A Euroflora, la kermesse florovivaistica in programma fino al 6 maggio ai Parchi e ai Musei di Nervi, un appuntamento speciale in occasione del primo maggio: “Le rarità di Euroflora e gli esemplari unici dei Parchi di Nervi”, a cura di Riccardo Alberici, esperto di botanica ASTER, che illustrerà al grande pubblico le unicità presenti a Euroflora e nei Parchi. Lo speciale appuntamento sarà alle ore 15.00 allo Spazio Incontri Fienile, per un primo maggio da celebrare nella scoperta dei segreti della natura con gli occhi di chi la conosce.

Ma anche un’opportunità per un viaggio attraverso l’architettura, il design, i mestieri e le eccellenze di un territorio, raccontati negli spazi espositivi della manifestazione: l’allestimento del Mercato dei Fiori di Pescia (D22) durante tutta la giornata di domani, vedrà all’opera maestri floricoltori e cestai, che coinvolgeranno il pubblico con diverse dimostrazioni dal vivo.

1 e 2 maggio, eventi non stop ad Euroflora 2018

La giornata di mercoledì 2 maggio ha inizio alle ore 10 con l’incontro “Bonus verde: un’occasione per i privati e per il paesaggio”, a cura del presidente AIAPP Stefania Spina (Spazio incontri Fienile). Sempre alle 10, la “Presentazione della Rosa nello Spazio” a cura dell’Associazione Le Rose della Valle Scrivia (Pergolato dello Spazio incontri Mare).

Alle 11.30 allo Spazio Incontri Fienile uno spazio speciale sarà dedicato alle realizzazioni di “Meraviglia nei Parchi”, il concorso promosso da AIAPP nell’ambito di Euroflora e riservato ai progettisti. La premiazione sarà anche un’occasione interessante per conoscere da vicino i singoli partecipanti, chesi apriranno al confronto, in una sorta di tavola rotonda sui temi del giardino contemporaneo.

Leggi anche:  Sanità: le mamme in dolce attesa non pagheranno più ticket per i corsi pre parto

Durante il pomeriggio il Fienile sarà animato da incontri non-stop organizzati da AIAPP. Alle ore 15 ci sarà l’intervento “Hortus conclusus: dalle origini ai giorni nostri” a cura dell’architetto Simone Ottonello.

L’intervento tratterà dell’evoluzione dell’hortus conclusus nei significati religiosi e metafisici, profani ed esoterici, di un luogo che da sempre collega il microcosmo con il macrocosmo, l’io con l’universo.

Alle 16 l’intervista all’architetto paesaggista Milena Matteini, allieva di Pietro Porcinai, che racconterà della professione del paesaggista alla luce della sua esperienza. Alle 17 in anteprima ad Euroflora la presentazione del volume “Il parco nascosto” dell’architetto Silvana Ghigino, dedicato alla storia, ai segreti e alla recente riqualificazione del Parco di Villa Durazzo Pallavicini a Pegli: un viaggio verso la riscoperta dei significati nascosti nel progetto originale.