Alimenti e bevande di ogni genere, stoccati in un magazzino abusivo e “segreto”, dietro la facciata di quello ufficiale ed in regola: tre tonnellate di prodotti, per lo più scaduti e persino ammuffiti, conservati senza rispettare le norme di sicurezza. È quanto è stato scoperto nei giorni scorsi in una azienda di Lavagna dai Nas, che, come riporta l’edizione di oggi del Secolo XIX, dopo aver sequestrato la merce per un valore di circa 40mila euro, hanno denunciato due persone, il legale responsabile dell’azienda ed il responsabile alla sicurezza. L’attività vendeva la merce sia all’ingrosso che al dettaglio.

(In evidenza, una foto d’archivio di un sequestro da parte del Nucleo Anti Sofisticazioni)