Tavolo per il Turismo, Confesercenti approva

«L’incontro tenutosi ieri, giovedì 25 luglio, a Sestri Levante tra i sindaci del Tigullio per pianificare una promozione congiunta del territorio è un’ottima notizia: da anni, infatti, come Confesercenti chiedevamo la costituzione di un Tavolo per il Turismo che coinvolgesse tutte le realtà del Tigullio – commenta Enrico Castagnone, coordinatore di Confesercenti Tigullio. – Un plauso, dunque, a tutti gli amministratori che hanno partecipato, e particolare soddisfazione per la presenza del sindaco di Rapallo che, superate le difficoltà connesse alla mareggiata dello scorso autunno, può finalmente tornare a concentrarsi sulla promozione turistica. Non dimentichiamoci, infatti, che stiamo parlando del Comune più grande del Tigullio».

« Ragionare in ottica comprensoriale – prosegue il coordinatore di Confesercenti – significa superare le piccole diatribe campanilistiche e promuovere nella sua interezza un territorio che, per nostra fortuna, possiede tutto ciò che un turista possa chiedere, dal mare alla montagna, dalla campagna ai laghi: in pochi chilometri si possono raggiungere posti tra loro completamente diversi per clima e panorami, e tutti bellissimi. Ora però, affinché questo nuovo approccio possa avere affetto, è necessario che ciascun Comune si doti di un proprio Tavolo del Turismo, nel quale trovino spazio le associazioni di categoria, i Civ e tutti i consorzi attivi sul territorio. Confesercenti insiste già da quattro anni nel chiedere alle singole amministrazioni di dotarsi di tale strumento e, in effetti, alcuni Comuni si sono già mossi in questa direzione, ottenendo buoni risultati. La speranza è che, presto, lo facciano tutte le amministrazioni del Tigullio».

Leggi anche:  Cristoforo Colombo rivive a Santa Margherita Ligure

«All’atto pratico – conclude Castagnone – quello che serve è portare avanti, sotto la supervisione di un tecnico del settore, uno studio dei flussi e degli orientamenti turistici, ampliando l’offerta a 360 gradi in modo da offrire un pacchetto di proposte completo e, appunto, condiviso ad un tavolo comprensoriale da tutti i Comuni».