L’incidente, è avvenuto – come ricostruisce in maggiore dettaglio il Secolo XIX di oggi – ieri pomeriggio a Santo Stefano d’Aveto: a rimanere gravemente ferito mentre potava gli alberi nel giardino della casa dei suoceri Massimo Migliorini, 60 anni di Carasco, assai noto nel Tigullio in quanto brigadiere in pensione che ha lungamente prestato servizio nella compagnia dei Carabinieri di Chiavari. Non sono ancora ben chiare le dinamiche di quanto avvenuto, che hanno visto l’ex brigadiere rimanere travolto dalla legna – inizialmente si era detto da uno degli stessi rami che stava tagliando, ora si parla di un tronco o comunque un fascio di legna – fatto sta che nell’incidente Migliorini ha riportato per lo meno un serio trauma cranico e dopo esser stato stabilizzato sul posto è stato trasportato con l’elicottero Drago dei Vigili del Fuoco – dopo il rendez-vous con l’ambulanza della Croce Rossa di Santo Stefano – al policlinico San Martino di Genova. Lì è ricoverato in rianimazione, sebbene durante l’intervento i soccorritori hanno riferito non abbia per fortuna perduto conoscenza: essenziali saranno gli accertamenti e il decorso di queste ore per stabilire l’effettiva entità delle lesioni riportate e la prognosi, auspicabilmente positiva.