Poco prima che un clochard riuscisse, ieri sera, a togliersi la vita a Chiavari gettandosi sotto a un treno, altri momenti di tensione in città per un suicidio, questa volta solo minacciato. Il tutto in questo caso va in scena in corso Garibaldi, attorno alle 20: a barricarsi in casa è un 40enne, in apparente stato confusionale, gas aperto e coltello in pugno, che minacciava di usare contro se stesso. La vicenda era iniziata alcune ore prima con una lite con la compagna, che l’uomo aveva percosso rendendole necessario rivolgersi alle cure mediche. Intervento congiunto di Vigili del Fuoco, Carabinieri e Polizia, oltre ai militi e sanitari di Croce Rossa e 118. I pompieri sono riuscirsi ad introdursi in casa e permettere alle forze dell’ordine e ai sanitari di bloccarlo mentre, con l’autoscala, altri soccorritori distraevano l’uomo, per cui è infine stato disposto il trattamento sanitario obbligatorio.