Quarant’anni di violenze, maltrattamenti, vessazioni: che mai si sono interrotte neppure con il sopraggiungere dell’età avanzata: è da questa triste situazione “da manuale” che è scattato a Chiavari il primo “codice rosso”, figlio della nuova legge contro la violenza domestica e di genere entrata in vigore questo stesso agosto.

Violenza sulla moglie per 40 anni: ordine di allontanamento per un 80enne chiavarese

A darne notizia è il Secolo XIX di quest’oggi, che sottolinea come la procedura, seguendo l’iter della neonata normativa, sia stata finalmente rapidissima: a seguito dell’ennesimo atto di violenza da parte di lui, 80enne, nei confronti della moglie, questa volta finalmente qualcosa si è mosso, arrivando all’ordinanza di allontanamento dall’abitazione e divieto totale di contatto con la vittima in soli 5 giorni.

A fare scattare le fulminee indagini della Polizia del Commissariato di Chiavari la chiamata di alcuni vicini di casa che avevano udito urla e poi i gemiti di lei: sono stati gli stessi agenti a trovare sul posto i segni inequivocabili della violenza, e la donna ferita al volto. Condotta in ospedale a Lavagna, ella ha raccontato i suoi 40 anni di inferno, e poi – scattata per l’appunto la procedura prioritaria per il cosiddetto “codice rosso”, di nuovo di fronte al pubblico ministero. Un’ennesima sofferenza nel ripercorrere una vita di abusi ma forse, finalmente, con un risultato concreto, dopo tanti anni di denunce ingoiate dalla burocrazia e da quel pur fondamentale concetto di garantismo che talvolta diviene eccessivo nella freddezza del diritto rispetto al buon senso e, soprattutto, della necessità di tutela per le vittime.