Si è accasciato al suolo poco dopo aver ingerito una pastiglia allungatagli da un altro uomo: è capitato a Sestri Levante, dove l’intervento dei Carabinieri – allertati da un barista che aveva assistito allo scambio sospetto, come riporta il Secolo XIX di oggi – si è rivelato provvidenziale in primis proprio per prestare i corretti soccorsi ospedalieri all’uomo portato d’urgenza in pronto soccorso a Lavagna.

Spaccio di farmaci oppioidi

La pastiglia ingerita infatti era un farmaco: non tecnicamente una droga illecita, ma qualcosa di assai affine, in quanto comunque il principio attivo è un oppioide di sintesi, l’ossicodone, derivato dalla codeina: il Targin, che in ambito farmaceutico si usa comunemente per l’analgesia e la terapia del dolore, un’alternativa moderna alla morfina. Un farmaco potente, dunque, e pericoloso, che non si può ottenere senza precisa prescrizione medica: e occorrerà indagare proprio su come lo spacciatore – 54enne residente a Sestri Levante – se lo sia procurato: nella perquisizione che è seguita nella sua abitazione, infatti, oltre ad un quantitativo di marijuana sono state trovate altre due confezioni di Targin. Due ipotesi plausibili sono il furto e l’acquisto online, dove questo genere di farmaci – soprattutto provenienti dall’Est Europa – costituiscono un ricco mercato nero.