È stato uno spettacolo, unico, emozionante, ieri sera sul palcoscenico del belvedere Luigi Tenco a Recco dove a farla da padrone è stato Giuliano Fogola. Nella notte di San Lorenzo ha scelto una strada diversa, invece di aspettare le stelle cadenti che scendevano dal cielo, celebrare le stelle che hanno fatto la storia della musica soprattutto negli anni Sessanta. Un’occasione unica per ascoltare brani originali diventati poi famose cover nel nostro paese contribuendo a fare la fortuna di molti cantanti e gruppi dell’epoca. Con l’artista lo scultore nonché tuttologo Franco Casoni, da sempre compagno di Fogola nella trasmissione televisiva di Entella Tv “Tra Amici” che vanta un record di longevità. Ad aprire la serate le immagini di Recco, prima della seconda Guerra Mondiale, accompagnate dalle struggenti note di “Scrivimi” cantata da Bruno Lauzi. Tanto pubblico grazie all’impegno di Biagio Palombo del ristorante “La Baracchetta” che ancora una volta ha voluto offrire un grande evento alla sua città. Nel prossimo numero del Nuovo Levante ampio servizio.