Questa mattina si tenuta a Villa Durazzo l’inaugurazione de Il Bello delle donne, contenitore culturale e aggregativo per celebrare la donna, la sua creatività, le tradizioni e le maestrie locali in particolare il pizzo al tombolo.

Il Bello delle Donne a Santa Margherita

Il taglio del nastro è stato fatto dall’Assessore Betty Tassara, dalla responsabile dei servizi bibliotecari Marina Marchetti e dal Vicesindaco Emanuele Cozzio.

Nel pomeriggio l’incontro con l’editore Rosellina Archinto a cui quest’anno Il bello delle donne è stato dedicato. La Archinto ha raccontato la sua passione per i libri che l’hanno portata a diventare un’importante editore di libri per l’infanzia prima e di lettere ed epistolari poi. «Sono nata a Genova, lavoro a Milano, Santa Margherita Ligure è il mio luogo del cuore – ha detto la Archinto – ci vengo da sempre e continuo ad abitarci. In Italia non ho mai ricevuto riconoscimenti e sono contenta che il primo venga proprio da Santa Margherita Ligure». A consegnare il riconoscimento a Rosellina Archinto è stato il Sindaco Paolo Donadoni.

Leggi anche:  Sestri, al via la quarta edizione di Mondovisioni

Il programma di domani, venerdì 8 marzo

Villa Durazzo – Salone degli stucchi (1. Piano)
ore 10:30 – “La mia vita dalla parte degli ultimi” incontro con Susanna Bernoldi,volontaria e coordinatrice A.I.FO. in Liguria.
ore 16:30 – “Capolavori al femminile. Arte, creatività e cultura nei merletti europei tra XVI e XIX secolo” – conferenza di Loredana Pessa, responsabile collezioni ceramiche e tessili del Comune di Genova. A seguire aperitivo.

La mostra mercato è aperta dalle 10:00 alle 18:00