I militari della Stazione Carabinieri di Rapallo a conclusione di un servizio straordinario di controllo del territorio volto a reprimere i reati contro il patrimonio, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria sei persone.

Sei persone segnalate nel comune di Rapallo

L’attività posta in essere dall’Arma dei Carabinieri in tale operazione si è concentrata su quelle tipologie di reati che destano maggiore insicurezza nella cittadinanza come le truffe e i furti.

Il servizio di prevenzione c.d. ad “alto impatto” che ha visto l’impiego massivo di più reparti dell’arma dei Carabinieri nel comune di Rapallo, si è concluso con la segnalazione alla Procura della Repubblica di Genova di:

– S.A. classe 1951, censito BB.DD.FF.PP. ha occupato abusivamente un appartamento di cui ne ha attestato falsamente la proprietà all’Ufficio anagrafe del comune di Rapallo;

– M.A. classe 1981, senza fissa dimora nel territorio dello stato, censito BB.DD.FF.PP e G.L. classe 1974, censita BB.DD.FF.PP. i quali ospiti di una donna residente a Rapallo , ne hanno approffitato per asportare n. 3 telefoni cellulari dall’abitazione per poi allontanarsi senza avvisare.

Leggi anche:  Ciclista cade a Sestri, in elicottero al San Martino

– P.G. classe 1976, censito BB.DD.FF.PP, sorpreso in possesso di motociclo risultato oggetto di furto denunciato mesi prima da parte di un anziano del posto;

– M.G classe 2002, censito BB.DD.FF.PP, sorpreso in possesso di una bicicletta risultata oggetto di furto denunciato ai danni di un 60enne del posto; veicolo restituito all’avente diritto;

– I.S. classe 1975, censito BB.DD.FF.PP. il quale ha acquistato da privati oggetti vari pagando il corrispettivo mediante assegni circolari risultati successivamente contraffatti.