Piatti con la zucca per la tavola d’autunno. Fa parte della famiglia delle cucurbitacee, ha un colore in grado di incantare la tavola e può essere cucinata in un’infinità di varianti. Inoltre può essere definito come l’elemento principe della stagione autunnale. Che cos’è? Ovviamente la zucca, simbolo di Halloween ma anche e sopratutto straordinario ingredienti da sfruttare per i nostri piatti. In generale il suo periodo di raccolta va da settembre a novembre, quindi attualmente siamo in perfetto orario: se non ora quando? E’ il momento di cimentarsi con le specialità legate a questo ortaggio dalla classica colorazione arancione. La ricette di sprecano: la zucca può essere cucinata al forno, al vapore, nel risotto oppure nelle minestre. Ma anche fritta in pastella, usata come ripieno per i tradizionali tortelli (su tutti quelli alla mantovana).

Piatti con la zucca, il più semplice

Iniziamo dal contorno più semplice, capace di coniugare semplicità, freschezza e persino un basso di tempo di preparazione. Stiamo parlando della zucca a vapore, ottimo accompagnamento per secondi, sia di carne che di pesce. Il suo sapore dolce può essere smorzato o reso più consistente dalla presenza della cipolla rossa caramellata, oppure anche da una spolverata di olio e prezzemolo. Per chi è attento alla linea si tratta di un piatto particolarmente indicato: povera di grassi, ricca di vitamine e nutrienti, la zucca è fortemente consigliata se cucinata al vapore. Come prepararla? Va tagliata a fette spesse circa mezzo centimetro, quindi andrà inserita nel cestello di un’apposita pentola piena di acqua che poi sarà fatta bollire. Basteranno sette o otto minuti, quindi la nostra zucca sarà pronta per essere consumata, aggiungendo come detto in precedenza un pinzimonio preparato per l’occasione.

Leggi anche:  Spese nel largo consumo, Italia prima per crescita

Gli gnocchi di zucca

Avete mai considerato poi gli gnocchi di zucca? Si tratta di un primo originale, differente dai classici tortelli oppure dalle preparazioni più classiche con il tipico ortaggio autunnale. Serviranno ovviamente delle patate (circa 350 grammi per quattro porzioni di gnocchi), da far bollire in acqua salata per 30 o 40 minuti e in seguito da sbucciare. Passiamo poi alla zucca, più o meno mezzo chilo: va tagliata a fettine sottili e poi messa su una teglia ricoperta con la relativa carta da forno. Infornare il tutto per circa 15-20 minuti ad una temperatura di 200°. Tocca quindi alla farina, da setacciare sul piano di lavoro: le patate sono da schiacciare con l’apposito attrezzo, quindi verrà il momento di aggiungere sale, pepe e noce moscata. Spazio poi alla zucca, sempre da inserire tramite lo schiacciapatate. L’impasto va lavorato e sistemato a fontana, quindi servirà aggiungere l’uovo. Rendere omogeneo il composto, quindi è il turno di inserire la fecola.

La conclusione

Che cosa manca? Fate una palla con l’impasto, lasciandolo poi riposare per una decina di minuti. Fase finale: sul piano di lavoro infarinato si dovrà formare dei bastoncini, poi da tagliare nei classici gnocchi. Il colpo conclusivo è il condimento: il must è salvia, burro e formaggio grattugiato, ma un altro grande classico è l’accoppiata pomodoro-basilico. Per i più coraggiosi c’è pancetta e gorgonzola, oppure una salsa di funghi misti.