Classe 1945, Ermanno Cristin, soprannominato dai tifosi “bisontino” per la sua stazza, è stato una bandiera della Sampdoria e dell’Entella.

La scomparsa

Da tempo malato, Cristin era tornato a vivere in Friuli, nella sua San Giorgio di Nogaro dove era nato il 22 giugno 1945. Giunto men che diciottenne nel vivaio del Doria, dopo un anno in prestito al Simmenthal Monza giocò per otto campionati al centro dell’attacco blucerchiato, con un bilancio di 34 reti in 180 presenze. Una breve parentesi al Mantova nel 1972/’73, quindi l’ultimo campionato nella Sampdoria agli ordini di Guido Vincenzi, nel torneo del famoso ripescaggio agostano. Giocò quindi per Livorno, Acireale e dal 1976 al 1979 nell’Entella Chiavari.