Nella tarda mattinata di ieri, nel corso di un servizio straordinario del controllo del territorio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Santa Margherita Ligure, a termine di accertamenti, hanno deferito in stato di libertà per possesso ingiustificato di oggetti allo scasso, cinque cittadini rumeni, dell’età compresa tra i 26 e 35 anni e tutti disoccupati.

Santa Margherita, denunciata banda di scassinatori rumeni

I 5 uomini, infatti, sottoposti ad un controllo sulla loro autovettura avente targa inglese, sono stati trovati in possesso di diversi attrezzi da scasso, tra cui un flessibile a motore a scoppio, mazze da demolizione, palanchini in acciaio, guanti in lattice nonché un “jammer” di notevole portata, strumento volto ad inibire la trasmissione delle onde radio ed il traffico GSM dei telefoni cellulari: questo strumento, tra le altre cose, è in grado di mandare in tilt i sistemi di allarme impedendo ad essi di contattare le centrali delle Forze dell’Ordine al momento dell’entrata in funzione. Tutto il materiale è stato sequestrato, ed a carico di uno dei cinque denunciati è stato anche emesso un foglio di via dai Comuni di Rapallo, Recco e Santa Margherita Ligure.