Lo hanno colto in flagranza giovedì sera gli agenti del Commissariato di Chiavari: in manette un 24enne italiano, pregiudicato, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. I poliziotti, infatti, si erano appostati nell’area dell’ex cimitero alla periferia di Carasco, dove numerose segnalazioni avevano riferito la consueta presenza di giovani dediti al consumo di droghe leggere. E così lo hanno trovato, mentre fumava uno spinello e stava proprio confezionando alcune dosi di marijuana. Sul posto era presente un tavolo realizzato con legni da cantiere su cui era posta la sostanza stupefacente (due grossi involucri con 76 gr. di marijuana complessivi), un bilancino elettronico di precisione e i sacchetti per il confezionamento. Durante il controllo Nagut, il cane antidroga dell’UPG, ha permesso inoltre di rinvenire in un buco presente sul posto 4 involucri contenenti altri 407 gr. circa di marijuana.