Federico Rampini, inviato a New York de La Repubblica (e prima ancora inviato a Bruxelles, San Francisco e Pechino), sarà a Wylab oggi, sabato 20 luglio, con inizio alle ore 21.15.

L’evento

Rampini, già ospite nelle scorse settimane del Festival della Parola con il suo spettacolo “Quando inizia la nostra storia”, presenterà a Wylab il suo ultimissimo libro, uscito ai primi di luglio: “L’oceano di mezzo: Un viaggio lungo 24.539 miglia”, edito da Laterza. Si parlerà inoltre del suo penultimo lavoro, “La notte della sinistra. Da dove ripartire”, pubblicato da Mondadori. L’incontro sarà condotto dal giornalista Alberto Bruzzone.

“Nella mia vita di nomade non ho mai smesso la ricerca di radici. Immaginarie, costruite, conquistate. Ma indispensabili”.

Le austere memorie di Genova, le atmosfere nordiche di Bruxelles e le sorprese di Parigi, l’iniziazione all’Oriente in Indonesia, poi verso Ovest a respirare l’aria decadente di New York, lo spaesamento di San Francisco, a riscoprire un’armonia celeste di Pechino, i bambini del Sichuan, le case a fior d’acqua del Kerala, il destino marittimo di Tokyo, le sorgenti del Nilo… Tre oceani e quattro continenti. Federico Rampini ci racconta grande storia e vita quotidiana di tanti luoghi e personaggi indimenticabili. E forse qualche lezione appresa.

Leggi anche:  Sestri, il mercatino della creatività