilendo rapporti con dirigenti della opposizione democratica al regime di Maduro. Mi sono fatto promotore di varie iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni italiane sulla drammatica situazione del paese e del popolo venezuelano. Sto poi organizzando l’audizione avanti alla Commissione Esteri della Camera di Antonio Ledezma, uno dei leaders della opposizione venezuelana, ex sindaco di Caracas, attualmente in esilio a Madrid”.