MuSel di Sestri Levante, nuove iniziative in occasione della Festa della Donna.

Storie di donne al MuSel

Dopo l’adesione del MuSel, il Museo Archeologico e della Città di Sestri Levante, alla campagna nazionale #iovadoalmuseo con l’ingresso promozionale a 3 euro per tutti i visitatori fino a domenica, dall’8 al 10 marzo tutte le donne in visita potranno entrare gratuitamente e contemporaneamente ricevere in omaggio una cartolina che ritrae delle bambine divertite nel giocare a girotondo, storico scatto di Giacomo Borasino, fotografo dei primi del Novecento. Sul retro della cartolina, a ricordo della visita, la splendida e significativa poesia “Donna che s’apre a riviere” del genovese Giorgio Caproni.

Nel corso della visita al MuSel potranno ammirare e, perché no, emozionarsi, tra le immagini di un video proposto al quarto piano del Museo, appositamente preparato per la Festa della Donna, con fotografie di donne in una Sestri Levante d’altri tempi, dalla fine dell’Ottocento alla metà del Novecento: donne rappresentate nella loro vita quotidiana, nel loro lavoro, nelle loro fatiche; dalle donne che si riunivano alla foce del torrente a lavare i panni o lungo le vie del centro a cucire reti o a ricamare e lavorare il pizzo al tombolo, a quelle che cucivano i materassi, dalle cosiddette “mainolle”, ai giochi e agli abiti delle bambine d’un tempo, fino ad arrivare alle operaie e alla vita delle prime turiste. Lo scopo di questo breve video è dare rapidi “tocchi” di vita per raccontare storie di donne e storia di Sestri Levante e non solo, e magari far uscire dal Museo con un sorriso in più.
Il video è stato realizzato grazie a una selezione di immagini da fotografi storici di inizio Novecento come Emmy Andriesse e Giacomo Borasino, avute grazie alla passione e alla disponibilità dello storico Sandro Antonini, e grazie alla raccolta della collezione privata di Alba Zolezzi, appassionata della storia di Riva Trigoso.

Il video sarà proprio lo spunto da cui partire per la speciale visita guidata “Storie di donne a Sestri levante” proposta dalla conservatrice del MuSel, Marzia Dentone, per domenica 10 marzo alle ore 15. La visita è organizzata e promossa dal Museo in collaborazione con EnjoyGenova ed è su prenotazione obbligatoria entro le ore 17 di sabato 9 marzo.
Partendo dal museo i partecipanti potranno ammirare le splendide immagini di Emmy Andriesse, la quale frequentò Sestri Levante nella prima metà del Novecento e, rimanendone affascinata, ritrasse donne, madri, instancabili lavoratrici, così come le pitture di Dina Bellotti, gli scritti di Rosa Luxemburg, le storie di chi ha frequentato Sestri Levante come turista tra cui anche cantanti quali Mia Martini, una passeggiata tra il centro e il lungomare a ricordare donne note e meno note ma comunque importanti per la storia di Sestri Levante, come la fondatrice delle Suore della Presentazione di Maria al tempio dalla fine dell’Ottocento dedite all’istruzione delle bambine: insomma tanti spunti, tante testimonianze di vita e arte che si cercherà di
scoprire passo dopo passo.

Leggi anche:  Maggio al Musel, il mese dedicato ai bambini

Marzo al MuSel, promozioni anche per la Festa del Papà

Altre promozioni speciali nel corso del mese sono previste per la Festa del papà, tra il 17 e il 19 marzo con l’iniziativa “Porta i tuoi figli al MuSel ed entri gratis” per cui verrà concesso l’ingresso gratuito a tutti i papà che visiteranno il Museo con la propria famiglia.
A chiudere le proposte del mese, domenica 17 marzo alle 15, l’artista Maria Rocca, esperta in didattica museale, presenterà l’attività per bambini e famiglie “A caccia dell’orso”, liberamente tratta dall’omonimo “classico” della letteratura per l’infanzia, dolce e spassoso al tempo stesso. L’attività sarà a pagamento e al termine sarà offerta una piccola merenda.

Il MuSel si trova in centro storico a Sestri Levante, nel Palazzo Fascie Rossi ed è aperto regolarmente tutti i giorni, anche al lunedì, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17. La visita guidata “Storie di donne a Sestri Levante” di domenica 10 e l’attività per bambini “A caccia dell’orso” di domenica 17 marzo sono a prenotazione obbligatoria, telefonando al numero 0185 478 530, email info@musel.it.