Ieri sera, sabato 24 novembre, nella splendida cornice di Villa Durazzo a Santa Margherita Ligure, l’associazione Polis ha consegnato l’annuale Premio Polis “Impegno e solidarietà” giunto alla 20^ edizione.

La giuria presieduta dal presidente dell’associazione Guido Colella ha assegnato il riconoscimento a Alberto Isolani imprenditore intelligente, attento alla produzione scientifica più avanzata, alla testa d’una impresa che ha ormai novant’anni ed è radicata oltre che a Genova anche in gran parte della Liguria. A consegnare l’artistica caravella in filigrana, il vincitore della prima edizione il sempre amato monsignor Alberto Maria Careggio per dieci anni, tra la fine del secondo e l’inizio del terzo millennio, il vescovo di Chiavari e il presidente della Regione Giovanni Toti. A condurre la serata il giornalista Paolo Lingua mentre a Giancarlo Mai, instancabile patron della Polis, il compito insieme ai suoi collaboratori di allestire sempre una serata di grande successo che annuncia le ormai imminenti festività natalizie.

 

Nel prossimo numero del Nuovo Levante una pagina intera sull’evento con tutte le curiosità sui Vip presenti.