Dopo l’annullamento nel 2018 per il tragico crollo di Ponte Morandi a Genova, con il dolce gigante donato agli sfollati, torna quest’anno l’evento di punta di Lavagna, la Torta dei Fieschi.

Nonostante il budget ridotto, la magia della festa rimane

L’evento è in programma la sera di mercoledì 14 agosto.

È dal lontano 1949 che in questa data, un ricco corteo storico in costume medievale attraversa le vie della città: da piazza Marconi (discesa della scalinata della Basilica di Santo Stefano), proseguirà per via Dante, via Nuova Italia, quindi svolterà da vico Ugo Bassi in piazza della Libertà (dove si svolgerà un breve spettacolo in onore delle autorità affacciate dal balcone di Palazzo Franzoni, sede del municipio di Lavagna) si ripartirà per via Roma, ancora via Dante nella parte di Levante, via Tomaso Sanguineti, via Emanuele Pessagno, infine lo scenografico arrivo in piazza Vittorio Veneto e la salita sul palco della Torta dei Fieschi.

La politica del risparmio che sta investendo tutti i settori della vita amministrativa lavagnese ha fatto sì che nel ridotto budget a disposizione della festa non ci sia più la possibilità di montare la torre alta 11 metri che da alcuni anni aveva sostituito l’analoga struttura a suo tempo realizzata dai ragazzi dei Sestieri. Nonostante questo, tutta la magia del palco della Torta dei Fieschi sarà conservata con l’utilizzo di una parte dei pannelli disponibili, già allestiti in piazza: il risultato è una sontuosa facciata medioevale. La manifestazione riprende l’episodio delle nozze tra Opizzo Fiesco, conte di Lavagna, e la nobildonna senese Bianca de’ Bianchi. Il matrimonio, d’amore oltre che d’interesse, è celebrato con grande sfarzo, tanto da offrire alla popolazione una gigantesca torta nuziale. Dopo la lettura del proclama delle nozze, la contessa effettua il taglio della torta. Dal momento del taglio inizia il gioco in cui puoi trovare l’anima gemella, o per lo meno mangiare una fetta di torta, costo del biglietto 2 euro. Mentre comincia la distribuzione del dolce ai presenti, si susseguono i festeggiamenti in onore dei conti sposi con momenti di spettacolo ricreati dai personaggi medievali della manifestazione: giochi d’arme e duelli cortesi, giochi di bandiera, danze e musiche medievali, mangiafuoco e molto altro.

Leggi anche:  Rapallo, arriva la "Marcia della salute"

Tra gli ospiti che sfileranno nel corteo storico del 14 agosto, oltre ai Sestieri di Lavagna, gli sbandieratori e musici del gruppo storico “Borgo e Valle” di Levanto, il Gruppo Storico Sestrese di Genova Sestri Ponente, la Corte Fieschi di Casella-Vallescrivia, il Gruppo Storico Fieschi di Roccatagliata di Neirone, i Marchesi di Busca dell’omonimo centro del cuneese.