Parmigiano e prosecco al Parlamento europeo! Sono venticinque le grandi tavole, selezionate tra le 800 Denominazioni d’origine e Indicazioni geografiche protette italiane presentate al Parlamento europeo. Sono simbolo del legame tra cibo e cultura, beni artistici e architettonici, opere letterarie e personalità illustri. L’esposizione “Geographical Indications-Italian cultural heritage” è stata voluta dall’eurodeputato Paolo De Castro. Insieme alla Fondazione Qualivita, l’Aicig, l’Associazione italiana dei consorzi delle Igp e la Federdoc la Federazione nazionale dei Consorzi per la tutela delle denominazioni dei vini italiani.

Parmigiano e prosecco

Le grandi eccellenze portate ad esempio ai rappresentanti delle istituzioni europee rientrano nell’ambito dell’iniziativa Treccani Gusto. Un progetto di ricerca realizzato nel 2018 in collaborazione con l’Istituto dell’Enciclopedia Treccani per testimoniare come prodotti a denominazione d’origine siano da secoli elemento centrale nell’identità nazionale italiana.
De Castro, ha inaugurato la mostra sottolineando che “la Fondazione Qualivita è stata determinante nell’accompagnare lo sviluppo di uno standard unico al mondo”.