I dati delle prenotazioni turistiche per il prossimo periodo – soprattutto quello pasquale, tradizionalmente apertura della “stagione” in riviera – sono impietosi, e scatenano un allarme nel settore: un calo del 40%, spiega il presidente di Ugal Federalberghi Aldo Werdin, nel Tigullio, in particolare nell’area di Portofino, Santa Margherita Ligure e Rapallo. «Prenotazione ferme soprattutto dall’estero», aggiunge Adalberto Gigli, presidente degli albergatori proprio di Santa Margherita e Portofino. Principale causa del crollo – che si inserisce in un trend già tendenzialmente negativo – è probabilmente la devastante mareggiata che ha colpito il Levante lo scorso fine ottobre. Le immagini di yacht distrutti e coste devastate sono rimbalzate in tutto il mondo: ed ora se ne paga un nuovo pur indiretto scotto.